22 Gennaio 2022

Roma, senti Donadoni: “Zaniolo ha doti da campione, patrimonio del calcio italiano. Pellegrini? Il sogno di ogni allenatore”

ROMA DONADONI INTERVISTA – Roberto Donadoni è stato intervistato da Il Messasggero. Tra i vari temi trattati, anche alcuni riferimenti alla Roma di Josè Mourinho e ai singoli, come Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini. Di seguito uno stralcio delle sue dichiarazioni.

Le sue parole

Zaniolo è un patrimonio del calcio italiano, di un livello sopra la media: ha doti da campione, ma affermarsi a grandi livelli dipende solo da lui. Questo significa fare grandi sacrifici. Ha avuto due stop importanti, che impongono la necessità di salvaguardarsi al meglio. Pellegrini? E’ dotato, ha carattere e una personalità estremamente positiva. Come allenatore amo i calciatori che danno tutto e ai quali bisogna dire calma. Allenare giocatori come Pellegrini è il sogno di qualsiasi tecnico. Mourinho? Mi aspettavo quello che disse al suo tempo. Quando si lavora e si intraprende un cammino nuovo, in una realtà diversa, è normale trovare pregi e difetti. Il nome altisonante amplifica le aspettative dei tifosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. gio ha detto:

    Su Zaniolo sono pienamente d’accordo ma su Pellegrini…fatemi il piacere…..

  2. giovannib ha detto:

    Su Pellegrini non si può dire niente di male, l’impegno non manca mai ed è un discreto giocatore, duttile e intelligente. L’unico fardello che si porta addosso è di essere stato incoronato capitano dopo Totti e De Rossi, ci aspetta da lui che sia come Totti ma non è possibile, resta un giocatore da tenere sempre. Magari tra un pò capirà che non deve strafare e limerà alcuni difetti, ora batte bene anche le punizioni ma se continuate a guardarlo e a criticarlo perchè non è quasi perfetto come lo erano i nostri due totem (e il quasi è d’obbligo perchè ce ne sarebbero da dire) allora non lo accetterete mai

  3. Papa Max ha detto:

    e ancora .. inutile il mio commento che sarebbe praticamente identico a quello di giovannib ..

  4. Marco65 ha detto:

    Unica soluzione fare subito Capitano Zaniolo campione vero. Cosi’ si eviterebbero tutti gli equivoci su Pellegrini buon giocatore ma nulla piu’.

  5. Itti54 ha detto:

    Doanadoni ha capito tutto : carattere e personalità. Proprio quelle di cui difetta. Per quanto riguarda le punizioni (tralasciamo i rigori e pure li carci d’angolo), quando non casca per terra, due ne ha azzeccate : contro Cagliari (barriera da principianti) e Juve (bello, bellissimo ma rovinato in modo grottesco pochi minuti dopo sapete come). Ho buona memoria, ne ricordo un’altra lo scorso anno in Coppa, da Ridolini suppergiù. Volemo fà il conto, ne avrà tirate (perchè se c’è lui in campo non si discute) una quarantina, vi sembra un o score accettabile ? Ma mi facci il piacere, diceva Totò.