Tutte le interviste del dopogara di Roma-Palermo 4-1
TOTTI dal sito francescototti.com”Contro il Palermo abbiamo ottenuto un risulato eccellente. Per noi si sta aprendo un denso ciclo di partite difficili, quindi dobbiamo dosare le energie allo scopo di ottenere i massimi frutti. Sono molto contento per i gol realizzati da Julio, Matteo e John. Ora attendiamo i risultati delle altre squadre e poi potremo guardare come sarà la classifica”.JULIO BAPTISTA in mixed zone
“Sono contento per la squadra, stiamo giocando un grande calcio. La cosa più importante è che chi gioca lo fa bene. Chi entra dà sempre il massimo. I fischi? Io entro per fare il mio lavoro, a volte va bene altre meno. Chi entra deve dare una mano. È un momento in cui siamo fortissimi. Abbiamo sofferto, non era facile ma contano i tre punti. Siamo più vicini all’inter. Non ho sentito i miei amici nerazzurri, oguno pensa alla sua squadra.”
BRIGHI a Roma ChannelUna grande serata”Sì. Arrivavo da un periodo in cui ho giocato poco. L’importante era farmi trovare pronto e ci sono riuscito. Speriamo di continuare così”.Roma in un grande momento.”Stiamo bene. Affrontiamo tutte le partite con la dovuta voglia. Ora ci tuffiamo in Europa e puntiamo a proseguire la striscia vincente”.In campionato dove si punta?”Puntiamo alla posizione sopra la nostra. E cerchiamo di distanziare quelle sotto. Sappiamo che l’Inter è una corazzata, ma speriamo che perda punti. Finché facciamo bene è giusto guardare in alto”.Squadra paziente e cinica.”Siamo maturati tanto, leggiamo bene la partita. Prima interpretavamo ogni gara allo stesso modo, rischiano di dare tutto subito. Arriviamo alla fine della partita stando bene. Poi davanti qualcuno la risolve sempre. L’importante è questo”.Sei partito a destra.”Ranieri ha preferito mettere Taddei dietro Totti, poi siamo passati a quattro. Non è il mio ruolo preferito, però il sacrificio è quello che ci contraddistingue. Ognuno dà sempre tutto”.Napoli-Inter?”Tifiamo Napoli”.
 
BRIGHI in mixed zone:”Abbiamo infilato una striscia lunga, di risultati importanti, che ci Porta al secondo posto. Speriamo di continuare in questo modo. Domenica non siamo stati brillanti. Oggi abbiamo trovato un risultato importante. Cercheremo di fare sempre meglio. Lo scudetto? Pensiamo a noi, dovrebbe perdere punti l’inter e non é facile. Facciamo il nostro campionato”.
 
BRIGHI alle Radio:Non è la prima volta che fai due gol…”Si era capitato l’anno scorso in champions, era importante fare i tre punti e bisogna continuare così. L’ inter deve perdere qualche punto magari a cominciare da domani. Questo è un gruppo che ha voglia, vogliamo arrivare in alto con la Roma e meritarci le cose sul campo. Noi stiamo facendo bene e non facciamo calcoli, speriamo di continuare pensando una partita alla volta. Senza dimenticare l’Europa”.
 
BRIGHI a SkyDue gol e un assist: una serata da incorniciare per te e per la Roma?”Sì, stiamo proseguendo bene in questo cammino che ci deve portare più in alto possibile. Stasera era difficile, abbiamo fatto fatica, abbiamo portato a casa 3 punti e una prestazione”.Qual è il segreto per farti trovare sempre pronto da Ranieri?”Allenarsi bene, il gruppo non ti fa sentire né titolare né riserva, questo penso sia importante. Stasera è toccato a me, speriamo tocchi un po’ a tutti”.Siete secondi, a 6 punti dall’Inter, domani ti metti davanti alla tv con la sciarpa del Napoli?”Domani tifiamo Napoli. È chiaro che siamo dietro, sappiamo che l’Inter è una squadra fortissima, devono perdere punti loro, noi facciamo il nostro e vediamo poi davanti cosa fanno loro.La Roma continua a vincere, siete al ventesimo risultato utile consecutivo, l’Inter dovrà venire qui all’Olimpico: può essere un’iniezione di fiducia per voi?Noi siamo fiduciosi perché i risultati portano fiducia, sappiamo che non possiamo magari continuare così fino alla fine, però finchè dura è giusto provarci”.
 
RANIERI a Roma Channel:Una Roma paziente.”E’ vero. Siamo stati attenti, diligenti, e abbiamo colpito al momento giusto. Sapevano che il Palermo era in forma, motivato. E’ venuto a giocarsi la partita. Volevano vincere come ho letto nelle loro interviste in settimana. Sapevo che sarebbero partiti alla garibaldina. Per noi è stato difficile fermarli sulle fasce. Quando ci abbiamo provato, era libero Liverani. Julio Sergio ha preso troppi tiri in porta. Dobbiamo stare più attenti”.Julio Sergio si è arrabbiato con i compagni.”Deve riprenderli di più. Sta lì per questo”.Brighi è partito a destra.”Volevo un giocatore che schermasse Liverani. Ho messo Brighi bloccato per permettere a Motta di spingere di più. Poi ho visto che entravano sempre e sono passato al 4-4-2. A quel punto Totti e Vucinic non schermavano Liverani e siamo andati un po’ in difficoltà. Poi per fortuna è andato tutto bene”.Su Baptista.”Io sono convinto di Baptista. Dopo la partita gli ho detto che farà otto, nove gol. Ne sono convinto. Lui vede la porta, ha grande tecnica. Ci darà tante soddisfazioni”.Brighi?”Diligente, sempre nel posto giusto al momento giusto”.Su Napoli-Inter.”Non la vedo. Non mi interessa nulla. Quello che viene viene. Da domani aprirò il fascicolo Panathinaikos. I greci sono molto bravi, hanno dei nazionali e un ambiente caldo. Dovremo stare attenti e fare gol”.Toni come sta?”Finché non lo vedo allenarsi in gruppo nemmeno ci penso. Avete visto le ricadute di Stankovic, il polpaccio è molto particolare. L’importante è che Toni recuperi per darci una mano nei momenti importanti”.
 
RANIERI in conferenza stampa:”Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile come è stata. Il risultato non fa vedere quanto è stato difficile ma lo è stato. Loro sono  venuti per giocare a viso aperto e ci hanno messo in difficoltà Siamo stati bravi a sfruttare una loro indecisione. Poi nel secondo tempo le cose sono andate molto meglio”.Ma ancora si può migliorare?”Si c’è molto da migliorare, ci tirano tanto in porta e dobbiamo lavorare e capire perchè. Ora si deve migliorare proprio su questo”.E’ una questione di testa?”Si è una questione di testa e determinazione. I ragazzi partecipano tutti alla squadra, sanno risolvere con qualità i momenti topici”.Come vede Riise? (giornalista inglese, Ranieri risponde in lingua)”A me non piace molto Riise (ride), è un giocatore fantastico che anche oggi ha segnato, sono molto contento per lui. Per lui era importante giocare in Italia e migliorarsi qui in questo campionato. Ora sa fare alla grande anche la fase difensiva, parliamo tanto e lui impara”.Totti in crescita…”Si è in crescita ha fatto bene, lo sapevo già lo avevo visto questa mattina aveva un altro passo. L’ho levato per una scelta in prospettiva. La sua ammonizione non l’avevo programmata, magari lo aveva fatto lui, Francesco è furbo”.Domani Napoli-Inter..”Andrò a cena, non è una partita che mi interessa”.Perchè Brighi?”Brighi per far riposare un po’ Perrotta sapevo che avrebbe dato tutto, lo conosco bene”.Una striscia da record…”Sono molto contento ma si deve andare avanti. In coppa sarà durissima e poi il Catania, se ci si distrae è la fine. Noi vogliamo vincere sempre quando possibile”.Ranieri come Liedholm…”Il barone era il barone. Eccezionale”.Molti tiri da lontano…”Si non so perchè però, per me tirano troppo in generale. Dobbiamo parlare e metterci al sicuro ora che le cose vanno bene”.Su Baptista”Ha il gol nel sangue, sono sicuro che continuerà così, è un campione ed io ci conto molto”.
 
MEXES a Canal Plus:”La Roma in questo momento sta giocando bene ma è anche fortunata. Abbiamo sistemato nel migliore dei modi il reparto difensivo. Io in questo momento sto giocando poco, ma rimango molto attaccato a questa maglia”.PRADE’ a Roma Channel:”Simplicio è un giocatore molto forte e lo ha dimostrato anche questa sera contro di noi, ma ancora è un giocatore del Palermo. Vedremo cosa succederà in futuro”.Altra partita di passione.”Si vive molto di passione, di sensazione, di umore, di sogni e delusione. E’ la cosa più bella di questa città, che in questo senso è unica”.Squadra maturata.”La cosa più evidente è che la squadra è consapevole nella propria forza. Poi le partite si vincono e si perdono. Oggi ad esempio il Palermo ha giocato bene. La cosa che ci fa ben sperare è proprio questa consapevolezza. Ogni momento è buono per far gol”.Su Brighi.”Un calciatore universale. Oggi è partito esterno, poi trequartista, poi a centrocampo. Dove lo metti sta bene. Poi è un campione a far giocare bene i campioni”.Brighi ci ha detto che domani tifa Napoli”Io per il pareggio. Però dicendo che vediamo la partita, poi qualsiasi risultato va bene. Domani ci godiamo la giornata. Sarà una di quelle domeniche che tutti i miei colleghi mi invidieranno: mattina allenamento, poi mi godo la famiglia e le partite”.Baptista si è sbloccato.”E’ un gol da dividere al cinquanta per cento con Ranieri. Mi sembra che facciano coppia fissa. Il mister è uno stimolo costante per Julio. Siamo contenti. Anche i ragazzi lo sono. Juan e Burdisso hanno fatto cinquanta metri per abbracciarlo. Ha  fatto gol, anche se non decisivo, che gli dà morale e voglia. A Julio serviva parecchio”.Giovedì in Grecia.”Lì sarà difficilissima, un inferno, un tifo molto caloroso. Loro metteranno la partita sotto l’aspetto fisico. Noi però siamo in codizione ottimale. Dobbiamo giocare come oggi, consapevoli. Con testa e pazienza”.
 
RANIERI a Mediaset:”Abbiamo fatto 4 gol, ma il Palermo si è giocato la partita, abbiamo concesso troppe palle gol come a Firenze. E’ stato importante sbloccare il risultato su una palla inattiva. Totti sta migliorando, è andato bene, ma non ho voluto affaticarlo perchè c’è la partita di giovedì. grandi complimenti al portiere, e ai mie preparatori, grande partita. Nel secondo siamo stati pratici e compatti ma siamo meno attenti in difesa, ci siamo lasciati sorprendere troppe volte. Io voglio più cinismo, più determinazione, il Palermo ha visto troppe volte la nostra porta, dobbiamo tornare compatti. Totti è al 20% ma giocando migliorerà e tornerà il campione che tutti conosciamo. Giovedì ci aspetta una partita difficile, ma da domani cominceremo a pensarci. Hanno giocatori internazionali, sono primi in classifica, hanno un ambiente caldo e dovremo essere molto attenti perchè davanti giocano molto bene”.
 
JULIO SERGIO a Roma Channel:Sei in un momento di forma straordinario.”Sì, come tutta la squadra. Abbiamo corso tantissimo anche oggi e abbiamo fatto quattro gol in una partita difficile. Questo è merito di tutta la squadra che si impegna sempre tanto”.Hai fatto una grande parata su Cavani.”Una parata difficile in un momento difficile. Sono lì per quello. Sono contento il mio lavoro piaccia. Ora pensiamo a continuare così”.Dove può arrivare questa Roma?”Non lo so. Dobbiamo continuare sempre così. Ad aprile, inizio maggio, vedremo”.Baptista si è sbloccato.”Julio è un grandissimo calciatore, ha tanta qualità. E’ un bravo ragazzo e merita di riprendersi perché può aiutare la squadra”.Domani Napoli-Inter, per chi tifi?”Domanda difficile. Vediamo domani e speriamo vada tutto bene”.Magari un pareggio…”E’ complicato. Noi stiamo facendo il nostro, che è la cosa più difficile, poco importa quello che fanno gli altri. Ripeto: a inizio maggio vedremo dove saremo”.Torna l’Europa League. Andate in casa di un avversario scomodo.”Sì, poi sono due partite. Non finisce lì dopo 90 minuti. Dovremo fare attenzione. Dobbiamo passare il turno”.
 
RANIERI a Sky:Dal punto di vista del gioco è stata una bella partita equilibrata? Molto equilibrata sapevamo che il Palermo affrontava un buon periodo di forma, e l’ha dimostrato anche qui all’Olimpico ha giocato un buon calcio, era difficile pressarli perchè quando giochi contro una squadra che gioca uno o due tocchi fa girare la palla molto bene, le cose erano molto difficili abbiamo sofferto nel primo tempo, il secondo è stato molto più bello da parte nostra.”E’ soddisfatto di come ha gestito Totti? Sono soddisfatto altri 45 minuti”Oggi stava meglio rispetto a Firenze? Stava meglio rispetto a Firenze, piano piano, l’importante è che non abbia contrattempi e si possa allenare”.Ha scelto di tenerlo a riposo anche in vista Europa League? “Si, proprio perchè 45 minuti l’altra sera contro la Fiorentina, 45 minuti oggi, proprio per portarlo gradatamente su.”Vittorie con Fiorentina e Palermo, ha fatto un break decisivo in ottica Champions League? “No, il campionato è ancora lungo siamo in tanti a competere per questa piazza per cui è importante mettere adesso punti dentro”.
 
MONTALI a MediasetDopo le difficoltà iniziali, la Roma ha cambiato marcia. E’ questa la Roma che vuole Claudio Ranieri?Stiamo andando molto bene, nel primo tempo abbiamo sofferto, è vero. Poi nel secondo tempo l’allenatore ha sistemato l’assetto della squadra, abbiamo bloccato le loro fonti di gioco. La squadra è andata meglio, siamo molto felici di questi tre punti.Ranieri dice sempre che non siete l’anti-Inter, lei cosa ne pensa?Noi siamo la Roma, una squadra speciale fatta da giocatori speciali.Stanno tutti bene, l’unica nota negativa è che Totti non è ancora al 100%?No, anzi Totti è stata una nota superpositiva. Vederlo in campo dopo una settimana così travagliata è stato bellissimo.Le sembra normale che Totti debba consultarsi così tante volte con lo staff tecnico e l’area tecnica. Le è mai capitata una situazione del genere quando allenava?Certo che è normale, con tutti i giocatori si parla continuamente. Chiaramente per noi Francesco è un giocatore importantissimo ed abbiamo un occhio di riguardo.Come vi avvicinate alla partita di Europa League di giovedì. La vedete come un ostacolo per il campionato o come un’opportunità?E’ un grandissimo privilegio essere impegnati in tutte e tre le competizioni, questo è il nostro approccio importante. Sarà importante ritrovare la concentrazione già da domani, nel prossimo allenamento.Ha paura che qualcuno la riconosca in Grecia come ex tecnico dell’Olimpiakos?Purtroppo è gia succeso (ride), ormai mi chiedono un’intervista al giorno, ricercano le esclusive, addirittura mi stanno offrendo del denaro per parlare con loro”.
 
ROSELLA SENSI alle Radio”I giocatori sono forti e lo stanno dimostrando, le cose vanno bene e ne siamo contenti”.Domani Napoli-Inter..”Noi dobbiamo pensare a noi, abbiamo partite non facili davanti. Ora pensiamo all’Europa e poi al Catania”.E’ anche una risposta a Zamparini…”No io non raccolgo le provocazioni, sto imparando tante cose e non voglio commentare. Noi conosciamo Zamparini da molto, sappiamo che lui è così. Un po’ dispiace ma è lui appartiene al suo modo di fare.”Si aspettava che le cose andassero così bene?”Non lo so, stiamo facendo tantissimo. Ma che i ragazzi e il mister fossero bravi e competenti lo sapevamo bene. Sono felice per i tifosi ed anche per la mia famiglia che ha sofferto un po’ troppo nei periodi no”.
 
RIISE a una tv norvegese: “Sono molto contento della squadra. Con Ranieri mi ci sono trovato subito. Sono soddisfatto della mia esperienza in giallorosso. A Roma mi sto trovando molto bene”.
 
TADDEI in zona mista:”Siamo un gruppo compatto. Il mister è bravo perché sa tenere tutti sulla corda e disponibili. Così facciomo il meglio per la squadra”.Cosa è succeso sul rigore per il Palermo?”Non lo so secondo me era fuori. Ora la squadra è concetrata e rispetto agli anni scorsi non ci disuniamo. Sono soddisfatto della prova personale. Però posso sempre fare meglio e cercherò di migliorare”.
MONTALI  in zona mistaMontali tutti bene, ma Totti ancora non al 100%. Unica nota stonata.”Francesco sta recuperando e presto ci sarà bisogno di lui”.E’ capitato mai a Montali che un giocatore si deve consultare così spesso con l’allenatore per giocare ?”È una cosa normale. Succede sempre nello sport e da noi succede sempre e ne siamo contenti”.Giovedì l’Europa league, come vi avvicinate a questo impegno?”Lo ritengo un privilegio essere impegnato in tutte e tre le competizioni. E’ un privilegio giocare con il Panathinaikos, sarà importante allenarci bene da domani fino a giovedì”Qualcuno, come ex tecnico del Panathinaikos la potrebbe riconoscere da quelle parti?”Sta già succedendo da tempo…”.
 
DELIO ROSSI in mixed zone:”Buona partita ma non con la tensione che serve per vincere. La roma ha tirato quattro volte e ha fatto gol il 100 per cento delle volte. Fino al 2-0 la partita è stata equilibrata, poi la roma ha meritato. Se vuoi vincere Su certi campi se vuoi vincere devi dare di più.”
 
DELIO ROSSI in mixed zone:“Oggi ha vinto la squadra che ha voluto di più questa vittoria – ha detto il tecnico – tuttavia fino al 2-0 siamo stati in partita. Conoscevamo la forza della Roma, che ha giocato con la giusta cattiveria mentre noi forse siamo stati troppo leziosi. I nostri obiettivi? Dobbiamo vivere alla giornata e far tesoro anche di queste gara, poi tireremo le somme”.
 
DELIO ROSSI a Mediaset:Fino al due a zero ce la siamo giocata ma non siamo stati cattivi come la Roma. La Roma è una squadra esperta una squadra cattiva, sapevamo che questa squadra era cattiva. Il rigore probabilmente non c’era ma Taddei ha fatto fallo sul secondo gol, avremmo preferito non avere il rigore ma che l’arbitro avesse fischiato il fallo. Sul primo gol abbiamo commesso una grande disattenzione, questi sono i particolari che ti fanno vincere o perdere una partita. Sapevamo che la Roma è una squadra furba. Noi dobbiamo lavorare bene fino a primavera poi vedremo dove possiamo arrivare. Pastore non ha giocato perchè gli ho preferito Simnplicio, che ha fatto il suo. Le partite le decidono gli episodi, quando perdi 4-1 Simplicio o Pastore non fanno la differenza. La parita è la fotografia della settimana: abbiamo fatto alcune cose buone e altre meno buone. Simplicio è un giocatore come tutti, non m’interessa la sua situazione contrattuale, io lo valuto solo sulle prestazioni. E’un grande professionista e sta facendo bene. Se la società mi chiedesse di tenerlo fuori ne prenderei atto ma è la società che dovrebbe esporsi in prima persona. Mi piace la chiarezza. I contratti, ripeto, non mi interessano.
 
LIVERANI alle Radio:
“Abbiamo preparato questo match cercando di non lasciare spazio al contropiede della Roma e l’abbiamo fatto bene, ma alla prima disattenzione ci hanno fatto gol. Nel primo tempo abbiamo collezionato quattro o cinque occasioni, potevamo riaprire la gara ma Julio Sergio è stato molto bravo. Sulla seconda rete dei giallorossi, inoltre, c’era un evidente fallo su Cassani. Gli episodi spesso fanno la differenza e la Roma ha sfruttato al meglio tutte le opportunità. Tuttavia abbiamo giocato a viso aperto dimostrando di potercela giocare con una grande squadra”.
 
DELIO ROSSI a SKy:Abbiamo avuto delle disattenzioni, qualche episodio non c’è stato favorevole vedi la spinta su Cassani, e sul 2-0 è stata un’altra partita, fino al 2-0 eravamo in partita, forse anche dal punto di vista del gioco avevamo fatto qualcosa meglio però, ha vinto la squadra che ha voluto di più la vittoria.Questa sera la Roma ha dimostrato di essere più matura di avere più mentalità? Noi sapevamo che era una squadra forte, sicuramente ha giocato con la cattiveria giusta, noi siamo stati in certi frangenti un po’ troppo leziosi.I primi tre posti sono assegnati per il quarto cosa prevede Rossi? Non lo so, per quel  che concerne il Palermo noi dobbiamo vivere alla giornata, dobbiamo far tesoro di queste partite con squadre molto forti e poi valuteremo.
 
MICCOLI alle Radio:”Io sono contento al di là del risultato. Nel primo tempo eravamo solo noi in campo secondo me. Abbiamo preso un gol impossibile da un calcio d’angolo. Nella ripresa abbiamo preso il gol su un azione dove c’era un fallo enorme l’ho visto io da centrocampo. Però andiamo avanti e pensiamo alla prossima gara”.
 
ZAMPARINI a reterete24.it
“Parto dal fatto che oggi è stata una bestemmia al calcio non fare giocare Pastore dal primo minuto. Lo considero un atto di poco coraggio da parte del mio allenatore. A lui ho detto che si sarebbe assunto la responsabiltà di questa scelta. Da ora in poi voglio vedere in campo sempre Pastore e Hernandez che saranno i perni della squadra del prossimo anno. Il Palermo ha perso perchè non è stato umile. Adesso basta parlare di Champions in campo e sui giornali. Questa sera in campo c’era solo la Roma, che ha fatto 4 gol..in tre tiri. E’ assurdo il modo con cui abbiamo preso i gol questa sera. Bovo è stato inguardabile, ha fatto errori da circo. Non posso giustificarlo. Per me, adesso scatta l’allarme difesa perchè nelle ultime due trasferte abbiamo subito ben otto gol. La Roma ha giocato con il Palermo come fa il gatto con il topo. Tagliavento? Lui non c’entra nulla. Anche se queste cose succedono quando la Roma gioca in casa, la colpa è solo di Bovo. Spero di rivedere il Palermo che ha giocato contro la Fiorentina, di vedere quello stesso entusiasmo. Basta voli pindarici, voglio più umiltà nei miei giocatori”.