28 Giugno 2022

Roma, Mourinho ha fretta: vuole una squadra forte e una base solida sulla quale lavorare

ROMA MOURINHO – Inizierà tra sei giorni la preparazione della Roma in vista della prossima stagione della serie A. I giallorossi, dopo le visite mediche di rito il quattro luglio si ritroveranno a Trigoria. Per la formazione dello Special One è arrivato il momento di alzare l’asticella e puntare in alto.

Mourinho inquieto

Come analizza La Repubblica, non c’è un giorno che José Mourinho non passi al telefono con Roma. Si informa, pianifica, e in ogni telefonata con Trigoria è chiaro che abbia fretta di veder migliorare la sua Roma. Il tecnico portoghese vuole una squadra forte e una base solida su cui costruire, con il lavoro, un gruppo pronto ad avvicinarsi alle grandi d’Italia. Il 5 luglio sarà a Roma per l’inizio del lavoro e per la squadra che ha in testa manca ancora molto. Vede Juventus e Inter stringere per Pogba, Di Maria, Lukaku, sente allontanarsi ancora squadre già molto avanti rispetto alla sua, con una dimensione imparagonabile oggi a quella della Roma. Prima di comprare bisogna vendere. Anche Zaniolo, ai ferri cortissimi col club. E’ partito Mkhitaryan, e Mourinho non l’ha presa bene. Ha guadagnato però Matic e a ore arriverà anche l’esterno Celik. Alla Roma servono ancora un difensore, due centrocampisti e un’ala. Nel caso di partenza di Zaniolo anche un attaccante. Guedes sarebbe la prima alternativa agli esterni offensivi, ma il Valencia lo valuta 40, la Roma 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.