Foto Tedeschi

ROMA CROTONE – La Roma torna a vincere dopo i ko in campionato contro Sampdoria e Cagliari. I giallorossi rispondono al Sassuolo (che ha superato 2-1 il Genoa) e contro-sorpassano i neroverdi per aggiudicarsi l’ultimo posto in Europa, ovvero la Conference League.

Leggi anche:
Roma-Crotone, l’analisi tattica del match

Spazio anche ai giovani

Un successo che arriva con due doppiette e un gol di Mkhitaryan e con Fonseca che torna al 4-2-3-1. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, la Roma di ieri contro il Crotone è un ottovolante, nel primo tempo basso voltaggio nella prima fase di gara, poi colpisce due legni e detiene il pallino nel gioco, ma non trova il vantaggio. E poi, nel secondo tempo, dilaga nel momento migliore degli uomini di Cosmi, che ci provano con Simy e Cigarini. Ad aprire le marcature è Mayoral ad inizio ripresa, segue poi una doppietta di Lorenzo Pellegrini, che festeggia la 150a presenza in Serie A nel modo migliore, stabilendo il suo record personale di reti in campionato (7). Poi il numero 77 ci mette lo zampino, arrivando a 10 centri stagionali, e chiude i conti l’attaccante ex Real Madrid (capocannoniere della Roma con 17 gol) su assist del giovane Zalewski, subentrato nella ripresa. Esordio da titolare per Ebrima Darboe, e debutto assoluto in Serie A per Edoardo Bove. Insomma, Fonseca lascia spazio anche ai giovani in una gara che, praticamente, finisce al 70′. Tutto sotto gli occhi di José Mourinho, che ‘applaude’ dai social la ‘manita’ giallorossa.