2 Gennaio 2021

Rui Vitoria racconta Tiago Pinto: “E’ uno dei migliori general manager del mondo, la Roma ha fatto un grande colpo”

RUI VITORIA TIAGO PINTO INTERVISTA – Rui Vitoria, tecnico del Benfica dal 2015 al 2019, conosce molto bene Tiago Pinto, nuovo dg della Roma. L’allenatore ha raccontato a La Gazzetta dello Sport gli anni passati al club portoghese, lavorando a stretto contatto con il dirigente. Queste le sue parole.

Come lavora Tiago Pinto: Rui Vitoria racconta il suo metodo e il rapporto con la squadra

“Tiago è uno dei migliori general manager del mondo, la Roma ha fatto un grande colpo, sono sicuro che farà benissimo. È il primo ad arrivare al campo e l’ultimo ad andar via, a volte dormiva nel centro sportivo. Gli dico sempre che è come un computer: analizza ogni cosa, sta sempre sul pezzo, conosce tutti i segreti della società che dirige. Per lui il suo club conta quasi più della sua famiglia. È un talento, insieme abbiamo vinto cinque trofei. Tuttora siamo amici e c’è un gran rispetto reciproco. I suoi metodi di lavoro? Riunioni continue, è uno che vuole sapere tutto. Allenamenti, schemi, gestione, comportamenti dei singoli. La prima volta che lo vidi eravamo io, lui e il presidente del Benfica. Ci convinse subito, parlò in modo chiaro illustrando le sue idee. Per Tiago il lavoro di squadra è fondamentale, ha un feeling speciale con i giocatori. E non mi riferisco solo ai video motivazionali proiettati prima dei big match, ma anche al rapporto con loro. Inoltre è uno scout eccellente”.

La storia di Ruben Dias: Pinto mago delle plusvalenze

“Un giocatore valorizzato da Pinto? Ruben Dias. Giocava nel Benfica B, nel 2017 me ne parlò in ritiro dicendomi di dargli fiducia. “È un predestinato, fidati”. Mi fidai. Non è più uscito dal campo, si è fatto due anni da titolare e in estate il club l’ha venduto al Manchester City per 70 milioni di euro. Una plusvalenza record per il Benfica, in questo Tiago è un fenomeno. Anzi, un vero mago”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.