NOTIZIE AS ROMA – “Non vedo l’ora di mettere di nuovo piede al Bernabeu per il Corazon Classic Match. Sarà un piacere ritrovare tanti ex compagni della Roma che sono sparsi in giro per il mondo. Sono stato poi già alla conferenza stampa di presentazione a Madrid a marzo ed è stato bello presenziare al lancio di una iniziativa con finalità così importanti. Aiutare le persone bisognose è un dovere e quindi siamo davvero contenti di andare a Madrid per il Corazon Classic Match”. Queste sono state le parole di Bruno Conti, intervistato dal sito ufficiale della Roma per parlare del ‘Corazon Classic Match’, evento organizzato annualmente dalla ‘Fundacion Real Madrid. In questa occasione i proventi saranno rivolti alle iniziative della fondazione per oltre 7000 bambini dell’Africa.
L’intervista è poi proseguita:

Ti sei allenato? 

“Ho fatto qualche corsetta, per non farmi male. Poi vediamo quello che succederà in campo domenica…”.

Come ti avvicini a questa sfida? 

“Non vedo l’ora di giocare in uno stadio così importante e per uno scopo così di qualità. A tal proposito ne approfitto per fare i complimenti al presidente Florentino Perez che conosco bene: non solo per i grandi risultati sportivi, ma anche appunto per la capacità di organizzare anche queste iniziative benefiche con costanza. Il ricavo della nostra sfida del Bernabeu andrà alle popolazioni dell’Africa in difficoltà e questo è molto importante. Anche la Roma con la nuova proprietà americana sta programmando bene le cose per raggiungere sia risultati importanti sul campo sia dando una ottima immagine di sé al di fuori con iniziative benefiche”.

Il tuo giocatore preferito del Real che magari incontrerai domenica nella sfida di Madrid?

“Il mio giocatore preferito è Raul, che è un sinistro come me e di fisico simile, un grande campione. Avevamo delle caratteristiche simili di gioco, anche se lui ha fatto molti più gol di me in carriera”.