Foto Tedeschi

ROMA IBANEZ – Una delle note più positive di queste primissime partite della Roma è Roger Ibanez. A inizio estate il brasiliano sembrava quasi ai margini del progetto tattivo. Si è parlato a lungo di un possibile addio, in alcune amichevoli veniva utilizzato addirittura come terzino visto l’affollamento nel cuore della difesa con Smalling, Mancini e Kumbulla un gradino più su nelle gerarchie stabilite dallo Special One.

A Salerno quarta da titolare per il brasiliano

Poi, scrive Il Corriere dello Sport, è arrivata la svolta. Roger ha scalato posizioni e, a causa dell’infortunio di Smalling, è stato schierato titolare nel primo match ufficiale della stagione, l’andata del playoff di Conference League. In quella circostanza, Ibañez ha vinto il ballottaggio con Kumbulla per una ragione: la necessità di marcare il velocista Gervinho con un centrale altrettanto rapido. Da quella sera non è più uscito dal campo. Trabzonspor, Fiorentina e ancora Trabzonspor. Il nuovo Ibañez ha dimenticato le rischiose uscite palla al piede che spesso si concedeva con Fonseca, sostituendole con ben più solide soluzioni: marca e respinge e se serve, spazza via per evitare pericoli. A Salerno altra conferma, con l’obiettivo di superare definitivamente Smalling nelle gerarchie della retroguardia giallorossa.

Leggi anche:
FAZIO IL BERSAGLIO DI MOURINHO: L’ARGENTINO RIFIUTA TUTTE LE OFFERTE

9 Commenti

  1. Ecco il punto è proprio questo, un difensore deve saper difendere, poi casomai (e sottolineo il mai) andrà anche davanti se serve, ma deve essere l’eccezione (anzi l’eccezzzione come dice Ronaldo) non la regola. Bravo Mou ad indicargli la strada giusta e lui a seguira 🙂

  2. Con Smalling in modalità “vacanze romane” (prossimo “esubero”?) non rimane che aggrapparsi a quello che hai. Doveva arrivare un centrale ma non ci sono soldi (sai che novità), va detto che Pallotta ha lasciato una rosa imbarazzante. Ci vorranno due tre anni per vedere una squadra (speriamo) forte, non lo dico io ma Mourinho, nel frattempo vedremo gli altri vincere (sai che novità) ma ci dobbiamo avvicinare un pochino alla volta a chi sta piu in alto. Quest’anno il quarto posto (ma che ce fai?) sarebbe già un successone con la rosa che hai.

    • Certo dopo il 6 a 1 della tua squadra allo Spezia – Madonna mi che squadrone – noi Romanisti dobbiamo rassegnarci ed ambire al massimo al 4 posto…
      Non ci sono soldi…? invece lotirchio quanto ha speso?
      Ciao sbiadito, ci sentiamo a maggio..
      Forza Roma per sempre!!

  3. Ibanez non è mai stato dietro a Kumbulla nelle “gerarchie” – e non supererà mai Smalling.
    È forte, e sinceramente è un peccato avere 4 centrali di questo livello e non giocare con una difesa a 3.
    Detto questo, come terzini non abbiamo una situazione molto “allegra”: a sinistra Vina è integro e affidabile, ma Calafiori non è altrettanto integro, quindi sono sicuro avremo modo di vedere Ibanez a sinistra. Allo stesso modo, potremmo vedere Mancini come terzino destro (Karsdorp e Reynolds sono abbastanza integri, ma Reynolds probabilmente non è ancora al livello del resto della squadra).

  4. SMALLING CHE MAGNA TOFU E VEDE UFU È DA CEDERE IMMEDIATAMENTE….

    UNA PIPPA COSTATA 20 PIPPI ALL’ULTIMO FAX (MAGARI SE FOSSE INCEPPATO)….

    ASSIEME A QUELL’ALTRA PIPPA DE KUMBULLA (DA CACCIARE VIA SUBITO) HANNO BUTTATO 20+20 PIPPI PER DUE SOLE ….

    CE SO’ VENUTI DAR TEXAS PE FASSE FREGA’ ….

Comments are closed.