• Roma, sirene di mercato per Smalling: l’interesse viene dalla Serie A

    Formazione 1
    22/03/2024 - 13:54

    Roma, sirene di mercato per Smalling: l’interesse viene dalla Serie A

    ROMA INTER SMALLING – Con il nodo “direttore sportivo” ancora da sciogliere, la Roma deve prepararsi ad un calciomercato da protagonista in estate: tra le richieste di De Rossi e una rosa da riorganizzare, c’è da fare i conti anche con le insidie che arrivano dalla Serie A; un club importante infatti starebbe (ri)pensando ad un difensore giallorosso per rinforzare il proprio pacchetto arretrato.

    Inter su Smalling

    Come riportato da La Gazzetta dello Sport, parliamo di un’operazione sicuramente in stile Marotta quella che potrebbe portare Chris Smalling a vestire il nerazzurro dell’Inter la prossima stagione: profilo ideale per l’attuale capolista in Serie A, tra un ingaggio da livellare verso il basso (l’inglese percepisce attualmente 3,8 milioni di euro a stagione) e un contratto in scadenza nel 2025.

    A fare gola è sicuramente la sua esperienza internazionale, la sua leadership quando è in campo e le letture difensive da vero maestro del ruolo: l’unico scoglio potrebbe essere rappresentato da una forma fisica spesso precaria, condizionata da continui acciacchi. La stessa condizione fisica che ha determinato questa stagione, passata più in infermeria che in campo. Adesso la palla passa alla Roma, che in caso di cessione dell’ex United andrebbe a rinforzare una potenziale concorrente e si troverebbe con l’esigenza di cercare un altro centrale difensivo (per sopperire all’assenza anche di Huijsen, che tornerà alla Juventus a fine prestito).

    Vedi tutti i commenti (11)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. Ma se quest’anno non ha mai giocato cosa sperano che invecchiando migliora??? il problema è che perchè dovrebbe abbassarsi l’ingaggio e quanto offrirebbero alla Roma?

    2. Se dovesse arrivare un’offerta congrua, credo che Smalling potrebbe essere ceduto.
      Anche perché ritengo che la Roma (giustamente) non pensi ad un rinnovo (a fine contratto andrà per i 36 anni e la sua fragilità fisica già la conosciamo!) ed allora cederlo prima dell’ultimo anno di contratto sarebbe l’unica opzione sensata.
      Cosa significhi giocare senza Smalling l’abbiamo ahimè visto quest’anno, ma onestamente tra averlo in organico, ma quasi sempre indisponibile, o non averlo proprio non credo ci sia tanta differenza, ferma restando l’esigenza di investire su un centrale di ruolo, da affiancare a Mancini, Ndicka e Kumbulla (Huysen e Llorente sono entrambi in prestito, per cui al 30 giugno 24 torneranno alle squadre di appartenenza).

    3. Visto il giocatore di quest’anno Marotta vorrebbe fare il colpo da discount ma io mi chiedo come mai l’Inter, piena di debiti, non ha il problema della Roma e compra con una facilità estrema senza remore o difficoltà?

    4. Chiaramente se ce li chiedono vuol dire che pagheremo noi per farlo andare via, mica ci guadagna per carità! E credo pure che nonno Smalling una volta approdato a Milano avrà una terza giovinezza miracolosa, così come è stato per nonno Dzeko e nonno Miki.

      1. Quindi scusa quale sarebbe la soluzione ? No perché non l ho capito. Lo venderesti ma non lo venderesti .. cioè ? Attendo..

    5. Comunque a prescindere da tutto, la Roma spesso paga stipendi a gente che sta ferma un anno (vedi Smalling, Habram e prima Zaniolo).. poi quando si rimettono se ne vanno. Strana politica

    6. Smalling è (era) il centrale difensivo indispensabile per la Roma, letteralmente l’unico capace di prendere posizione e saltare efficacemente sui palloni alti dato che Mancini, Ndicka e Llorente sono scarsi in questo fondamentale. Huijsen è forte ma della juve (scambiamolo con Mancini o Ndicka, hai visto mai?)

    7. Smalling e’ nella sua fase calante della carriera, oltretutto la sua integrita’ fisica e’ compromessa, tuttavia c’e’ da capire se la Roma nella prossima stagione sara’ impegnata nelle competizioni internazionali e se e’ buono per l’inter in champions puo’ esserlo anche per noi.
      Poi, se c’e’ da rinnovare allora e’ meglio pensare ad altro e vendere il calciatore.
      Mancini e Ndika dimostrano di essere affidabili fisicamente e affidabili tatticamente.
      Un investimento nel ruolo dovra’ essere fatto in quanto il solo rientro di Kumbulla non garantira’ la completezza del ruolo.
      Potremmo investire su Huijsen o quantomeno tentare di averlo almeno per la prossima stagione.
      Comunque un acquosto di un difensore centrale dovra’ essere fatto, su questo non ci sono dubbi.

      1. Smalling per l’eta’ Llorente , e Kumbula perche’ sono mediocri, Huijsen perche’ e’ della juventus .In Primavera nessun difensore che faccia sperare. Quindi tutto il nostro mercato andra’ incentrato sulla difesa. Poi i terzini sperando in Mannini e Celik sulla dx uno a sx occorre Angelino e’ debole difensivamente Centrocampo dovremmo affidarci ai giovanni della Primavera Pisilli ,Pagano Il centravanti dobbiamo sperare in Abraham:Prima o poi qualcuno si sveglera e comincera’ a parlare dei danni economici dei tre santoni portoghesi

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...