Foto Tedeschi

ROMA CHAMPIONS – Primissima parte di stagione in archivio per la Roma. Troppo presto per fare bilanci ma le prime sette giornate certificano che la Roma c’è, è in lizza per un posto in Champions. Sebbene Mourinho e la società intera continuano a non sbilanciarsi sugli obiettivi, predicando calma e chiedendo tempo, la squadra è stata rinforzata per centrare il quarto posto, pochi dubbi. E, dando un’occhiata ai numeri del primo mese e mezzo di stagione, quella dei giallorossi alla zona Champions è una candidatura seria.

Pellegrini e compagni ci provano più di tutti

Quindici punti in 7 partite e momentaneo quarto posto dietro a Napoli, Inter e Milan: ‘not bad’. Sembrava dire questo la mimica di Mourinho nell’immediato post partita di Roma-Empoli rispondendo alle domande dei cronisti. Perfettamente in linea con l’obiettivo ‘ombra’, mai dichiarato platealmente finora. Come spesso accade, sono i dati a classificare la Roma come concorrente forte per l’Europa che conta. I giallorossi, ad esempio, hanno tirato più delle dirette concorrenti e anche più delle squadre che la precedono in classifica, 142 tiri, due in più di Inter e Napoli, undici in più del Milan.

Tanti tiri, tanti legni: Abraham il più sfortunato

Roma prima anche nella sfortunata classifica dei legni. Sono 6 in 7 partite, primato condiviso col Bologna. Abraham portabandiera: con l’ultimo che ha propiziato il gol di Mkhitaryan sono sei tra campionato e Conference. In testa anche nella speciale classifica dei corner: sono 46 quelli battuti da Veretout e compagni, una media di quasi sette calci d’angolo a partita. Solo l’Inter invece ha fatto meglio nella classifica degli assist, 15, contro i 13 dei giallorossi. Dunque la Roma si affaccia ai primi durissimi esami con Juventus e Napoli con un bagaglio di buoni numeri che fanno ben sperare. Numeri da Champions per una squadra da Champions, ma non ditelo a Mourinho…

Pietro Mecozzi

5 Commenti

  1. Roma da Champions??? Prima ci vuole la squadra,poi forse si potrà dire di essere da Champions! L’obiettivo deve essere il primo di posto , non il quarto!!!

  2. magari il prossimo anno si riesce a completare la squadra per l’ assalto al primo posto .. ci vuole pazienza .. tutto e subito non e’ nelle nostre corde ..

Comments are closed.