29 Luglio 2022

Roma, l’indebitamento finanziario netto a giugno 2022 supera i 370 milioni

romanews-roma-dan-friedkin-fiorentina-olimpico-scaled

La Roma ha diramato un comunicato per illustrare la situazione finanziaria del club al 30 giugno 2022. A quanto si legge l’Indebitamento finanziario netto adjusted della Società è pari a 370,1 milioni di euro, ed in più, i Friedkin a luglio hanno versato 25mln di euro per esigenze di working capital. Di seguito la versione integrale:

Il comunicato

La Roma ha comunicato le informazioni finanziarie della società al 30 giugno 2022.  Di seguito riportiamo il comunicato ufficiale da parte del club: “L’Indebitamento finanziario netto adjusted della Società al 30 giugno 2022 è pari a 370,1 milioni di euro, e si confronta con un valore pari a 322 milioni di euro al 31 dicembre 2021 e a 311,7 milioni di euro al 30 giugno 2021. L’incremento netto rispetto al 31 dicembre 2021, pari a 48,1 milioni di euro, è sostanzialmente determinato da (i) maggiori finanziamenti soci (+59,3 milioni di euro); (ii) maggiori finanziamenti infragruppo (+4,5 milioni di euro); (iii) maggiori debiti verso banche (+2,9 milioni di euro); (iv) maggiori disponibilità liquide (+16,6 milioni di euro) e (v) minori debiti finanziari per diritti d’uso (-1,7 milioni di euro). L’incremento netto rispetto al 30 giugno 2021, pari a 58,4 milioni di euro, è sostanzialmente determinato da (i) maggiori finanziamenti soci (+54,3 milioni di euro); (ii) maggiori finanziamenti infragruppo (+10,6 milioni di euro); (iii) minori debiti a breve termine verso banche (-3,6 milioni di euro); (iv) minori debiti finanziari per diritti d’uso (-2,6 milioni di euro).

Nello specifico, il debito per finanziamenti soci registra, rispetto al 30 giugno 2021, un incremento netto di 54,3 milioni di euro determinato dalla conversione dei finanziamenti soci in essere al 30 giugno 2021, pari a 30,7 milioni di euro, in “Riserva azionisti c/ aumento di Capitale” effettuata in data 26 novembre 2021 e dall’erogazione di nuovi finanziamenti soci effettuate nei mesi di novembre 2021, dicembre 2021, gennaio 2022, febbraio 2022, marzo 2022, aprile e maggio 2022 per un totale di 85,1 milioni di euro. Inoltre, si evidenzia che nel periodo compreso fra luglio e ottobre 2021 sono stati erogati ulteriori finanziamenti soci, pari a complessivi 120,9 milioni di euro, anch’essi convertiti in “Riserva azionisti c/ aumento di Capitale” con efficacia dal 26 novembre 2021. Nel dettaglio, l’Indebitamento finanziario netto adjusted al 30 giugno 2022 si compone di disponibilità liquide, per 17,4 milioni di euro (0,7 milioni di euro, al 31 dicembre 2021 e 16,9 milioni di euro, al 30 giugno 2021), attività finanziarie non correnti per 0,1 milioni di euro (rimaste invariate rispetto al 31 dicembre 2021 e al 30 giugno 2021), e indebitamento, per complessivi 387,6 milioni di euro (322,8 milioni di euro, al 31 dicembre 2021 e 328,7 milioni di euro, al 30 giugno 2021) […]”

La Roma, inoltre, fa sapere che nel mese di luglio i Friedkin hanno versato 25 milioni di euro per le esigenze di working capital: “Si segnala inoltre che, nel mese di luglio 2022 la controllante indiretta RRI, per il tramite della controllante diretta NEEP, ha effettuato ulteriori versamenti in conto finanziamento soci pari a 25 milioni di euro al fine di supportare le esigenze di working capital del Gruppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. stefano 63 ha detto:

    la prossima mossa?…..sei lettere inizia con S e finisce con O….per fare davvero il salto di qualità serve lo STADIO!!!..regalateci quello non c’è mai riuscito nessuno..tra burocrazia e impotenza manageriale!!!…grazie

  2. Maurizio ha detto:

    Perché non si parla mai dell’ indebitamento di Inter, Milan e Juventus?