romanews-roma-brescia-dzeko-tonali
Foto Getty

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo della grande prestazione difensiva fornita dalla Roma contro il Brescia, come evidenziano anche le statistiche.

Le statistiche di Roma-Brescia: zero occasioni da gol concesse dai giallorossi in fase difensiva

La Roma ha vinto 3-0 contro il Brescia. Un risultato importante, che ha riportato i giallorossi in zona Champions. Gli uomini di Fonseca si sono resi protagonisti di una grande prestazione, soprattutto in fase difensiva. Non solo la squadra capitolina non ha subito gol stavolta (primo clean sheet casalingo in questa Serie A), ma non ha nemmeno concesso occasioni pericolose. Un grande traguardo, voluto fortemente da tutti i giallorossi in campo, come sottolineato da Gianluca Mancini nel post partita: “Ci tenevamo a non prendere gol, era la ciliegina sulla torta”.

La grande prestazione difensiva della Roma spiegata nel dettaglio

Analizziamo allora nel dettaglio l’eccellente prestazione difensiva della Roma contro il Brescia, attraverso le statistiche avanzate. Gli uomini di Fonseca hanno concesso agli avversari soltanto 0,31 xG (cioè l’indice di pericolosità dei tiri), facendo registrare il proprio record stagionale. Si tratta anche del quarto miglior dato in assoluto per questa Serie A, dopo quello della Juve contro il Parma (alla prima giornata), del Bologna contro il Verona (sempre alla prima) e della Samp contro l’Udinese (alla 13esima). Ha inoltre permesso solo 8 tiri (terzo miglior dato stagionale), 6 passaggi chiave e 4 dribbling al Brescia. Ha infine recuperato 20 palloni e subito appena 85 passaggi nella propria trequarti difensiva (quindi meno del 23% di quelli totali). Insomma, parliamo certamente della miglior prestazione stagionale del reparto arretrato giallorosso. Anche se bisogna dire che stavolta l’avversario non era proprio irresistibile.

roma-brescia-statistiche-difensiva

Altri spunti statistici del match: Roma brillante anche in attacco grazie a Pellegrini, Fonseca e i calci piazzati

Contro il Brescia, però, la Roma ha giocato un’ottima gara anche dal punto di vista offensivo. I giallorossi hanno prodotto 2,52 xG, con ben 26 tiri verso la porta avversaria (altro record stagionale). Il merito è stato soprattutto del ritorno di Lorenzo Pellegrini. Il numero 7 romanista è stato autore di una prova brillante, in cui ha effettuato 46 passaggi, creato 5 volte la superiorità numerica (più di tutti in squadra) e realizzato 1 assist. Non a caso con lui in campo la Roma è tornata decisamente sopra la propria media stagionale di passaggi chiave (17 vs 12,1).

Fondamentale è stata anche la strigliata di Fonseca ai suoi durante l’intervallo. I capitolini hanno infatti prodotto addirittura l’82% delle proprie occasioni da gol (xG) nel secondo tempo. Così come hanno realizzato il 62% dei tiri, l’89% dei dribbling e il 65% dei passaggi chiave solo nei secondi 45 minuti. Per questo a fine partita Fonseca ha dichiarato: “Nell’intervallo abbiamo parlato e poi la squadra ha giocato meglio”.

Un altro fattore decisivo è stato sicuramente quello dei calci piazzati. I 3 gol e ben 13 tiri romanisti (il 50% di quelli totali) e sono arrivati proprio da lì. Grande prova giallorossa infine anche per quanto riguarda la precisione nelle giocate. Gli uomini di Fonseca hanno perso appena 14 palloni (dato più basso in stagione), azzeccando l’88% dei passaggi tentati. Hanno inoltre segnato il 119% delle occasioni avute (gol/xG). La Roma ha dunque dimostrato sul campo di essere nettamente più forte del Brescia, dominando la partita in tutti i suoi aspetti, soprattutto nel secondo tempo.

(fonte dei dati: WhoScored.com, Understat.com, SofaScore e Infogol)