Foto Tedeschi

ROMA ZORYA LUHANSK PROBABILI FORMAZIONI – Dopo tre settimane di stop, torna la Conference League. La Roma, alle 21 allo Stadio Olimpico, affronta lo Zorya Luhansk nella quinta giornata del girone C della terza competizione europea. Per la squadra di José Mourinho, che recupera Viña e Calafiori per la partita, è fondamentale trovare il successo che garantirebbe la qualificazione quantomeno allo spareggio per gli ottavi: per arrivare primi, però, e accedere direttamente tra le migliori 16 della competizione bisognerà sperare in un un passo falso del Bodo/Glimt in una delle ultime due partite del girone. Il match d’andata ha visto la Roma vincere in Ucraina con il punteggio di 0-3 e le reti di El Shaarawy, Smalling e Abraham.
Arbitra la sfida il romeno Kovacs.

Roma-Zorya Luhansk, le formazioni ufficiali

UFFICIALE ROMA (3-4-3): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, 6 Smalling, 24 Kumbulla; 2 Karsdorp, 17 Veretout, 77 Mkhitaryan, 92 El Shaarawy; 11 Pérez, 9 Abraham, 22 Zaniolo.
A disp.: 87 Fuzato, 63 Boer, 3 Ibañez, 19 Reynolds, 5 Viña, 13 Calafiori, 42 Diawara, 55 Darboe, 52 Bove, 7 Pellegrini, 14 Shomurodov, 21 Mayoral.
All.: Josè Mourinho

BALLOTTAGGI: 
IN DUBBIO: –
DIFFIDATI: –
SQUALIFICATI: –
INDISPONIBILI: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Cristante (positivo al Covid-19), Villar (positivo al Covid-19)

ZORYA LUHANSK (4-3-3): 53 Matsapura; 45 Favorov, 32 Imerekov, 4 Cvek, 10 Khomchenovskyy; 23 Buletsa, 15 Vernydub, 7 Kochergin; 11 Gladkyi, 28 Gromov, 90 Sayyadmanesh.
A disp.: 36 Zhylkin, 17 Yemets, 74 Snurnitsyn, 5 Rufati, 47 Owusu, 68 Cristian, 19 Alibekov, 29 Nazaryna, 20 Kazakov, 8 Lunyov.
All. Viktor Skrypnyk

BALLOTTAGGI: -.
IN DUBBIO: -.
DIFFIDATI: -.
SQUALIFICATI: Shevchenko, Alefirenko, Zahedi, Kabaev.

Arbitro: István Kovács (ROU);
Assistenti arbitrali: Vasile Florin Marinescu (ROU) – Ovidiu Artene (ROU);
Quarto uomo: Andrei Chivulete (ROU).

I precedenti

Tolta la gara di andata, le due squadre non si sono mai affrontate nella loro storia e gli ucraini non hanno nemmeno mai incrociato squadre italiane. Per i giallorossi si tratta, invece, della settima partita in casa contro squadre ucraine (13 i precedenti complessivi): nelle altre sei, la Roma ha ottenuto quattro successi e due sconfitte.

Roma-Zorya Luhansk, le probabili formazioni: le scelte dei tecnici

Nonostante i recuperi di Vina e Calafiori, Mourinho dovrebbe confermare il 3-4-1-2. Rui Patricio in porta e davanti la linea a 3 composta da Mancini e Ibanez con Smalling che dovrebbe rimpiazzare Kumbulla. Karsdorp sulla destra (anche se a tutta fascia) non ha ancora un sostituto valido, mentre a centrocampo Veretout dovrebbe partire titolare, anche visto il riposo forzato che avrà nel prossimo turno di campionato a causa della squalifica da scontare contro il Torino. Potrebbe essere il turno di Darboe accanto al francese, con El Shaarawy pronto a fare l’esterno sinistro lungo tutta la fascia. Non è da escludere una staffetta con uno tra Vina e Calafiori. Dopo che Mourinho ha scelto di lasciarlo in panchina per tutta la partita contro il Genoa, Zaniolo dovrebbe trovare spazio al fianco di Abraham, con Mkhitaryan alle loro spalle. Turno di riposo per Pellegrini

Il tecnico della squadra ucraina dovrebbe confermare il suo 4-3-3 che in fase difensiva si trasforma in un molto più difensivo 4-1-4-1. In porta ci sarà Matsapura, sulle fasce spazio a Khomchenovskyy e Juninho con Vernydbub e Cvek al centro della difesa. A centrocampo insieme alla stella Kochegin anche Buletsa e Nazaryna. Davanti Gromov punta centrale.

Dove vederla

La partita tra Roma e Zorya Luhansk si giocherà giovedì 25 novembre alle ore 21.00 allo Stadio Olimpico di Roma. Il match sarà trasmesso in tv da Sky Sport sul canale Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport (252) e Sky Sport 4K (canale 213) e in streaming su tre diverse piattaforme: DAZN, Sky Go e Now TV.

4 Commenti

    • Ma quale vendita lapidiamolo sulla pubblica piazza in quanto moralmente indegno.
      Qui mica si gioca a pallone , qui si giudicano e si condannano gli aspetti privati delle persone dall’alto della nostra nullità !!!

  1. Ma che, la fiera del P-boy? Se mettiamo in discussione pure Zaniolo è finita, giusto un Pallotta o un suo seguace potrebbe pensare di venderlo. Pensate a tifare e godiamoci le partite di Nicolò, tutto il resto è roba da pallottesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here