15 Gennaio 2023

Kumbulla, sfida “Mondiale”: Nico Gonzalez ha voglia di rivalsa  

Faccia a faccia tra Marash Kumbulla e Nico Gonzalez che si affronteranno in campionato all’Olimpico

L’ennesimo bagno di folla accompagnerà la Roma nella 18a di campionato, all’Olimpico. I giallorossi dopo il passaggio del turno in Coppa Italia ospitano la Fiorentina di Italiano per rilanciarsi sul treno Champions. Causa squalifica non ci sarà Roger Ibañez, che verrà sostituito con ogni probabilità da Marash Kumbulla. A lui il compito di tamponare le iniziative di Nico Gonzalez.

Roma, Marash Kumbulla


Sarebbe la seconda da titolare per Marash dopo la Coppa Italia. Il difensore giallorosso, che ha maturato 4 presenze totali in stagione, in quella gara è apparso in crescita, insieme ai compagni di reparto è rimasto molto vigile e non ha concesso quasi nulla al Genoa (2 tiri in porta). Non solo, Kumbulla ha provato a graffiare con la specialità della casa, il colpo di testa, cercando di sfruttare i ben 16 angoli giallorosso nel match. E tenterà di nuovo anche contro i fiorentini, i quali diverse volte, tra l’altro, sono stati accostati al suo nome. Il viola, però, sarà al momento solo il colore da marcare stretto. “La nostra testa è già li”. La sua sicuramente, visto che l’albanese mantiene alta la concentrazione. Nei 42 minuti sino ad ora avuti in campionato, il 100% dei passaggi riusciti. Vietato abbassare la guardia, soprattutto quando bussano alla porta giocatori imprevedibili come Nico Gonzalez.

Fiorentina, Nico Gonzalez


Della Coppa in Qatar gli è rimasta la foto, perché Nico (Nicolas) Gonzalez non ha potuto prendere parte al Mondiale a causa di un infortunio. Altrimenti, Scaloni l’avrebbe portato con se (ha assistito però alla finale dal vivo). Ha tanta voglia di rifarsi in campionato e recuperare i minuti lasciati indietro. In questa stagione, infatti, per acciacchi fisici ha collezionato 7 presenze in Serie A, trovando comunque due reti. E contro i giallorossi sa come si fa, perché in due precedenti è riuscito a mettere a bilancio un gol e un assist. Corre il classe ‘98 (6km in media a partita) e crea gioco (2 passaggi chiave, 3 cross utili) e sopratutto impensierisce le difese avversarie (2 gol su 2 occasioni, 12 tiri in totale). Un cliente scomodo che è bene tenere vicino alla porta d’uscita. Marash, a te l’onere.

M.Teresa Tonazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.