23 Ottobre 2022

Roma-Napoli, le pagelle: Cristante battaglia di Grande Inverno. Smalling, distrazione fatale. Lampi di Zaniolo, Rui fiducia ritrovata

I voti ai giallorossi dopo la gara persa 1-0 contro il Napoli allo Stadio Olimpico nell'11a giornata di Serie A

Foto Tedeschi

La Roma perde 1-0 un altro scontro diretto. Dopo quello con l’Atalanta, questa sera tocca al Napoli fare bottino pieno con una rete capolavoro di Osimhen. I giallorossi riescono, da squadra, a imbrigliare tutti gli avversari, ad evitare i pericoli. Una distrazione di Smalling però concede lo spazio all’attaccante azzurro. Un peccato, perchè Chris non sbaglia praticamente nulla. Bene Rui Patricio, che neutralizza un paio di situazioni critiche, e bene anche Cristante, che aiuta ogni singolo compagno nelle marcature di un Napoli che ha tanta corsa. Camara dà dinamismo a centrocampo, ed è propositivo e attento. L’attacco resta ancora a secco, senza praticamente vedere mai la porta, ma Zaniolo e Abraham spendono tantissimo in fase difensiva e perdono lucidità in avanti. Ma opportunità, dalle loro parti, ne arrivano poche.

Le pagelle

Rui Patricio 6: Il primo pericolo concreto arriva dal piede di Zielinski, ma Rui c’è.  E c’è ancora di più su Ndombele, quando Irrati gli fischia contro un calcio di rigore, ma lui ha messo il guantone, e il Var lo conferma. Chiude la porta anche al tiro di Lozano, super parata poi di nuovo sul missile del messicano. Su Osimhen non può che restare fermo. Ma sembra aver ritrovato fiducia.

Mancini 6: Sguardo d’intesa con Karsdorp e Cristante, tutti sanno cosa c’è da fare. Si perde però Lozano a fine primo tempo e il messicano arriva al tiro. Per il resto è attento, ed efficace in più di qualche anticipo. Non può nulla sul gol di Osimhen (Dall’81 El Shaarawy SV: entra per un assalto finale, ma si ritrova con la Roma in svantaggio. Non può molto).

Smalling 5,5: In una gara così importante, persino lui questa volta ha il codino più spettinato del solito, e dopo solo un minuto fa sudare l’Olimpico con un tocco che finisce in corner. Prende un insolito giallo, ma deve spenderlo per arginare Osimhen. E si traveste da Superman, di nuovo, su Kvaratskhelia con una scivolata, doppia, che vale oro. L’unico intervento che sbaglia, Osimhen ne approfitta per bucare Rui Patricio per il vantaggio. Mezzo voto in meno per questa disattenzione.

Ibañez 5,5: Deve giocare sotto gli occhi di Tite, ed è consapevole che gli toccano l’orario extralavorativo. E’ concentrato, meticoloso, dalle sue parti Lozano passa poco, e l’unica volta che trova l’ingresso, Roger va a riprendersi il pallone con personalità. Anche lui sul taccuino degli ammoniti di Irrati, ma non sembra essere d’accordo.

Karsdorp 5,5: Catapultato in campo vista l’assenza last minute di Zalewski, sa di dover dare una mano a Mancini, visto che dalle sue parti transita Kvaratskhelia. E lui timbra il cartellino, e poi si dedica alla fase offensiva, con meno risultati. (Dall’81 Viña 4,5: Entra e toglie a Cristante il pallone per un tiro potenzialmente buono da fuori area. Non un ingresso memorabile).

Camara 6: Parte come un treno, letteralmente, e scuote subito il centrocampo giallorosso. Dà sempre l’idea di essere una mina vacante. Zielinski gli sradica dai piedi un potenziale gettone da gol al limite dell’area. (Dall’81 Matic SV: Subito una buona chiusura su Osimhen).

Cristante 6: L’anello in più per rinforzare la difesa in una notte di pericoli. E perde gocce di sudore per il campo ad arginare l’offensiva partenopea. Ruggisce su Viña quando gli strappa via dal piede una buona opportunità da fuori area. Porta la sua spada e scudo ovunque, veste l’armatura da battaglia di Grande Inverno.

Pellegrini 5,5: Difficilmente finisce una gara senza lividi, e anche oggi prende un pestone (fortuito) sulla caviglia. Si mette a distribuire palloni a centrocampo, ma i corridoio sono più stretti del previsto. Ha una buona chance su punizione, ma non incide. Anche lui come Bryan si fa trovare in ogni zona di campo e prova a dare la scossa.

Spinazzola 5: Freno a mano tirato nei primi minuti, poi sbaglia uno stop in buona posizione di campo. Prova ad accendersi a più riprese, ma qualcosa non fa contatto, e Leo fa fatica. Continua la sua ricerca dello Spina formato europeo. (Dall’83 Shomurodov SV: Una sgambata e poco più, finisce nella rete della difesa partenopea)

Zaniolo 5,5 : Entra in partita con un tiro a giro dopo una bella azione personale, la voglia di segnare si taglia con il coltello. Ma non si tira indietro in fase difensiva, dando prova della maturità di cui parlava Mou. Come Tammy, può sfruttare poche chance, ma il contachilometri di certo corre. Bravo a mettere palla al centro nella prima vera occasione della Roma. Nel secondo tempo gli spazi continuano ad essere chiusi, battaglia come può, deve trovare più lucidità quando riesce a sfondare.

Abraham 5: Il suo gol è invocato a gran voce. Tammy, però, nei primi 45 la porta la vede poco o nulla, troppo impegnato a battagliare, a ritagliarsi spazio, a liberarsi delle marcature. Bello il tocco di tacco che lancia Pellegrini, che poi non prosegue l’azione. Prosegue il digiuno, ma, va detto, di opportunità da sfruttare non ne ha. Il serbatoio è comunque scarico. (Dal 62′ Belotti 5 : Continua il lavoro di Tammy, viene cercato con più insistenza dai compagni, ma non riesce sempre a controllare la palla e far salire la squadra).

Mourinho 5,5: Stavolta si arrende a Spalletti, per la prima volta in carriera. Forse i cambi arrivano tardi, ma la scelta di Camara dal primo è azzeccata. La sua Roma oggi non vede mai la porta, ma battaglia su ogni pallone. ‘I gol arriveranno’, sostiene con fiducia. E noi vogliamo credergli sulla parola.

M.Teresa Tonazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

9 commenti

  1. Barzani ha detto:

    Promossi solo kamara e cristante.
    Cosa ne dite di Abraham che perde un duello aereo con Lobotka. Non ho parole.
    Il nr 7 non lo commento più perché rimane un mistero come fa ancora giocare in serie A uno così.
    Il resto buio totale e anti calcio.

  2. Marco65 ha detto:

    Imbarazzante la partita di Pellegrini.
    Il capitano più squallido della storia della Roma.

  3. Vincent Vega ha detto:

    Pagelle
    Rui Patricio 6
    Smalling 7 (partita) 3 sul gol
    Mancini 5
    Ibañez 5,5
    Spinazzola 5 (3 partite all’europeo poi tanta mediocrità)
    Karsdorp 4,5 il solito scarparo letale
    Camara 6 non pare nessuno ma un po’ lotta e corre
    Cristante 6 (prima sufficienza in stagione)
    Pellegrini 4,5 (incide meno di Gaetano del Napoli, leader da sesto posto)
    Zaniolo 5 (al solito si impegna sbagliando tutto)
    Abraham 4,5 avrò sbagliato valutazione con lui? Lo scorso anno mi aveva illuso, ennesima prestazione lontanissima dalla sufficienza
    Viña 5 in pochi minuti riesce a combinarne diverse. Ma come si può ingaggiare giocatori di livello simile?
    Belotti 5 sembra un ex-giocatore di livello scarso
    Mourinho 4 il solito catenaccione senza contropiede (la squadra attacca con mezzo, isolato giocatore per volta). Capisco che la qualità è quella che è ma la costruzione dal basso è patetica.

  4. Pino ha detto:

    Patrizio 5 sempre insicuro una mummia sul gol e ora è diventato pure muto
    Ibanez/Mancini /smalling 6(errore a parte)
    Spinazzola 4
    Kardsop senza voto (mi vergogno a votare un calciatore che fa solo retro passaggi)
    Camara/Cristiante 6,5 i migliori
    Pellegrini 4,5 si Infortuniamoci sempre i più forti lui maiiiii ! INDECENTE
    ZANIOLO 6 da l’anima peccato non serva a niente
    Abramo sembra più un ballerino che un giocatore…non azzecca niente!!! Delusione
    Maurigno 3 de ti dimettiti ti do 8

  5. Giuseppe ha detto:

    Perche’ non abbiamo un gioco???

  6. Andrea ha detto:

    Rui Patricio 5,5 solita svista un o di panchina gli farebbe bene
    Smalling 6,5 unica colpa il gol ma senza di lui ne avremmo subiti molti di pù
    Mancini 5 non incisivo
    Ibañez 6 fa del suo meglio in una partita e cerca anche la profondità
    Spinazzola 5 non ha il guizzo di una voltà sembra non abbia rabbia da vendere.
    Karsdorp 4,5 non incisivo sulla fascia
    Camara 6 ha voglia di fare ma ne servirebbero altri come lui
    Cristante 5 sempre lento purtroppo ma non ci sono alternative
    Pellegrini 4,5 non pervenuto ma ha giocato?
    Zaniolo 5 basta co ste fantomime ogni volta pigli palla come te toccano è un dramma o la passi e fai giocare gl’altri o meglio che stia zitto.
    Abraham 4,5 non riesce a portare avanti una palla perde tutti gli scontri diretti l’estate gli ha fatto male da tenere in panca per un poò di tempo per farlo rigenerare.
    Viña 5 mediocre in tutto
    Belotti 5 gli serve qualcuno che gli passi la palla davanti alla porta ma non c’è nessuno.

    Mourinho 5,5 non ha opzioni diverse molti giocatori non girano più come lui vuole e purtoppo deve compensare due top player con giocatori mediocri non si può bisimarlo

  7. just papa max ha detto:

    tutto giusto .. ma mi riesce difficile leggere ed essere d’accordo che Rui Patricio sul missile di Osimen ‘non puo’ che stare fermo’ .. vorrei un portiere piu’ forte, non mi sono piaciuti Karsdorp e Spinazzola e nemmeno Abraham e Belotti .. tutti hanno dato il massimo e la partita e’ stata a lungo equilibrata .. ma alla fine l’abbiamo persa noi, anche se su un gran tiro di Osimen, e mi dispiace moltissimo ..