29 Marzo 2021

Roma, priorità nuovo portiere: da Areola a Meret, ecco l’identikit dei nomi in ballo

CALCIOMERCATO ROMA PORTIERI – Porte girevoli a Roma. Inevitabile dopo l’ennesimo buco nell’acqua post Alisson della dirigenza giallorossa. Dopo Olsen, anche Pau Lopez ha esaurito i bonus a disposizione. E insieme a lui Mirante, che a Trigoria non è più considerato affidabile come prima. Il portiere classe ’83, a tre mesi dalla scadenza del contratto, non ha ancora ricevuto offerte per il rinnovo. Dunque, a pochi mesi dall’apertura del calciomercato, il general manager Tiago Pinto inizia a sondare il mercato per blindare, finalmente, i pali della Roma. Da Musso ad Areola: ecco un focus sui nomi dei potenziali prossimi ‘guardiani’ della porta giallorossa.

Campioni del Mondo…e aspiranti tali

In occasione dei discorsi sul rinnovo di Mkhitaryan, Mino Raiola, agente dell’armeno, ha avuto occasione di proporre un altro suo assistito a Tiago Pinto. Si tratta di Alphonse Areola, portiere del Fulham in prestito dal PSG. Il francese sta soffrendo la dura stagione dei londinesi, relegati ai bassifondi della Premier. Ma il suo curriculum parla da solo, ed è sicuramente una soluzione affidabile e, proprio grazie ai buoni rapporti con Raiola e il PSG (a breve i due club discuteranno il riscatto di Florenzi), non troppo esosa per le casse giallorosse. Classe ’93, 109 presenze e 10 trofei con i parigini, una Liga (da secondo) con il Real Madrid. Mondiale Under 20 da titolare conquistato con i giovani ‘galletti’ e, soprattutto, la Coppa del Mondo con i grandi a Russia 2018, in cui Areola fu convocato da Deschamps come terza scelta alle spalle di Lloris e Mandanda. Palmares da campione ed esperienza notevole anche in campo europeo. Chi invece sogna il tetto del mondo con la sua Argentina è Juan Musso, forse il favorito numero uno, attualmente, per la porta giallorossa. Udinese e Roma hanno già avuto modo di parlare del suo futuro, che ormai è proiettato verso lo step successivo dopo tre stagioni e quasi 90 partite in Serie A con i friulani. Da poco ha anche conquistato stabilmente un posto nel gruppo dell’albiceleste e la conoscenza del campionato, unita al fattore età (26 anni) e alle abilità dell’argentino, lo spingono in cima alla lista di Tiago Pinto.

Leggi anche:
ROMA, MUSSO SEMPRE IN POLE PER LA PORTA: PEREZ E DIAWARA POSSIBILI CONTROPARTITE

Il gruppo degli azzurri: Gollini, Cragno e Meret

A tre mesi dall’Europeo, il CT Roberto Mancini ha pochi dubbi sui 23 da portare con se. Uno di questi è il terzo portiere alle spalle di Donnarumma e Sirigu, già certi della convocazione. Dubbio che sorge dall’abbondanza di scelta nel nostro campionato. Da sempre l’Italia è una riconosciuta scuola di grandi portieri, e la generazione nata tra metà e fine anni ’90 non è da meno. Pierluigi Gollini, Alessio Cragno e Alex Meret. Tutti in lizza per un posto e tutti, chi per un motivo chi per un altro, accostati alla Roma. Il primo piace e non poco ai giallorossi e, ultimamente, grazie alla stessa procura di Mancini e Cristante, si è avvicinato sensibilmente alla Roma. Ha un costo simile a Musso (circa 20 milioni) e la stessa esperienza dell’argentino in Serie A (109 presenze tra Verona e Atalanta). Insieme al portiere dell’Udinese, e alla sorpresa Areola, sale sul podio delle preferenze giallorosse. Appena dietro c’è Cragno. Non per valore, che forse è superiore a tutti gli altri, ma per ‘fattibilità’. Costa molto e la concorrenza è alta, vista la stagione da assoluto protagonista che sta vivendo al Cagliari. Forse l’unico dei rossoblu, incappati in un annus horribilis e a rischio Serie B. Proprio una retrocessione potrebbe spalancare le porte a una sua cessione e abbassare il costo della trattativa. Dunque discorsi rimandati a fine stagione per il classe ’94, in Sardegna dal 2017. Ancor più staccato Meret. Tra i talenti più brillanti del panorama calcistico italiani, è reduce da un’annata difficile a Napoli in cui spesso si è sdoppiato con Ospina. E’ il più giovane del gruppo (classe ’97) e il fatto che a venderlo dovrebbe essere una diretta concorrente rende tutto più difficile. Come è difficile che il Napoli se ne privi a prezzo basso.

Leggi anche:
GOLLINI NEL MIRINO DELLA ROMA: GLI AGGIORNAMENTI

Gli outsider

Fino a qualche mese fa un profilo accostato con insistenza alla Roma era anche Marco Silvestri del Verona, sorpresa delle ultime due stagioni di Serie A. Pista che però si è raffreddata rispetto ai profili sopracitati. Questo perché a Trigoria non sono convinti pienamente del portiere gialloblù. Anche qui non è questione di bravura, visto che è uno dei portieri meno battuti d’Italia, e neanche di prezzo, più abbordabile degli altri numeri uno in lista (10/15 milioni). Il discorso è legato all’età (30 anni appena compiuti) e all’esperienza non ancora sufficiente, visto che è soltanto alla seconda stagione da titolare in A. Rimane in lista ma come ‘piano B’. Recentissima, e più esotica, la pista che porta a un giovane portiere: Maarten Vandervoordt, classe 2002 del Genk e dell’Under 21 belga. Gli addetti ai lavori ne parlano molto bene ma è difficile pensare che la Roma affidi i pali a un 19enne con solo 18 presenze da professionista all’attivo. Più probabile che, qualora l’idea diventasse concreta, possa diventare il nuovo secondo giallorosso. Visto che, oltre a Pau Lopez, sono al passo d’addio anche Mirante e Fuzato…

Pietro Mecozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti

  1. Riccardo ha detto:

    Più che Areola serve un’aureola per noi tifosi per ciò che stiamo sopportando. Comunque, se veramente lo prendiamo, ci rimpiangeremo Pau Lopez.

  2. L' Amanuense ha detto:

    Non ho compreso,ma la maggior parte dei nominativi contenuti nell’ articolo si riferisce alle soluzioni per il secondo portiere?Vero?Sì?Prosit

    • papa max ha detto:

      credo tu sottovaluti Areola, Gollini, Musso, Cragno , Silvestri .. a mio parere sono tutti portieri molto forti ..

  3. papa max ha detto:

    poi se non viene Gollini va bene anche Musso o viceversa .. o anche Cragno .. ma un portiere affidabile ci vuole ..