• Roma, la rincorsa Champions parte dalle corsie a caccia di riconferme

    Formazione 1
    22/03/2024 - 7:34

    Roma, la rincorsa Champions parte dalle corsie a caccia di riconferme

    ROMA ESTERNI CHAMPIONS – Lo sprint verso la zona Champions League della Roma ha ottenuto una spinta inaspettata dalle corsie esterne: con l’arrivo di De Rossi, le due fasce hanno garantito progressione, ma anche letture intelligenti in copertura. Il bilancio però non è positivo per tutti: specialmente in vista della nuova stagione, il nuovo allenatore giallorosso chiede più continuità e incisività nei due lati del campo.

    Da Zalewski a Celik e Kristensen: chi va e chi rimane

    Togliendo dall’equazione un jolly come El Shaarawy, pedina importante nello scacchiere perché in grado di garantire qualità e giocate sia da esterno di centrocampo che dietro la punta, sulla catena di sinistra (ma soprattutto sulla destra) De Rossi richiede qualcosa in più. Come scrive La Gazzetta dello Sport infatti, Zalewski e Spinazzola non convincono a pieno come batteria di esterni mancini: il polacco si è reso protagonista con il rigore che ha sancito la vittoria sul Feyenoord in Europa League ma, a fronte di un contratto in scadenza nel 2025 e un apporto offensivo che parla di 0 gol e 3 assist, non è un titolare inamovibile; l’italiano invece dopo l’arrivo di DDR sembra poter garantire gli strappi del 2021, ma ha una tenuta fisica precaria e un contratto in scadenza come incognite. Ha comunque modo di guadagnarsi la riconferma. Discorso a parte per Angelino, che alterna prestazioni convincenti ad altre zoppicanti e ha un costo di 5 milioni di euro per il riscatto dal Lipsia.

    Spostandoci sull’altro lato del campo, troviamo una situazione alquanto intricata: Celik sembra ultimamente in forma, tra corsa e regolarità di prestazioni sta lottando per una riconferma; Kristensen invece si è dimostrato duttile e presente anche in zona gol, ma presumibilmente tornerà al Leicester al termine del prestito annuale. Infine troviamo Karsdorp che, nonostante un rapporto non sempre idilliaco con la panchina nel periodo Mourinho, ha fornito 3 assist in 24 gare e ha un contratto che lo lega ai colori giallorossi fino al 2025. In sostanza, le fasce sono due cantieri aperti nella Roma e nella prossima stagione saranno tante le novità.

    Vedi tutti i commenti (2)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. Sostanzialmente nessuno dei giocatori disponibili per quel ruolo sono all’altezza di un club da Champions. Preferibilmente sono tutti cedibili e sostituibili, ma non potendo farlo per evidenti ragioni bisognerà fare una graduatoria che tenga conto dell’età e della saldezza fisica

    2. Secondo me l’unico che al momento ha discrete possibilità di rimanere l’anno prossimo è Celik. Le fasce da rifondare sono il primo obiettivi per la prossima stagione.

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...