ZANIOLO ROMA ATTACCO – Nella partita di Conference League contro lo Zorya Luhansk, la Roma col cambio di modulo è andata molto bene e sembra aver trovato un suo equilibrio.

Zaniolo-Abraham e non solo

Zaniolo, che è passato da esterno, trequartista, incursore, si è trasformato in attaccante. Come scrive La Repubblica, l’ennesima rivoluzione di Mourinho ha portato alla formazione di una nuova coppia d’attacco molto interessante: Abraham-Zaniolo (entrambi a segno). L’attaccante inglese è meno solo e non deve sostenere da solo il peso dell’attacco e l’ex Inter non è più costretto a fare inseguimenti su tutta la fascia. Nella gara di ieri hanno giocato discretamente anche altri giocatori in posizioni inedite (per quanto riguarda la Roma) come: Mkhitaryan in mezzo al campo ed El Sharaawy a tutta fascia. Inoltre, anche la difesa a tre sembra aver lavorato meglio e ha restituito più convinzione e solidità alla squadra.

1 commento

  1. Il cambio di modulo dimostra , se ce ne fosse ancora bisogno dopo 25 titoli vinti, che Mourinho è un allenatore vincente perché intelligente che sa usare più moduli al contrario di chi, Di Francesco tanto per citarne uno, è un integralista del suo metodo. Per quanto riguarda la partita è comunque da prendere con le molle per la pochezza dell’avversario. Altra cosa che si è invece vista è la compattezza dei giocatori che seguono tutti le indicazioni dell’allenatore e che sono tutti a disposizione uno su tutti Elshaarawy che sta sorprendendo lo stesso Mourinho per la sua capacità a fare benissimo tutte e due le fasi e coprire tutta la fascia sempre con intensità. Bravi tutti. La strada è quella giusta aspettando i rinforzi di gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here