13 Novembre 2022

V per Volpato e Vlasic: numeri, potenziale e… scintille

Roma-Torino, ultima gara del 2022 dei giallorossi in campionato. Faccia a faccia tra due potenziali protagonisti, Volpato e Vlasic

Arrivederci Serie A. La Roma chiude il proprio 2022 in casa, con il suo pubblico. Alla ricerca di tre punti fondamentali contro il Torino di Juric, alle 15. La squadra di Mou ci arriva un po’ incerottata, si, con un Dybala in più, forse, ma sicuramente con un Pellegrini in meno. Per questo, potrebbe trovare ancora più spazio Cristian Volpato, una delle più belle sorprese di questa Roma. Lato granata, ci sarà Vlasic, punta di diamante dell’attacco granata.

Roma, Cristian Volpato

Rifiutare un Mondiale a 18 anni (ne farà 19 a breve) non è cosa da tutti. Ci vuole personalità, carattere. Due qualità che Cristian Volpato ha messo in vetrina ancora prima di questo episodio legato alla Nazionale. Il talento Italo-australiano della scuderia di Totti, sta trovando continuità, e, soprattutto, risultati. Il gol al Verona l’anno scorso è stato solo un antipasto. La prima portata è arrivata sempre con i veneti, quest’anno, con una perla di sinistro da fuori area. E in più un assist per ElSha. Un giocatore in rampa di lancio, il classe 2003, elogiato da Mourinho. Il ‘bambino’ a cui è stato chiesto di sopperire ad assenze pesanti, e lui non si tira indietro. È preciso nei passaggi (87%), crea occasioni (4) e cross utili (2), e recupera palloni (11). Il tutto in 143 minuti. Brucia le tappe, Cristian, la titolarità è già arrivato con la Roma, e si appresta a ripetersi con il Torino. Intanto l’attesa è stata ripagata. Il numero di telefono di Volpato è arrivato al ct dell’Under 21, che non ha esitato ad usarlo.

Torino, Nikola Vlasic

Attuale capocannoniere del Torino, Nicola Vlasic è a quota 4 reti stagionali. Per il classe ‘97 anche due assist nelle sue 14 presenze. In prestito dal West Ham da agosto, non ha ancora mai affrontato la Roma, all’Olimpico quindi sarà la prima con i giallorossi. Intanto, il 25enne di Split trascina la fase offensiva del Toro con le sue 24 occasioni da gol e 22 passaggi chiave e 8 cross utili. È meno preciso del collega (76% di passaggi riusciti) ma ha vinto più contrasti (7 contro 4). È nel giro della nazionale croata dall’Under 16, e viene da una famiglia di sportivi, il padre è stato un atleta e la sorella campionessa di salto in alto tra il 2007 e il 2010.

M. Teresa Tonazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.