Foto Tedeschi

ROMA DZEKO – Roma poco brillante nella seconda uscita stagionale, il primo test di livello dopo quello contro i dilettanti del Montecatini. Il 2-0 finale alla Ternana (gol di Carles Perez nel primo tempo e Kumbulla nella ripresa) probabilmente resterà nella memoria per un solo fatto: il ritorno della fascia da capitano sul braccio di Edin Dzeko a 184 giorni dall’ultima volta.

Settima stagione nella capitale per il bosniaco

Tuttavia la fascia, come fa sapere La Gazzetta dello Sport, tornerà sul braccio di Lorenzo Pellegrini quando tornerà a disposizione. Questa è la situazione attuale, che potrebbe anche cambiare qualora Mourinho decidesse di rendere la scelta di ieri definitiva. Tutto questo, comunque, non sta a significare che Dzeko resterà di sicuro in giallorosso. La dirigenza, però, sa bene due cose. La prima è che non è facile trovare un attaccante migliore del bosniaco; la seconda è che, qualora la proprietà accettasse di dare la lista gratuita al giocatore, il giocatore non avrebbe problemi a trovare una squadra di prima fascia che lo ingaggi. Ma visto che Dzeko, al momento, sembra non trovare niente meglio di Roma, probabile che il matrimonio continui, per la settima stagione consecutiva.

Leggi anche:
ROMA, PELLEGRINI VERSO IL RIENTRO: ORA IL RINNOVO

6 Commenti

  1. Speriamo rimanga a lui la fascia, a pellegrini va tolta e va messo in panchina più che altro….iniziamo a fare le cose per meriti…

  2. Come rode alla Gazzetta che Dzeko, come ovvio, resti alla Roma!
    Non riescono a farsene una ragione! 😁
    Loro che sostenevano che la Roma dovesse regalargli il cartellino, in modo che Edin potesse accasarsi gratis a Juve o Inter!
    Spiaze! 🤪🤪

  3. Grande stima per quello che è stato, ma da un giocatore che pesa così sulle casse della Roma (e non lo dico per fare il commercialista, ma perchè finchè lui prende così tanto non possiamo darli a un altro top player) mi aspetto molto di più. NESSUN GOL DA GENNAIO 2021, nelle ultime 3 stagioni solo 1 volta in doppia cifra, sono dati di fatto impietosi … dispiace dirlo ma ormai non è più il Dzeko che conoscevamo e per questa squadra è un lusso che non possiamo permetterci. Quelle cifre dovremmo darle a uno che spacca la porta e si mangia gli avversari, non i gol davanti la porta come con la Ternana.

    • Se fosse possibile prendere oggi il bomber che spacca la porta, allora sarei d’accordo con te. Invece, pare proprio non sia possibile e l’unica strada sarebbe prendere o un giovane (basta scommesse!!) o un Belotti di turno (mai nella vita!!). A questo punto, è meglio tenere lui, che finalmente avrà un allenatore vero

    • Grandissimo Alex80!!!!!!!!! Condivido in pieno il tuo pensiero!!!!!!! Ma a quanto pare, siamo tra i pochi che ragionano e non si lasciano affascinare soltanto dal nome. E’ evidentissimo che Edin è in decadenza ormai già da vari anni, e finchè ci sarà lui, col suo ingaggio sontuoso, non sarà mai possibile, purtroppo, vedere un altro attaccante forte che ti possa far divertire e sognare.

    • Dzeko è andato in doppia cifra in tutte le 6 stagioni trascorse a Roma: le reti in Champions ed Europa League non possono né devono essere trascurate, perché hanno dato alla Roma una dimensione internazionale che prima non aveva mai avuto.
      I gol non vanno solo contati ma anche pesati e quelli di Edin hanno sempre avuto un’incidenza importante.
      Che Dzeko non sia più quello di 5 anni fa nessuno lo nega, ma è ancora di gran lunga il miglior giocatore in rosa e, in proporzione a quanto da alla squadra, è molto più congruo e “giusto” il suo stipendio, rispetto, tanto per dire, ai 3M€ che prendono i vari Pedro, Pastore e compagnia.

Comments are closed.