Il giugno della Roma è bollente: serve qualche cessione

Teresa Tonazzi
08/06/2023 - 8:57

Getty Images
Il giugno della Roma è bollente: serve qualche cessione

ROMA CESSIONI – Se nella Capitale sono giorni nuvolosi, per la Roma giugno è un mese assai caldo. I giallorossi devono rispettare i paletti imposti dal Fair Play Finanziario e hanno quindi bisogno di qualche cessione. L’indiziato era Abraham, ma con l’infortunio l’ipotesi è sfumata.

Le possibili cessioni

Il primo obiettivo è piazzare gli esuberi, i giocatori di rientro dai prestiti vari, come Kluivert e lo stesso Carles Pérez che, nonostante un buon campionato, non verrà riscattato a 15 milioni. E poi da sistemare ci sarebbero Shomurodov, Villar, Reynolds e Viña. Impresa ardua.

Ed è per questo che, per arrivare ai 30mln che servono per il FFP, gli indiziati a partire potrebbero essere pezzi più ‘pregiati’, come Ibanez, riferisce Il Messaggero, che piacerebbe al Tottenham. O magari Spinazzola, che ha un altro anno di contratto e poi il rischio è di perderlo a zero. Se non funzionasse questa strategia, Pinto potrebbe provare a vendere qualche giovane. Zalewski e Bove sono diventati profili facilmente vendibili, ma la Roma non vuole privarsene e neppure Mourinho.

Vedi tutti i commenti (1)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. premesso che mi dispiacerebbe per la persona e per l’attaccamento alla maglia, io penserei ad ascoltare eventuali offerte per Pellegrini. Con l’arrivo di Dybala il suo rendimento e quello delle punte sono calati, secondo me bisogna pensare a un modulo diverso e vedo difficile giocare con Pellegrini e Dybala insieme