LENGUA: “Abraham e Lukaku insieme? Non so quanto siano compatibili; MAIDA: “Penso che la Roma prenderà Modesto come ds”

Giacomo Emanuele Di Giulio
23/03/2024 - 8:59

LENGUA: “Abraham e Lukaku insieme? Non so quanto siano compatibili; MAIDA: “Penso che la Roma prenderà Modesto come ds”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Maida a Radio Radio: “Diamo per assodato che De Rossi rimarrà a qualunque condizione, ma non è così. Le parti si sono date appuntamento a fine stagione. Se dobbiamo fare una previsione, secondo me De Rossi rimane alla Roma. Ma darlo per certo vuol dire non conoscere le dinamiche di mercato. Sta quindi a De Rossi far cambiare idea. Il mister si gioca molto in campionato. Per me il risultato finale non è importante, ma ciò che conta è come ci si arriva all’obiettivo. Le percentuali che la Roma possa uscire dall’Europa League sono abbastanza alte. Non credo vada biasimato De Rossi qualora dovesse essere eliminato dal Milan, che è una squadra forte. Abraham? Il piano iniziale era farlo iniziare a Udine, ma visto l’infortunio di Azmoun potrebbe bruciare le tappe. Penso che la Roma prenderà Modesto come ds, ma non si fermerà qui. La cena tra Souloukou e Galliani è stata fortuita, non si erano trovati lì per qualche trattiva”

Lengua a Radio Radio: “I sentimenti in questa vicenda contano molto poco, qui si parla di risultati. De Rossi fin qui ha fatto bene, ma ora deve portare la Roma in Champions. Portati i i risultati, a quel punto si potranno sedere a tavolino. I Friedkin faranno la loro valutazione. Se hanno scelto di fargli un contratto di sei mesi, vuol dire che lo considerano un traghettatore. Sta quindi a De Rossi far cambiare idea. Abraham e Lukaku insieme? Non so quanto siano compatibili, bisognerebbe cambiare il modulo. Sarebbe una Roma più a trazione anteriore, ma forse perdi un po’ in copertura. Questa è una cosa che deve valutare De Rossi. Abraham è stato fermo tanto tempo, bisogna andarci con i piedi di piombo”

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Per valutare De Rossi c’è ancora tempo. Il calendario a volte ti dà una mano ma lui è stato bravo a dare una mossa emotiva alla squadra. La Roma al momento sembra che stia andando bene anche a livello di rapporti della squadra. Non so se la società ha in mente di prendere un grande allenatore o un profilo più basso. In quel caso magari ci si guarda anche dentro casa”.

Sandro Sabatini a Radio Radio: “De Rossi è stato bravo a riportare serenità ed allenamenti più intensi rispetto a prima. Ha riportato la squadra unita, prima si era staccata da Mourinho. Grazie a questi particolari ha avuto la possibilità di migliorare il gioco e l’atteggiamento in campo. Fondamentale è stato che con Mourinho Dybala giocava una sì e una no mentre ora c’è sempre. Paredes è rinato con De Rossi anche se per me non è un campione. Un altro trasformato è Lorenzo Pellegrini che ora è tornato fondamentale”

Stefano Agresti a Radio Radio: “In teoria Abraham è il futuro. In pratica mettersi nelle mani di un calciatore fermo per una stagione non è semplice. Credo che la sua prossima stagione sarà di transizione”.

Vedi tutti i commenti (1)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Con De Rossi la media punti si è notevolmente alzata, sembra gasato al massimo, una furia di allenatore, zelante sulla tattica, premoroso, con i calciatori.
    Un altro anno di contratto se lo merita in pieno

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...