11 Gennaio 2023

Rinnovo AutoMatic: gioca sempre e fa la differenza, la conferma è vicina

Il centrocampista serbo sta crescendo con il passare delle settimane, dimostrandosi tra gli uomini più importanti per l'equilibrio della Roma. Il rinnovo potrebbe scattare in automatico a breve

Domenica sera è stato uno dei protagonisti della rimonta giallorossa a San Siro. Venticinque minuti in campo ed il solito prezioso lavoro in fase di impostazione e di contenimento. Poi il colpo di testa da cui è scaturito il pareggio di Abraham. Nemanja Matic si conferma uno degli uomini cardine della Roma di Mourinho, che in estate non ci aveva pensato neanche un secondo a riprenderlo con sé dopo averlo già allenato al Chelsea e al Manchester United.

Il serbo è sceso in campo in tutte e 17 le gare di campionato finora disputate dalla squadra, di cui 10 da titolare. Un gol decisivo al 94esimo per evitare la sconfitta col Torino, e l’assist regalato a Volpato per siglare la vittoria a Verona. La stagione di Matic è andata in crescendo dopo un inizio interlocutorio, dovuto forse alla necessità di ambientarsi in un calcio molto diverso da quello inglese, sia dal punto di vista tattico che dei ritmi di gioco. Con il passare delle settimane però, le sue qualità sono uscite fuori: capacità di interdizione, lettura del gioco, abilità nel dettare i ritmi della squadra, visione e non solo. Il rinnovo di contratto per la prossima stagione, scrive la Gazzetta dello Sport, scatterà in automatico al raggiungimento della metà delle presenze stagionali della Roma, obbiettivo già piuttosto vicino. Lo Special One non vuole privarsi del suo pupillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. Dgh ha detto:

    Vorrei vedere, noi rinnoviamo sempre ai 35 enni veloci come un bradipo ferito…
    E’ quello il segreto del successo
    (e per compensare regaliamo tutti i giovani, che ce frega, il futuro è nei 35enni…)