Foto Tedeschi

CARLES PEREZ ROMA – Con la grande prestazione contro il modesto Zorya, la Roma ha ipotecato il passaggio del girone di Conference League con un turno d’anticipo, bisogna capire se i giallorossi giocheranno gli spareggi con le retrocesse dall’Europa League oppure no. Nell’ottima gara di giovedì uno dei migliori in campo è stato Carles Perez nella nuova posizione di mezzala.

Un Carles Perez inedito

Giovedì sera all’Olimpico si è visto per la prima volta un Carles Perez diverso rispetto a quello degli ultimi due anni. Una serie di giocate che ricordavano il suo “maestro” al Barcellona, ossia Messi (il paragone è piuttosto forzato e azzardato). Secondo il Corriere dello Sport, Carles Perez giocando nel ruolo inedito di mezzala ha garantito corsa e qualità che servono in quel ruolo. Prestazione che va presa comunque con le pinze vista la caratura dell’avversario ed è molto difficile che contro il Torino lo vedremo dal primo minuto in quel ruolo, ma intanto ha dimostrato a Mourinho di essere un cambio affidabile dopo quasi due anni di prestazioni insufficienti.

1 commento

  1. Ma per carità! Lui si impegna e corre come un ossesso, ma Messi non va neanche nominato. In serie A è un’altra cosa, si agita senza costrutto e anche se forse riuscirà a segnare qualche golletto, certamente non rappresenta una risorsa definitiva per la Roma, così come sulla stessa fascia è davvero sprecato e sacrificato Zaniolo le cui progressioni poderose perdono efficacia in uno sfiancamento continuo sulla fascia, lontano dalla porta dove potrebbe colpire più agilmente.

Comments are closed.