Foto Tedeschi

ROMA PINTO GIOVANI – In queste ultime gare José Mourinho ha lanciato in campo la linea verde giallorossa. Da Felix, e sappiamo tutti com’è andata la sua splendida serata contro il Genoa con tanto di doppietta, a Missori, al quale il tecnico ha regalato il pallone alla fine della gara. Insomma, si pesca dalla cantera capitolina.

Leggi anche:
L’esordio di Missori è da record: “È un’emozione indescrivibile per me”

Gli step

L’allenatore della Roma non è estraneo a lanciare giovani che sono poi diventati eredità. Come ricorda il Corriere dello Sport, Mou ha fatto esordire Morata a Madrid, McTominay al Manchester United, Loftus Cheek a Londra, per citarne alcuni. Approdato nella Capitale, sono circa quindici i giovani della cantera romana ad aver orbitato intorno al tecnico. Qualcuno poi è andato anche in prestito, vedasi Ciervo, Milanese e Providence. E il portoghese li conosce tutti, in campo e fuori. Tutto questo va di pari passo con il metodo Tiago Pinto, il general manager di Trigoria che ha sottoscritto il piano sul vivaio così come aveva fatto al Benfica. La sua filosofia operativa prevede step specifici, individuare i Primavera migliori, creare un team dedicato con, ad esempio, tattico, preparatore, nutrizionista, per seguire i suddetti ragazzi, ed infine calendarizzare riunioni periodiche per fare un bilancio della situazione. Al momento, qualche risultato si inizia ad intravedere, tanto che Mourinho ha ammesso che ‘ruberà’ Felix al tecnico della Primavera Alberto De Rossi.

4 Commenti

  1. e bravo Pinto .. non era mai stato ufficializzato, o almeno io non avevo mai letto nulla su come ci fosse questo tipo di organizzazione per questi ragazzi, e sono davvero contento che ci sia un forte interesse, progetto, uno studio accurato che porti i migliori a far parte della Roma dei titolari .. bene e bravo come anche Mourinho che li segue e sicuramente un parere ed un consiglio lo da .. forzaRoma e daje Mourinho e pure Pinto!

Comments are closed.