4 Agosto 2020

Roma, Zappacosta come Smalling: ultimo allenamento e poi i saluti

Foto Tedeschi

romanews-roma-davide-zappacosta-juventus-roma

ZAPPACOSTA ROMA CHELSEA – Dopo Chris Smalling, anche Zappacosta è pronto a salutare la Roma. Come riporta Gazzetta.it, infatti, il laterale destro oggi svolgerà l’ultimo allenamento a Trigoria prima delle vacanze. A fine mese, però, tornerà a Londra e discuterà del suo futuro con il Chelsea: ciò che è certo è la volontà del club capitolino di non volersi sedere al tavolo con i ‘Blues’ per trovare un nuovo accordo per l’ex Torino. Il so agente, Alessandro Lucci, in queste ore sarebbe già in cerca di una nuova destinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 commenti

  1. Newthor ha detto:

    Da quando è rientrato, ha mostrato buone cose. Un pensierino su di lui come vice Peres ce lo farei, visto che in fondo parliamo di un giocatore nel giro della nazionale.
    Mamma mia! Parliamo di vice Peres! Chi l’avrebbe mai detto? Le strade del calcio sono (in)finite!

  2. D.M. ha detto:

    Ragazzi a volte bisogna usare anche la testa la Roma a destra ha Florenzi Santon Bruno Peres e Karsdorp tutti a libro paga finché non ci sarà il cambio di proprietà e inutile parlare di mercato
    Tornando alla rosa con il nuovo modulo terrei Florenzi e riscatterei Zappacosta cedendo gli altri tre anche a poco pur di toglierti gli stipendi una volta per tutte sennò ogni sessione di mercato ritorna sempre il solito problema

  3. giovannib ha detto:

    Al momento Bruno Peres non è in discussione, fare il quinto offensivo è il suo ruolo naturale, senza patemi difensivi, e lo sta facendo pure bene, forse una scommessina si potrebbe fare anche su Karsdorp in quel ruolo, senza dimenticare Florenzi. Zappacosta non ha convinto molto, Santon buona riserva, abbiamo pochi soldi, se dobbiamo spendere meglio per un centrale (vista la partenza di Smalling) o due, qualcuno potente alla Veretout in mezzo, quanto rivorrei Radja in squadra, altri due anni tosti per me li farebbe a Roma