Inizi questa stagione con la maglia numero 9, quella di Montella. Sogni di ripercorrere le sue tappe?”Sicuramente, perché Vincenzo che giocatore è lo sappiamo tutti. Ha fatto cose importanti con la Roma e spero di farle anch’io”.Quanto hai dato in percentuale per quanto ti sei potuto impegnare e quanto dobbiamo vedere?“Sicuramente non ho dato quello che potevo. Farò di tutto per dare quest’anno quello che non ho dato lo scorso anno”.La concorrenza aumenta. Arriva anche Giuly.“Più siamo meglio è, non solo per me ma anche per gli altri. Ci può fare soltanto bene”.Come giudichi il mercato della Roma? Credi che Chivu debba restare?“Sono venuti 3-4 giocatori molto importanti. Ci fa soltanto piacere. Il fatto di Chivu è una cosa molto delicata. Lui deve parlare con la società e la società con lui. E a noi fa solo piacere che rimanga un grande giocatore, come lo è Chivu”.Roma che classifica pensi potrà avere in questa stagione? Dietro le milanesi?“Non lo so, siamo una squadra forte e dobbiamo dimostrarlo in campo. Un terzo posto? Non lo so. Anche l’anno scorso il Milan aveva un organico più forte della Roma, eppure la Roma è arrivata davanti al Milan. L’importante è fare più punti possibili in campo, sperando di arrivare più in alto”.Ti senti di dire che questo sarà il tuo anno?“Lo scorso anno ho avuto due infortuni, due operazioni al ginocchio. Quest’anno è andata bene, ho iniziato la preparazione dopo tre anni che non ne avevo fatte e spero di finire bene questa preparazione”.Vuoi dimostrare in campo qual’è il vero Vucinic?“Lo spero soprattutto per la società che mi ha dato un’enorme fiducia e spero di ricambiare”.In cosa ti senti di dover migliorare?“Sicuramente fisicamente, perché sono due anni che non faccio preparazione. Quest’anno ho iniziato e spero di finirla”.Obiettivi?“Obiettivi non me ne sono mai posti neanche al Lecce. I miei obiettivi sono di allenarmi al massimo e di viverla giorno dopo giorno”.Fare 10-15 gol in un campionato, sarebbe un ottimo risultato?“Sì, per 15 gol firmerei subito…”.E’ difficile entrare a gara iniziata, ti andrebbe di giocare di più dall’inizio?“A tutti piace giocare dall’inizio, così anche a me. Entrare a 5 minuti dalla fine della partita è dura, non solo per me ma per tutti quanti. Però l’importante, quando si entra, è dare il massimo”.Il pericolo che giochi sugli esterni non c’è quest’anno, visti i nuovi arrivi. Sei ufficialmente il vice-Totti.“Sì, il vice-Totti. Giocare come punta centrale, come dice il mister, mi si sta più beneaddice di più”.Quanto ti sei allenato da solo quest’estate?“Ho avuto un preparatore di fiducia laggiù a casa mia. Ho lavorato, ho fatto due sedute al giorno per 15 giorni”.Sei amante del wrestling: grandi campioni, ma anche omicidi, suicidi.“Quando sono arrivato in Italia, 5-6 giorni fa, ho sentito la notizia, perché quando ero in Montenegro non ho letto i giornali. Mi ha molto colpito, perché quello è un personaggio molto noto nel wrestling e anche i bambini lo ammiravano. Mi ha fatto dispiacere che abbia fatto tutto quello”.Si è parlato di un possibile scambio Vucinic-Bojinov…“Come ho detto prima, il mio sogno da ragazzino era di giocare alla Roma. Comunque mi ha fatto piacere, nonostante lo scorso anno non ho giocato bene, che tutte queste squadre mi abbiano cercato. Ma l’unica cosa che ho in testa è

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here