17 Settembre 2022

Ricorsi senza seguito: ora il nuovo stadio della Roma a Pietralata è più vicino

A ottobre l'inizio del processo istituzionale per la costruzione del nuovo impianto

Come dichiarato dallo stesso sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, giovedì sera all’Olimpico in occasione del match in Europa League dei giallorossi, ottobre dovrebbe essere il mese buono per avviare il processo istituzionale per la costruzione del nuovo stadio della Roma.

Secondo Il Romanista, tale annuncio racconta di come siano stati i proprietari stessi a tranquillizzare il Sindaco, e non il contrario. E come se non bastasse: “È sempre un piacere salutare i Friedkin – ha aggiunto Gualtieri – così come Berardi. La cosa importante, comunque, è che hanno deciso di anticiparmi che il prossimo mese la società presenterà il nuovo progetto. Questa notizia ci rende molto contenti e soddisfatti. Lo esamineremo con serietà e attenzione”.

Il Sindaco ha voluto precisare, sicuramente agli elettori, ma anche e soprattutto ai Consiglieri dell’Assemblea di Roma Capitale, che tutto procede per il verso giusto e che non ci sono problemi di sorta su Pietralata. Che come noto è stata una scelta suggerita e caldeggiata proprio dal Comune, a dispetto di quella dell’Ostiense preferita dalla Roma. E le voci sui ricorsi non hanno certo fatto piacere al Sindaco. Voci che peraltro hanno visto la Roma spettatrice, certo non disinteressata, ma senza dubbio non preoccupata. Ricorsi che, fanno notare gli uomini che seguono il progetto, sono stati respinti dal Tar, che li ha considerati inammissibili.

Un ricorso al Tribunale Civile non arresterebbe l’iter amministrativo, né bloccherebbe i cantieri. Sarebbe un’azione che nella peggiore delle ipotesi comporterebbe un risarcimento (da parte del Comune) nei confronti degli eredi a cose fatte e solo dopo il terzo grado di giudizio, Quindi, forse, dopo decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. Franco71 ha detto:

    Inoculare il dubbio e l’incertezza ai tifosi della Roma è uno sport ormai inutile e fuori moda con i Friedkin. Iniziano a dare fastidio e a chi?
    Meglio così, significa che oggi la Roma ha il coltello dalla parte del manico e non ha timori di nessuno. Chi si deve preoccupare seriamente sono gli “altri” oggi, con lo stadio non ci ferma più nessuno!!!

  2. Manu 72 ha detto:

    Purtroppo non credo in questa nostra patria nei ns politici . Una città che ormai sembra gemellata con Corleone, troppi lobby in città. Non sanno portare a compimento nessun progetto. Credo anche che questa proprietà come la precedente andrà via da Roma come capirà che non è fattibile con questa ns politica fare investimenti seri qui a Roma. Nessun voto il27! Basta!