8 Dicembre 2022

Roma Femminile, Spugna: “Una gara coraggiosa” Linari: “Orgogliosa di questa squadra”

Le parole di Spugna e Linari dopo il ko contro il Wolfsburg 4-2 in Germania nella 4a gara del girone di Champions League

Foto Tedeschi

Dopo il ko in Germania contro il Wolfsburg per 4-2 nella 4a giornata del girone di Champions, il tecnico della Roma Femminile Alessandro Spugna ha commentato la partita ai microfoni ufficiali del club. Gli ha fatto eco Elena Linari.

Le parole di Spugna

Sapevamo che sarebbe stata una partita impegnativa, ma può dirsi comunque orgoglioso della squadra?

“Orgoglioso assolutamente sì. Abbiamo fatto la partita che dovevamo. In questi match quando commetti qualche piccolo errore, alcune giocatrici non ti perdonano.

Forse il risultato non è così giusto, abbiamo fatto una partita di grande coraggio, mettendo in campo tutte le nostre armi, ma ci sta. Dobbiamo portarci dietro sempre più consapevolezza”.

La partita ha comunque dimostrato che la Roma a questi livelli può starci.

“Sì, assolutamente. A parte dieci minuti del secondo tempo in cui la partita si è un po’ chiusa, il resto della gara è stato fatto bene, con personalità.

È quello che più ci interessava. Ora il match con il St. Polten sarà decisivo, ma lo sapevamo che poteva essere così”.

Cosa si porta la Roma da questa partita?

“Ci portiamo fiducia. Consapevolezza in più, come dicevo prima. Giocare contro queste squadre ti fa crescere, migliorare, è quello che chiediamo a questa Champions.

Vogliamo continuare a fare partite di questo livello e portare esperienza e consapevolezza in più”.

Le parole di Linari

Partita impegnativa, ma potete essere orgogliose della prestazione.

“Assolutamente sì. Ci hanno veramente rispettate. Lo abbiamo visto fin dall’inizio. Probabilmente, l’infortunio che hanno avuto in realtà le ha avvantaggiate e non penalizzate. Però siamo sempre state in partita.

Nel secondo tempo abbiamo preso due gol in due minuti, ma non ci siamo disunite, abbiamo continuato a giocare. Dobbiamo essere orgogliosi di questa squadra e andare avanti in questa direzione”.

Non è da tutti venire qui e mettere in campo così tanto coraggio.

“No, infatti penso che questa partita vada analizzata in modo positivo. Ovviamente ci sono stati degli errori, com’è giusto che sia, perché affrontavamo una delle squadre più forti d’Europa. Però, ripeto, ci hanno rispettate, e questo credo che sia un grande passo in avanti per il calcio italiano e per la Roma”.

Ora la Roma deve puntare alla qualificazione contro il St. Polten.

“Sì. Sappiamo che quello è il vero grande obiettivo. Siamo venute qua per divertirci, per vivere una grande esperienza sapendo che non era questa la partita da vincere. Naturalmente, se fosse arrivato un successo saremmo state molto contente. Non è stato così, ma adesso testa a domenica e poi sicuramente al St. Polten”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.