TRABSPONZOR ROMA – Inizia con una vittoria convincente la stagione della Roma di Josè Mourinho e con il primo centro alla prima da titolare di Shomurodov, già ribattezzato dai tifosi ‘Shomurogol’. Non è stata una passeggiata, i giallorossi hanno cercato e trovato questo successo importantissimo. Ci hanno messo un po’ a ordinare le idee e scovare i pertugi giusti per aver ragione del Trabzonspor, infarcito di ex romanisti ed ex Serie A.  Centrato il vantaggio, Pellegrini e compagni la parte migliore di sé l’hanno fatta vedere dopo il pareggio dei turchi, perché hanno riacciuffato il match da squadra, da squadra di Mourinho che non ci sta a non vincere. Dopo la rete di Cornelius, la Roma si è dimostrata solida, non ha perso la testa, non ha ceduto mentalmente ed ha continuato ad attaccare senza scoprirsi troppo.

Trabsponzor – Roma ed è già Shomurogol mania

L’uomo del destino è arrivato dal Genoa. Il neoacquisto Eldor Shomurodov ha infilato il gol vittoria con un opportunismo da grande attaccante, confermando il suo fiuto sotto porta. La zampata del 2-1 ha messo i sigilli al primo dei due match con il Trabzonspor nei playoff di Conference League. Un centro decisivo che ha messo una seria ipoteca sulla qualificazione ai gironi del nuovo torneo voluto dalla Uefa. Pronti via, a Trebisonda l’uzbeko ha sorpreso anche i più scettici con la sua velocità e lucidità. La sua rete è un macigno che fa partire bene la prima Roma di Mourinho in Europa che può guardare con fiducia anche all’inizio della stagione in Serie A a partire da domenica contro la Fiorentina all’Olimpico.

Compattezza e determinazione nella Roma di Mourinho

A Trebisonda si sono visti certamente solo sprazzi di gioco, ma l’esperto Special One conosce alla perfezione l’importanza di iniziare la stagione con una vittoria. Il successo alla prima uscita regala morale e autostima. Per il bel calcio, se e quando arriverà, c’è tempo. La squadra è ancora in costruzione, i lavori sono in corso, ma la compattezza e la tenacia sono già caratteristiche del gruppo fino ad ora plasmato dal portoghese. Una vittoria quella in terra turca da preservare in vista dell’esordio in campionato di domenica sera con la Viola e del ritorno all’Olimpico con il Trabzonspor, quando tra sette giorni basterà un pareggio.

GSpin

8 Commenti

  1. Andiamo avanti cosi grande mentalità di squadra ci suole questo sarebbe ottimale avere un buon centrocampista che sia più coordinato sullo smistamento della palle senza sbagliare troppi passaggi spero che Veretout ritorni ad essere più accurato nello smistamento dei palloni.
    Forza Roma

  2. quando alcuni scrivevano che dovevamo vincere questa coppa e facilmente, senza se e senza ma, e rispondevo che c’ erano diverse altre squadre ben attrezzate, vorrei solo dire che anche il Trazetc.etc. ha confermato, e si sapeva, di essere una squadra niente male .. abbiamo vinto, ma non a mani basse e non fumando sigarette, con gli occhiali da sole e con le infradito ai piedi .. la Roma ha lottato per vincere e , finalmente lo ha fatto .. buona squadra il Trazb.etc.etc. , ma noi abbiamo meritato la vittoria .. ok, e adesso dobbiamo ameno pareggiare al ritorno o , e lo preferirei, vincere in maniera convincente .. m’ ha (un po’ ..) preoccupato la frase di Mou , ieri in conferenza, quando diceva .. quest’ anno ne pareggeremo tante ..

    • Papa Max, sulla frase di Mou devo correggerti, intendeva dire, e se la risenti l’intervista converrai con me, che molte delle sconfitte dello scorso anno saranno almeno pareggi.
      Credimi, se puoi riascoltalo.

      Ciao e #DajeRomaDaje💛❤️

  3. Molto buono il russo…complimenti, pellegrini bene ma un po lezioso; manca un centrale difensivo e a centrocampo c’e’ un bel buco. Forza roma

Comments are closed.