10 Gennaio 2011

RIUNIONE dirigenti, giocatori, allenatori, arbitri. J. SERGIO: ‘Squadra sulla strada giusta’

RIUNIONE FIUMICINO – Si tiene questa mattina all’hotel Hilton di Roma il consueto incontro di metà stagione tra i vertici del calcio italiano; è prevista la presenza di dirigenti, allenatori, capitani, oltre che della categoria arbitrale. Secondo quanto annunciato da Sky Sport, sono attesi alla riunione anche Claudio Ranieri e Francesco Totti, anche se la presenza del capitano giallorosso non è stata ancora confermata.

Ore 10.40 – Arrivano, in rappresentanza della Roma, il portiere Julio Sergio, il team manager Salvatore Scaglia e il dirigente Antonio Tempestilli. Poco dopo fa il suo ingresso all’Hilton anche il presidente della Figc Giancarlo Abete.

Ore 10.55 – Ecco mister Claudio Ranieri. L’allenatore giallorosso indossa un paio di occhiali  particolari che suscita qualche battuta tra i presenti. Una su tutte, da parte di un fotografo: “Che begli occhiali mister..”. E Ranieri replica scherzando: “Sì, sono alla Silvio Pellico”.

Ore 11.20 – Arriva Daniele Pradè. Il ds della Roma non rilascia dichiarazioni, ma annuncia che parlerà al termine della riunione.

Ore 11.50 – Questi altri personaggi celebri presenti oggi all’incontro dell’hotel Hilton: Lotito, Hernanes e Reja per la Lazio;  Del Neri, Chiellini e Marotta per la Juventus; Mihajlovic per la Fiorentina,  Gigi De Canio e Giacomazzi per il Lecce, Di Natale per l’Udinese, Pazienza per il Napoli, Allegri e Oddo per il Milan, Donadoni per il Cagliari, Di Vaio per il Bologna e Morrone per il Parma.

Pazienza del Napoli si è intrattenuto ai microfoni di Sky Sport: ‘Dopo la gara di ieri sera contro la Juventus ho festeggiato a casa. C’è grande soddisfazione. E’ venuto tutto: il risultato, il gioco, i gol….Questo è un gruppo maturo. Siamo consapevoli della nostra forza, delle nostre possibilità e le abbiamo dimostrate nella maniera perfetta. La voglia di imporre il nostro gioco, poi, è stata l’arma vincente. Campionato atipico? Può succedere di tutto ed è il bello del calcio questo. Tutto dipenderà dagli episodi e speriamo  di girarli a nostro favore. Cavani? Una sorpresa giorno dopo giorno

12.45 – Lasciano la riunione Marotta e Chiellini per la Juventus e Bovo del Palermo. Arriva il Presidenete dell’AIC, Sergio Campana.
Il dg dei bianconeri si ferma a parlare con i cronisti: ‘Quando si perde bisogna lavorare e stare zitti. Dobbiamo guardare avanti con grande realismo, ma non siamo assolutamente in un momento drammatico. Ci siamo confrontati come sempre. Momenti così nell’arco di una stagione capitano, bisogna anche considerare che c’è stato un numero elevato di infortuni che non ci danno la possibilità di schierare la formazione come si vorrebbe. Ma di punti a disposizione ce ne sono ancora molti e dobbiamo guardare con serenità al futuro. Ora si è concluso il girone d’andata e ricordo che l’anno scorso la Roma a questo punto della stagione era a -13 dall’Inter, poi l’ultima domenica aveva lo scudetto in mano e perse contro la ‘mia’ Sampdoria. Il futuro è ancora molto aperto, sconfitte come quella di ieri ci devono servire da lezione e farci ragioinare. Poi penso che anche un pizzico di fortuna in più non guasta. Adrian Mutu e Maxi Lopez? Sono due giocatori molto bravi ma non da accostare alla Juventus’

13,50 – Termina l’incontro. Escono Allegri del Milan e Baresi per l’Inter. Dopo di loro anche il tecnico della Roma Claudio Ranieri e Julio Sergio. L’allenatore non rilascia dichiarazioni.

13,55 – J. Sergio si intrattiene con i cronisti:

Che giornata è oggi?
” Non è una giornata felice oggi perchè abbiamo perso. Però adesso dobbiamo cercare di tirarci su e di ricominciare  a marciare come stavamo facendo prima”.
Hai elaborato il tuo gesto tecnico. Chi hai ripensato poi?
‘Dopo che vedi le immagini ci puoi ripensare, lì avevo mezzo centesimo secondo per capire quello che devo fare. Ho provato a fare più o meno come ho fatto nelle partita prima su Maxi Lopez’
Sul proseguimento del Campionato: “Abbiamo ancora tante partite ed un confronto diretto. Dobbiamo provare a vincere tutte le partite e vedere alla fine del mese di aprile cosa si può fare.”
Ci sono dei tuoi compagni che arrivano troppo rilassati dopo le vacanze?
“Abbiamo fatto sempre bene dopo le vacanze, quindi abbiamo perso questa partita perché abbiamo sbagliato troppo e alla fine abbiamo concesso la vittoria alla Samp però la squadra è sulla strada giusta”
C’è stato un incontro tra Totti e Ranieri dentro gli spogliatoi?
“Io non ho visto niente”

14,05 – Esce anche Daniele Pradé. Il diesse giallorosso non rilascia dichiarazioni

14,20 – Anche il tecnico della Samp Di Carlo si intrattiene con i cronisti: “Sicuramente è stata una vittoria di prestigio ieri,  la Roma veniva da tre vittorie consecutive ci sono state due disattenzioni ma con il Palermo noi abbiamo fatto la stessa cosa e ne ha approfittato il Palermo ieri siamo stati bravi noi ad approfittarne anche se comunque devo dire che in questo momento la Roma è una formazione in ascesa e può ambire tranquillamente alle prime posizioni. Guberti è un ragazzo caratteriale il gol di ieri gli ha dato soddisfazione perché ha dato tre punti alla samp ma penso che non abbia nulla contro una società come la Roma. Tecnicamente la Roma ha fatto una buona gara è stata penalizzata ma mi è piaciuta la samp che ne ha approfittato. I quattro minuti di Totti? Quando ho visto che è entrato Totti ho detto ai ragazzi “attenzione”, il colpo del campione c’è sempre. Ho notato la sera la polemica. Ranieri lo ha fatto entrare per cercare di raddrizzare la partita. Avrei fatto la stessa cosa. Anche se i minuti sono pochi Totti in due minuti può cambiare la partita”.

14,35 – L’arbitro Rizzoli, presente all’incontro, si ferma ai microfoni di Sky. Gli viene chiesto chi è il giocatore più rompiscatole e risponde: ‘Nessuno, è normale ci sono tensioni, ci sono emozioni, e non è facile trattenerle’. Poi parla di un giocatore della Roma: ‘ Con Mexes sono episodi che capitano sul campo, non ci sono assolutamente problemi. Mi auguro di incontrarlo presto’

15,45 – Finita la riunione, si incontrano Abete, Campana e Beretta per continuare a parlare delle ultime a proposito del contratto collettivo.

(Fine)
ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN TEMPO REALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.