Foto Tedeschi

ROMA MOURINHO SCUDETTO – Gestire l’entusiasmo a Roma non è per niente facile. Specialmente se, dopo un grande inizio di stagione, la squadra giallorossa si ritrova al primo posto.

Leggi anche:
La missione di Mourinho: formare una squadra di giovani leader

Mou e il sogno scudetto

Sono passate appena tre giornate, è vero, ma non sono passate invano, scrive La Repubblica. Anzi, hanno già lasciato un segno profondissimo. Più nella squadra e nella tifoseria che negli animi e nelle menti degli avversari. La Roma ha preso coscienza, ha capito di essere e non più soltanto di apparire. Più feroce che bella; più cinica che spettacolare. Ma, poi, qual è il confine reale tra il bene e il male quando porti a casa i tre punti? La Roma di Mou non gioca (ancora) un calcio straordinario e/o irreprensibile, non è perfetta e forse mai lo sarà; può (già) vantare – però – tante (belle) qualità che altrove se le sognano. Come la capacità di stare – sempre e comunque – dentro la partita con tutta se stessa. Testa, cuore e gambe. Una Roma special, per dirla in maniera molto semplice. E un tantino abusata, anche se l’aggettivo rende la giusta idea.

3 Commenti

  1. mi sembra un po’ presto per cominciare a parlare di scudetto .. anche noi tifosi innamoratissimi della Roma, sappiamo pero’ distinguere tra la roma evidentemente migliore di quest’ anno, ma ancora con qualche giocatore da comprare, e una Roma da scudetto .. personalmente mi aspetto, e con fiducia, che il processo iniziato dai Friedkin per rinforzare in maniera adeguata la squadra, il team, la dirigenza, il carattere e la personalita’ dei giocatori, continui nel tempo con acquisti anche pochi ma mirati e senza cedere i migliori ..

  2. Ma quale tifoso della Roma sta parlando di scudetto?. Non cominciamo con questa storia. Tra l’altro Mou te lo ha fatto capire domenica sera nella conferenza post partita, parlando delle riserve e delle scelte. Quello che combina Reynolds gli ultimi minuti ti fa capire che abbiamo tanto da lavorare.

  3. Sono daccordo con Papa Max e Dodo per parlare di scudetti si deve fare ancora tanta strada e la Roma ha appena iniziato . Come fa capire Mourinho : piedi per terra e tanto lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here