20 Febbraio 2022

Roma-Verona: dal recupero all’intervento su Pellegrini, la moviola dei quotidiani

Foto Tedeschi

ROMA VERONA MOVIOLA – Ieri è andata di scena allo Stadio Olimpico RomaVerona, finita con un pareggio, per 2-2, che lascia l’amaro in bocca a tutte e due le squadre. Per i giallorossi hanno segnato i due giovanissimi, classe 2003 e 2002, Volpato e Bove, mentre per i veneti a segno Barak e Tameze. Un match con poche sbavature arbitrali, ma che ha visto negli ultimi minuti di gioco l’espulsione di Mourinho per le eccessive proteste.

Leggi anche:
Roma-Verona, analisi tattica: i giallorossi subiscono il palleggio nel primo tempo, Mou la risolve con i cambi

La Moviola del match

La prima analisi arbitrale la fa La Gazzetta dello Sport. Secondo la testata sono stati pochi i 4 minuti di recupero dati nella ripresa, mentre giusta la valutazione CeccheriniPellegrini in area. Corretta anche la decisione dell’assistente nell’annullare il gol di Simeone per fuorigioco. Voto 5,5. Anche per il Corriere dello Sport il recupero concesso nel secondo tempo da Pairetto, anche se poi allungato di circa 50 secondi, lascia diverse perplessità considerando i 7 cambi effettuati nella ripresa, l’espulsione per proteste di Mourinho, e le tante perdite di tempo per crampi dei giocatori del Verona con Ceccherini che al 29′ del secondo tempo ha avuto bisogno anche dell’ingresso dello staff medico. Della stessa opinione della Gazzetta, anche la testata reputa giusta la decisione dell’arbitro nel non concedere il rigore nel contatto Ceccherini-Pellegrini. Il direttore di gara, pur non commettendo gravi errori, non sempre riesce a tenere lo stesso metro di giudizio: al 3′ del secondo tempo non sanziona un fallo di Gunter su Felix, mentre poco dopo assegna una punizione (da cui nasce il gol del vantaggio del Verona) per l’intervento di Smalling su Simeone. Erano falli da punire entrambi. Giuste le 5 ammonizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    La Roma quest’ anno è tartassata.. non c’è uniformità nelle decisioni.. è qui che nascono le incaxxature.

    • Gio ha detto:

      Sono d’accordo con te Giuseppe e poi aggiungo che il rigore si poteva dare per compensare quello dato al Milan con annessa espulsione di Mancini. Proprio per uniformità di giudizi. Ma ormai siamo rassegnati. La lega dovremmo farla noi…no questi cialtroni. Via dalla Serie A prima possibile… è il mio sogno!

    • tovi ha detto:

      Appena adesso ha segnato Raspadori portando in vantaggio il Sassuolo a Milano contro l’Inter. Ebbene, nell’azione del gol c’è stato un fallo di Berardi su Calhanoglu che poi ha fatto l’assist per Raspadori che ha segnato. Il commento dei telecronisti è stato che ormai gli arbitri su questi falli non intervengono più, dimenticandosi di dire che con il Genoa, invece, alla Roma gli è stato tolto l’ormai famoso gol a Zaniolo, addirittura con l’intervento del var che forse, secondo il regolamento, non poteva intervenire. abisso nella seguente giornata non l’hanno fatto arbitrare e dopo l’altra giornata è stato messo al var. Per punizione? Tranquilli, non lo diranno mai.

  2. Papa Max ha detto:

    Pairetto e’ talis pater .. un arbitruccio presuntuoso e piccolo piccolo .. vorrei capire bene la differenza tra arbitro scarso ed arbitro disonesto e capire a quale delle due categorie appartenga questo Pairetto .. sono molto combattuto ..