FOTO Figc.it

ROMA RINNOVI – Nei prossimi mesi per Tiago Pinto non ci sarà solo l’esigenza di lavorare sul calciomercato per rinforzare la squadra per José Mourinho. Il GM portoghese dovrà anche sedersi a tavolino con alcuni dei giocatori più importanti della rosa e discutere del rinnovo di contratto.

Leggi anche:
Roma, dall’Inghilterra: Mourinho pensa a Romero per la porta

Roma, Tiago Pinto cerca i rinnovi ‘Azzurri’

I primi che presto si metteranno a trattate con Tiago Pinto sono gli Azzurri: secondo ‘La Gazzetta Sportiva’, infatti, presto verranno ridiscussi i contratti di Pellegrini, Spinazzola, Mancini e Zaniolo. Due di loro (Pellegrini e Spinazzola) sono destinati ad essere protagonisti anche in questi giorni agli ordini del c.t. Roberto Mancini, un altro (l’altro Mancini, Gianluca) è stato “tagliato” ad un soffio dal traguardo azzurro e il quarto (Zaniolo) non è all’Europeo solo per il brutto infortunio al ginocchio sinistro che lo tiene fuori causa da quasi nove mesi. Anche su questi quattro Mourinho vuole costruire la Roma del futuro. Pellegrini ha il contratto in scadenza nel 2022 anche se – a conti fatti – sul suo rinnovo sono tutti pronti a scommetterci su. Perché la Roma vuole continuare a investire su Pellegrini e lui vuole diventare una bandiera della Roma. La fumata bianca molto probabilmente arriverà subito dopo l’Europeo, con un contratto più ricco per Lorenzo rispetto a quello attuale (2,5 milioni di euro garantiti, bonus compresi). Spinazzola, invece, ha ancora tre anni di contratto e dei tre sembra francamente la situazione meno impellente (guadagnando già molto, tre milioni più bonus a stagione). Sulla scia dell’Europeo – soprattutto nel caso lo faccia bene – potrebbero però crearsi le premesse per dover intervenire. E, magari, sminare sul nascere anche qualche tentativo di altri club, soprattutto quelli all’estero. E subito dopo la Roma si porrà il problema di Mancini e Zaniolo.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

1 commento

  1. Ma se Spinazzola ha altri 3 anni di contratto, perché rinnovarlo alzando l’ingaggio? Non ha più 20 anni, mezza stagione la fa infortunato e mezza no.. si rischia di avere un altro Pastore.. boh

Comments are closed.