19 Settembre 2022

Roma in bianco senza Dybala, Atalanta maestra di cinismo

I giallorossi hanno creato molto di più ma hanno sprecato l’inverosimile

Foto Tedeschi

E’ Scalvini a decidere il match dello stadio Olimpico. I giallorossi, senza la punta di diamante Dybala, cadono in casa e non riescono a ribaltare una partita dominata da occasioni e gol mancati. E mentre l’Atalanta vola prima in classifica, la Roma deve già pensare a preparare la gara contro l’Inter dopo la sosta delle nazionali.

Roma in bianco

La palla è quadrata. Nel senso che i numeri non spiegano tutto nel calcio, ma molto sì, si legge su Il Corriere della Sera. Roma e Atalanta si sono presentate allo scontro diretto con questi numeri. Differenza tra gol segnati ed expected gol: Atalanta +0,20 e Roma -5,39. Indice di pericolosità offensiva: Atalanta 50,3 e Roma 62,5. La partita ha confermato al massimo livello queste tendenze. I giallorossi hanno creato molto di più (21 tiri a 4, 5 a 1 nello specchio della porta) ma hanno sprecato l’inverosimile. L’Atalanta ha creato tre occasioni: il gol di Scalvini, un tiro alto di Muriel, un quasi autogol di Ibanez e ha portato a casa tre punti pesantissimi. In quattro trasferte di campionato la squadra di Gasperini non ha subito nemmeno un gol. Ieri deve ringraziare Sportiello e gli sprechi sciagurati di Abraham e Shomurodov ma non è più la squadra che faceva brillare gli occhi con il suo gioco arrembante, però i punti sono punti. Alla Roma è mancato Dybala. Con lui almeno un pallone sarebbe finito in porta. Quello che ci ha provato di più è stato Zaniolo, che ha dato vita a una battaglia con l’arbitro Chiffi. Nel primo tempo c’è stato un contatto più che sospetto con Demiral in area di rigore, ma il giallorosso è rimasto in piedi e l’arbitro non ha fischiato e non è andato a rivedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.