Rinunciare è un po’ morire… Eppure questa Roma è viva

GSpin
29/10/2023 - 21:23

L’impressione che se ne ricava nel finale è di una Roma che non esce ridimensionata dal confronto di San Siro. Tenendo botta fino all’82’ sotto i colpi martellanti dell’Inter, i capitolini hanno restituito la fotografia di una squadra che si arrende nel finale ma non sfigura.

Getty Images
Rinunciare è un po’ morire… Eppure questa Roma è viva


Non c’è stato bisogno dei fischietti a San Siro, perché il pallone dalle parti di Lukaku non è mai arrivato. Tanto rumore per nulla quindi. Per oltre due terzi di gara si è giocato a una porta sola indirizzando il match a senso unico. Le statistiche del primo tempo d’altronde non lasciano spazio all’immaginazione: zero tiri dei giallorossi, contro i dodici dei nerazzurri. Solo al 65’ il primo tiro in porta della Roma e la prima e unica occasione, non capitalizzata da Cristante, un lampo estemporaneo. Dal 2004/05 i giallorossi non avevano mai atteso così tanto per la prima conclusione in una gara di campionato. Hanno toccato solo due palloni in area avversaria, peggior risultato dal 24 gennaio 2016 contro la Juventus sempre in Serie A… ça va sans dire.

Cosa è successo alla Roma?

Detto che Lukaku non ha giocato una buona partita, al netto dei rifornimenti mai ricevuti e dei fischi presi per 90’, inevitabilmente a non funzionare è stato in primis il centrocampo, letteralmente surclassato dalla strapotenza qualitativa dell’Inter. La Roma, remissiva e stanca, ha fatto una gran fatica a costruire gioco. Eloquente quanto avvenuto nei primi 45′ dove sono stati solo nove i passaggi riusciti sulla trequarti avversaria, contro i 96 dell’Inter a ridosso dell’area giallorossa. L’ambiente ostile avrà influito per tutti, non solo per il belga, ma a pesare è stato anche l’atteggiamento, a lunghi tratti, troppo rinunciatario della squadra di José Mourinho e le fatiche di coppa più ravvicinate rispetto ai nerazzurri.

SEGUI ROMANEWS.EU SU TELEGRAM

Eppure è viva

Tuttavia l’impressione che se ne ricava nel finale è di una Roma che non esce ridimensionata dal confronto di San Siro. Tenendo botta fino all’82’ sotto i colpi martellanti dell’Inter, i capitolini hanno restituito la fotografia di una squadra che si arrende nel finale ma non sfigura. Il destino poi ha voluto che a sbloccarla, dopo tante occasioni sciupate nella serata del ritorno a Milano del grande ex, sia stato proprio l’erede in nerazzurro di Lukaku, Marcus Thuram.  Con questo non vogliamo dire che il successo dell’Inter sia immeritato: ampiamente netta la differenza di valori in campo sia sotto l’aspetto tecnico che per l’intensità nel gioco. Però, proprio l’impietoso incedere degli uomini di Inzaghi aveva fatto prefigurare ai cuori fragili dei tifosi romanisti che il confronto potesse terminare tanto a poco. Eppure… eppure è viva. Lasciateci raccogliere un po’ di buono in quanto di brutto si è visto.  

GSpin

Vedi tutti i commenti (8)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. MA CHI SCRIVE QUESTI ARTICOLI?
    LA ROMA È VIVA E NON SFIGURA?
    ABBIAMO FATTO UNA FIGURACCIA!
    NEANCHE UNA SQUADRA DI SERIE C VENIVA A FSR STO CATENACCIO!

  2. Ma che stai a di…..
    Una sola azione di Cristante per 90 min.
    Un po’ troppo poco,anche per l’ultima di classifica

  3. Non abbiamo sfigurato?
    Sicuramente avrò visto un’altra partita, ma è stata una delle partite più brutte di tutta la storia della Roma.
    Non tanto per il risultato che è stato casuale poteva finire 4 a uno per loro, ma quanto perché noi siamo andati lì con in testa una cosa sola, la partita non la giochiamo, tutti dietro e speriamo nella buona sorte.
    Questo non fa onore alla Roma che nella sua storia, non avrà vinto mai nulla ma è sempre stata una squadra bella e alla avanguardia nel gioco.
    Per favore mandate via questo allenatore ottocentesco

  4. Oggi mi sono vergognato di essere romanista e non mi era mai capitato in quasi 50 anni che la seguo
    Nemmeno una neopromossa fa una partita del genere a San Siro. 1o tiro in assoluto al 65mo!
    Mai superata la metà campo nel 1o tempo!
    Ma stiamo scherzando?! Siamo la Roma o la Salernitana? Che con tutto il rispetto sarebbe capace di fare una partita più dignitosa.
    Basta difendere e osannare questo individuo!

    1. Bè, ora non esageriamo. A leggere il tuo commento pare che la Roma abbia perso su un campo dove le altre hanno fatto di meglio.
      E invece, la Fiorentina ha perso 4-0, e il Milan ha perso 5-1. Le altre, vedremo. La Salernitana da te citata deve ancora giocare a Milano, ma in casa ne ha presi quattro (a zero). Insomma, chiaro che era mejo vincere, però con mezza squadra azzoppata, due giorni in meno di riposo e un’avversaria che è attualmente capolista e ha tutti i titolari a disposizione, che cosa vogliamo pretendere dalla Roma? Semmai io mi incazzo per i punti persi con la Salernitana, con il Verona, eccetera. Non certo per la prevedibilissima sconfitta con l’Inter.

      1. E invece il sassuolo e il bologna che hanno fatto?

        Eddai su nessuno si aspetta di andare a Milano e vittoria garantita…

        Ma un conto é provarci, e un altro é fare catenaccio davanti alla porta per 95′ senza uscire dalla propria metá campo se non in un paio di occasioni contate.

        Se é vero che vincere 1 a 0 o 5 a 0 non cambia, sempre 3 punti prendi, la stessa cosa vale per le sconfitte… preferisco perdere 4 a 0 ma provando a vincere piuttosto che andare a fare le vittime sacrificali rinunciando a giocare per cercare di prendere meno goal possibili piuttosto che per cercare di vincere.

  5. Siamo stati troppo timidi, è mancanza di personalità e nel calcio è grave.
    Infine un appunto, Inter e Milan la metà delle loro vittorie sono arrivate anche grazie allo stadio, costruito per il calcio, io credo che sia Roma che Lazio potrebbero essere molto di più se avessero i tifosi più vicini, nel calcio contano anche i dettagli.

  6. No mica esce male noo
    Un tiro solo in porta zero di tutto
    l’Inter poteva fare 4/5 goal due traverse più altre occasioni quasi clamorose
    Ma la Roma nn esce male nooo

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...