Foto Tedeschi

ROMA CAGLIARI MAITLAND NILES LYKOGIANNIS – Quella pazza domenica. A distanza di 7 giorni dalla scriteriata partita contro la Juve, la Roma prova a riemergere dalle sabbie mobili e scrollarsi il fango di dosso. Con il Cagliari Mourinho avrà delle scelte imposte, viste assenze e squalifiche, ma soprattutto un solo risultato disponibile. Vincere per evitare di alimentare un fuoco di delusione che brucia già da qualche tempo e che si è acutizzato terribilmente all’Olimpico qualche giorno fa. Vista l’assenza di Rick Karsdorp, tocca di nuovo al neo arrivato Maitland-Niles. Il Cagliari potrebbe confermare Lykogiannis.

Leggi anche:
Roma-Cagliari arbitra Maggioni: nessun precedente con le due squadre, al Var Pairetto

Roma, Ainsley Maitland-Niles


Battesimo di fuoco per il nuovo arrivato, che praticamente non ha avuto il tempo di disfare le valigie che subito si è trovato in campo contro la Juve. Il suo esordio è stato oscurato dall’evoluzione della gara, ma l’ormai ex Arsenal è stato una delle note positive della serata. Il contributo di Maitland-Niles è stato concreto. Prima di essere risucchiato anche lui nel vortice di 7 minuti di sana follia. Arrivato in prestito dai ‘Gunners’, nei suoi 90 minuti in campo è riuscito a mantenere una percentuale di precisione nei passaggi dell’81,4%. Considerando che Mou ha rimproverato a tutta la squadra un alto tasso di imprecisione, il suo score non è male. Ed in più, palloni recuperati ed intercettati, e praticamente tutti i contrasti vinti. Toccherà ancora al 24enne inglese sopperire alla probabile assenza di Rick Karsdorp domenica contro il Cagliari. Forse il suo esordio l’aveva immaginato in maniera diversa, ma non si è scoraggiato, anzi: “Ci riprenderemo e dimostreremo che questo club è fantastico”, parole di chi di personalità ne ha da vendere. Chissà che presto non possa contendere a Rick il posto da titolare, Mou l’ha sempre detto, adora avere questo tipo di problemi.

Cagliari, Charalampos Lykogiannis

Per uno che viene, ce n’è uno che va. Se Maitland-Niles ha appena disfatto la valigia, Charalampos Lykogiannis la sta preparando, a quanto sembra. Dal mare della Sardegna a quello della Liguria, il greco potrebbe approdare alla Samp. Ma intanto ha la fiducia del tecnico, che contro la Samp lo ha schierato. Il classe ‘93 è infatti terzo in rosa per presenze quest’anno (19). Non è un giocatore a risparmio energetico, visto che corre in media 9,5km a partita. Recupera palloni (65), vince contrasti (45), insomma, sembra poter gestire eventuali clienti scomodi. Il terzino sinistro non si fa pregare neppure in fase offensiva, colleziona 14 tiri e 10 occasioni da gol, ma il suo score è ancora a zero al momento. Lui e la Roma si sono incontrati 4 volte, e in una di queste occasioni ha trovato la via del gol, l’anno scorso, riuscendo anche a vincere 3-2. E alcune voci di mercato lo avevano anche accostato a Trigoria qualche tempo fa. Ma la sua strada l’ha condotto altrove, e domenica vestirà la divisa avversaria, davanti ad una Roma affamata e ad uno stadio che invoca riscatto a gran voce.

M.Teresa Tonazzi