RANIERI in conferenza stampa:”Io credo che il nostro primo tempo sia stato il più bello da quando sono qui a Roma, abbiamo costruito tanto abbiamo tirato molto in porta però non abbiamo concretizzato. E’ questo il più grosso rammarico e difetto nel primo tempo. Narcisismo? No narcisimo no perchè i ragazzi stavano tenedno molto bene palla. Uno è narciso se non crea occasioni da gol invece c’era il momento di possesso di palla, c’era il momento dell’affondo, però avevamo fatto bene tutto soltanto che la rete si è mossa soltanto una volta questa è stata la più grande colpa nostra. Sapevamo che la Sampdoria nel secondo tempo avrebbe tentato il tutto per tutto. Avrebbe iniziato a spingere e noi non siamo stati bravi a tenere le distanze giuste e continuare a tenere la palla. Loro sono stati bravi con il duo Cassano Pazzini a trovare il gol del pareggio. A quel punto non cambiava molto per noi pareggio o sconfitta dovevamo dipendere dall’Inter per questo ho cercato di forzare mettendo Taddei e Toni cercando il tutto per tutto. Non è andata bene, hanno vinto loro. Complimenti alla Sampdoria. Noi non ci arrendiamo, mancano ancora tre partite e cercheremo di fare il nostro lavoro anche a Parma, col Cagliari e a Chievo”.Cosa ha provato a dire ai giocatori e cosa dirà?”Non dico nulla alla fine della partita. Le parole sono molto sintetiche. Io ci credo. E chi ci crede mi segue, gli altri si facciano da parte. Oo voglio gente che ci crede, poi se l’Inter vince tutte e tre le partite l’avranno meritato e noi non avremmo nulla da rimproverarci. Stiamo li perchè l’Inter ha perso qualcosa per strada  e se non lo perde più complimenti a loro non possiamo farci nulla. çoro ci hanno dato questa possibilità e ci proveremo fino in fondo. Ai ragazzi farò questo discorso molto semplice”Sui tifosi.”I tifosi sono stati magnifici a darci tutto l’energia. E adesso sta a noi ripagarli con tre prestazioni maiuscole e poi vada come vada”.
Una Roma che è entrata troppo piaciona. Bisognava chiuderla prima? “Non siamo stati piacioni nel primo. Nel secondo tempo non l’abbiamo chiusa e quando tu non chiudi una partita del genere… Nel basket, nella pallavolo, quando una squadra gioca quel fior di primo tempo ha vinto la partita e noi non l’abbiamo vinta perchè non abbiamo fatto più gol. Passata la tempesta la Sampdoria da buoni naviganti è riuscita a portarsi a casa tutto il pescato”.La presidentessa si è lamentata dell’arbitro.”Io non ho i monitor davanti per cui è difficile dalla mia posizione vedere quello che è successo. Credo che Collina valuterà meglio di tutti essendo libero di ogni pathos e valuterà lui la prestazione di Damato”.Quale lavoro psicologico bisognerà fare?”Lo stesso che ho detto. Chi sarà troppo abbattuto si metta da parte. Non ho bisogno di questo tipo di giocatori, ho bisogno di giocatori che ci credono fino in fondo ma proprio per se stessi. Io non mi fermo, non mollo, non devo mollare e così quei giocatori. Dal primo giorno di allenamento chi si allenerà bene, chi ci sarà con la testa, starà con me. Gli altri, capisco che non ci credono più, ma non fanno parte del mio modo di vedere il calcio”.E’ difficile fare una terapia di questo genere dopo stasera?”Non credo, siamo sportivi, nello sport c’è la vittoria è c’è la sconfitta. Se una sconfitta ci dovesse abbattere più del dovuto non mi piace. Questo squadra più volte ha dimostrato che quando è caduta si è rialzata e sono convinto che si rialzerà. Poi dopo dipendiamo dagli altri, noi stiamo raschiando il barile. Siamo qui perchè l’Inter ce lo ha permesso. Se non ce lo permette più complimenti a loro, però complimenti anche alla Roma”.Si immagina la Lazio che gioca alla morte per fermare l’Inter?”Io credo che la Lazio deve giocare per lei, per nessun altro. Le voci c’erano anche prima di Firenze per cui le voci sono voci. Ognuno gioca sempre per vincere, mai per perdere. Se l’inter vincerà è perchè l’Inter è più forte, perchè viene e fa sua la partita”.
 
ROSELLA SENSI alle radio:E’ mancato quel pizzico di fortuna che in altre occasioni è stata determinante? Non sono daccordo con lei, non è la fortuna che è mancata, i ragazzi si sono impegnati sempre, la fortuna va cercata, quando si arriva al finale è perchè ci stai li davanti, non è fortuna la Roma merita e meriterebbe di stare ancora più su”L’arbitraggio?”Io difficilmente amo fare polemica  e non voglio destare sospetti, sicuramente posso dire, una conduzione inadeguata per l’importanza della partita e per come è stata gestita non m i piace fare polemica, occorrono persone preparate e professionali soprattutto perchè l’errore umano è comprensibile, non è perchè sto commentando a caldo la partrita perchè io ho un carattere piuttosto pacato anche nei post partita però non sono per niente soddisfatta soprattutto sono delusa per questa città per questi tifosi perchè bisogna saper accettare di perdere però dispiace perdere così l’importasnte è andare avanti e non mollare perchè la Roma non debve mollare e i ragazzi non molleranno soiprattutto per in nostri tifosi”Dove non le è piaciuto l’arbitraggio?”Il recupero, un rigore non dato ora sono episodi su cui non voglio destare ne dubbi ne sospetti perchè non è questo, considero sempre l’errore umano però sicuramente una conduzione inadeguata, e mi dispiace perchè era una partita che meritava di essere giocata in maniere differente però ripeto un grazie ai ragazzi e complimenti alla Sampdoria perchè ripeto so essere sportiva”C’è una grande delusione, un sogno che ancora non si è spento che però stasera ha una botta di arresto?”Dispiace sicuramente la sconfitta non bisogna fermarsi bisogna andare avanti bisogna continuare a vincere mancano tre partite per cui i ragazzi meritano di finire alla grande questo campionato soprattutto i nostri tifosi per cui bisogna andare avanti sarà una delusione che durerà qualche giorno però bisogna ricominciare e combattere con la tenacia di sempre”
 
DE ROSSI a Sky:”Io, quando ho dovuto puntare il dito sugli arbitraggi, due anni fa, l’ho fatto direttamente perché è successo qualcosa di scandaloso. Quest’anno no, quest’anno, secondo me, una botta al cerchio e una botta alla botte, è andata abbastanza bene, anche per loro. Penso che abbiamo fatto un campionato abbastanza dignitoso, senza favorire o sfavorire clamorosamente una o l’altra squadra. Che poi stasera non sia andata benissimo, e che secondo me non è proprio il massimo la designazione, quello ci può stare, però ripeto non è il fattore arbitri che quest’anno ha inciso secondo me”.
 
DE ROSSI alla Rai:”Questa era una partita importante, ora ci tocca solo aspettare e vedere cosa fa l’Inter. L’unica squadra che può togliere punti ai nerazzurri è la Lazio, spero che faranno il meglio, visto che matematicamente non sono ancora salvi. Nell’aria si sente una brutta sensazione: loro per essere felici almeno una volta, devono vedere piangere noi”.
 
 
DE ROSSI in mixed zone:”Non è andata come speravamo. L’arbitro? Quando c’è stato qualcosa di scandaloso l’ho detto, oggi non me la sento di condannarlo, in un discorso lungo 10 mesi ci può stare. Ne abbiamo vinte tante senza meritare, oggi non meritavamo di perdere. L’inter? Se la Lazio gioca la partita l’Inter a Roma non vince. La Lazio è l’unica squadra che ha qualità per fermarli. Ora non cerchiamo alibi esterni. Nell’aria non si aspettava altro che veder perdere la Roma. Domenica? Vado al mare con mia figlia”
 
MENEZ in mixed zone:”C’è grande delusione, ma ci crediamo ancora per le prossime tre partite. Lo spogliatoio ovviamente era muto. Se all’inizio ci avessero detto che arrivavamo secondi ci avremmo messo la firma, è ovvio. Sulla gara comunque pesano tre errori arbitrali”.
 
DAMIANO (allenatore in seconda) in mixed zone:”I ragazzi erano molto delusi. Per me hanno fatto la miglior partita del campionato. Adesso ci sarà da lavorare molto sul piano psicologico. L’arbitraggio ha lasciato l’amaro in bocca: ci hanno negato rigori evidenti”.
 
RANIERI a Sky:Un punto o zero è la stessa cosaSi certo. Se avessimo pareggiato sarebbe stata la stessa cosa. Eravamo padroni del nostro destino adesso non più.Come valuta l’arbitraggio?Come valuto io non interessa importa come interpreta Collina. Il finale di campionato è da scrivere?Dobbiamo andare avanti come se non fosse successo nulla. Abbiamo fatto il miglio primo tempo da quando sono qui. Poi nel secondo tempo siamo stati un po’ sfortunatiLe tue scelte tattiche?Dovevo fare cosi perdere o pareggiare era la stessa cosa. Sul’l 1-1 ho dovuto fare cosi cercando qualche cross, per le punte. Purtroppo non abbiamo trovato il gol.Bel primo tempo poi nella ripresa non avete gestito la palla, come mai?Non siamo rimasti compatti come nel primo tempo e loro ne hanno approfittato.Loro hanno cercato dei cambi di gioco e hanno alzati il baricentro, sono stati molto braviDove può perdere punti  l’Inter?Non lo so, so solo che dobbiamo fare il massimo. Non siamo più padroni del nostro destino. La Lazio potrebbe dare un gioia alla Roma?Dobbiamo pensare a noi. Lo scudetto si deciderà alla fine a Verona. Siamo caduti e dobbiamo rialzarci È pesato giocare da primi della classe?Non nel derby eravamo nervosi. Oggi abbiamo giocato bene. Succede di giocare bene nel primo tempo e poi no trovare il bandolo della matassa nella ripresa. La Samp è stata brava a riorganizzarsi  con quei due fenomeni li davantiGrande annata comunqueSicuramente, dobbiamo finire bene. Abbiamo fatto il massimo. Nel derby la fortuna è stata con noi oggi no.Si può dire la sua stagione più straordinariaNoi siamo qui perché loro hanno perso dei punti per strada. Loro sono forti, complimenti a loro e complimenti alla Roma perché ha fatto una stagione straordinariaVincendo a Parma scavalchereste L’Inter per 24 ore.Intanto vinciamo a Parma
 
RANIERI a Roma Channel:”La Sensi ha detto che c’era un rigore? Dalla panchina non si vede il rigore. Forse il presidente ha rivisto le azioni sul monitor. Chi decide è Collina, vedrà lui se Damato è stato all’altezza. Sembra rigore. Peccato. Abbiamo fatto il miglior primo tempo da quando sto qui. Potevamo fare due tre gol in più. Dovevamo essere più pratici. Nella ripresa eravamo troppo lunghi. Quando abbiamo preso gol ho tentato il tutto per tutto. Perdere o pareggiare oggi non cambiava nulla. Adesso speriamo nelle disgrazie altrui, però vogliamo finire bene il nostro campionato. Pensiamo a vincere tutte e tre le gare che ci mancano, poi non ci rimproveremo nulla. Stiamo dando fondo a tutte le nostre risorse, dobbiamo continuare. Martedì dirò ai ragazzi: “Chi ci crede venga in campo”. Nel derby eravamo nervosi. Oggi potevamo sentire pressione. Però visto il primo tempo non è andata così. Il secondo tempo male, eravamo disuniti. E loro sono stati bravi con quell’invenzione di Cassano per Pazzini. Quando tu giochi bene devi chiudere la partita, il calcio è maledetto in questo. Io non mollo. Voglio gente che fino all’ultimo ci prova. La Lazio non se la giocherà? Non ci credo a queste cose. La Lazio se la giocherà e se perderà perché lo avrà meritato”.TONI a Sky:Brutto colpoBrutta mazzata. Ora siamo secondo e l’Inter ha tre partite facile.È mancato il colpo decisivoCi abbiamo provato,se facevamo il 2-1  si chiudeva. Poi hanno pareggiato e noi ci siamo buttati avanti. Dopo il 2-1 ci siamo innervositiÈ stata una grande stagioneSi, abbiamo fatto una grande stagione. Siamo motlo dispiaciuti perché il sogno adesso è lontano. Dobbiamo fare nove punti anche se è difficile che l’Inter perda punti.Pensavi di poter risolvere la partita?Se contento della partita?Non sono contento perché abbiamo perso. Entrare in corso non è facile. Non voglio gudicare la mia partita il problema adesso è che siamo secondi.Ti aspettavi una intesa maggiore con Totti?Penso che con Francesco abbiamo giocato poco perché abbiamo avuto degli nfortuni. Le volta che abbiamo giocato insieme lui mi ha fatto sempre tirare in porta. Non eravamo al top quando abbiamo giocato insieme. Con lui mi trovo molto bene.Sembra che la Roma voglio tornare al gioco originario senza centravantiIo credo che abbiamo fatto buone partite. Il mister ha preferito giocare con due mezze punte. Sinceramente che abbiamo giocato molto pooc insieme ma abbaimo praticamente sempre vintoSull’arbitro?Penso che su tre episodi almeno uno ce lo poteva dare. Siamo motlo delusi e rivedendo le immagini il rigore era netto. è megli non parlare e dire cattiverie anche se altre squadra hanno successo a dire cattiverie
 
TONI a Roma Channel:”E’ dura digerire questa sconfitta. C’è tantissimo rammarico, tristezza. L’Inter ci ha superato e adesso ha tre partite facili. Da martedì proveremo a ripartire per vincere le ultime tre gare. Finchè non termina il campionato non è finito niente. Però il rammarico è tanto. Abbiamo fatto un gran primo tempo e dalla panchina ho visto parecchi episodi dubbi. Ci poteva stare qualcosa di più. C’è tanta amarezza. In questi momenti più si parla e più si rischia di dire cattiverie. Adesso non sarà facile trovarsi martedì e buttarsi a Parma con la testa. Ora dobbiamo vincere le ultime partite con la speranza che l’Inter lascia qualcosa per strada. Sarebbe bello, ma la vedo dura. Noi però dobbiamo provarci per stare a posto con la coscienza. Comunque vada abbiamo fatto un campionato straordinario, recuperando tantissimi punti. Adesso c’è tanta amarezza, volevamo raggiungere un sogno per la città, ma che forse oggi è svanito. Comunque sia la Roma ha fatto tanto questa stagione e adesso è normale che sia rammarico. Nervosi gli ultimi dieci minuti? Qualsiasi persona al mondo si sarebbe innervosita. E’ normale, hai lavorato per un anno e per vari motivi vedi sfuggire l’obiettivo. Io vedo molti avversari che quando giocano contro di noi sono molto più nervosi”.TONI alle radio:”Ma adesso purtroppo l’Inter ci è passato davanti e vendo il calendario dell’Inter ha tutte partite facili quindi è stata una bella mazzata noi dobbiamo vincerle tutte e tre””Se ci dai un rigore andiamo sul 2-0 cambia tutto è normale. Abbiamo accarezzato questo sogno”Per De Rossi l’unica partita difficile  dell’Inter è la Lazio ma non ci crede molto”Ci credo poco anch’io se tuitti ci credono poco un motivo ci sarà. L’unica cosa che possiamo fare e vincerle tutte nella speranza che l’Inter molli qualcosa””Questo pubblico è fantastico perchè ha capito che abbiamo fatto questa rincorsa”TONI in mixed zone:”Siamo dispiaciuti, abbiamo rincorso per mesi e stasera vediamo il sogno allontanarsi. Alcuni episodi purtroppo ci penalizzano. C’era almeno un rigore per noi. Ma la roma ha uno stile diverso dall’inter. Ora dobbiamo vincerle tutte”. DEL NERI a Sky:Quarta vittoria di fila della SampNel primo tempo abbiamo sofferto la Roma. Eravamo timidi e non mi è piaciuta la squadra. Dobbiamo sopportare il dover vincere.Grande Pazzini quanto c’è la mano di Del Neri?Anche la squadra aiuta Pazzini. I solisti fanno la differenza e aiuteranno la Samp per il futuro.Per il quarto posto si decide alla penultima?Il campionato è strano, dobbiamo rimanere sereni e tranquilli. Nel secondo tempo siete cambiati, quale è stata la chiave?La difesa  è stata alta. Tissone è un giocatore di qualità e fa la differenza in queste partite. La chiave è stata tutta la squadra e ci siamo meritato la vittoria.Grande condizione atleticaAssolutamente. Il problema di fondo è la psicologia, qaundo incontriamo le grandi dobbiamo lavorare su questo.Abbiamo dimostrato di avere una certa mentalità.Avete ritrovato un grande portiereStorari si è inserito molto bene e da grande tranquillità alla difesa. I ragazzi sono consapevoli di essere una squadra e chi è ha grandi doti come Cassano e Pazzini possono fare la differenza. Va alla Juve con Marotta?No assolutamente. Noi siamo tranquilli e pensiamo a finire il campionato. Il rinnovo è solo questione di rapportiSiete legati all’euforia?Sicuramente dopo il derby è cambiato qualcosa e abbiamo avuto una grande spinta. Crediamo in quello che facciamo.Due cambi possono cambiare tutto?Le caratteristiche erano diverse ed hanno cambiato tutto. Nel secondo tempo è cambiato l’approccio, poi si può perdere ma l’atteggiamento è importanteMAROTTA a Sky:Si aspettava un Samp cosi?È merito di tutto. Siamo un squadra di grande qualità. Va alla Juventus?Adesso penso solo alla Samp. Andare in Champions sarebbe un grande traguardo perché non ci sono mai arrivato. Adesso possiamo guardare anche al Milan. Serata indimenticabile che ci fa scordare l’amarezza della finale dello scorso anno
 
PAZZINI (man of the match) a Sky:Grande Roma nel primo tempo ma anche grande Samp”Nel primo tempo hanno giocato bene. Poi nel secondo tempo siamo stati grandi, sognamo la Champions”Differenza di gambe?”Nel secondo tempo sono calati e noi siamo andati meglio”Nel momento migliore avete battuto le grandi”Sapevamo che per andare lontano oggi dovevamo vincere”.Doppietta utile per il Sud Africa?”No utile solo per la Sampdoria e per la Champions”
 
GUBERTI a Sky:Va bene il 6 in pagella?Si mi aspettavo anche meno. Hanno giocato bene nel primo tempo.Prevale più sapere che la Roma ha perso lo scudetto oppure la gioia del quarto posto?Ho provato a dare il meglio ma forse ero condizionato da questa situazione.Grande applicazione tattica della SampSi è una nostra grande peculiarità, ci aiutiamo tutti.La Samp ha un grande centravanti che aiuta la squadra ad essere al servizio di Del NeriCassano e Pazzini sono due fuoriclasse