23 Settembre 2022

Ranieri punta sulla Roma: “Lotterà fino alla fine per lo Scudetto”. E sulla Lazio…

Claudio Ranieri parla della Roma, di Mourinho, dello Scudetto e della Nazionale

Claudio Ranieri è intervenuto nel corso del Festival dello Sport di Trento targato “La Gazzetta dello Sport”. L’ex tecnico giallorosso ha parlato di alcuni colleghi della Serie A, compreso Mourinho, e poi si è soffermato sulla Nazionale e sulla lotta scudetto, nella quale include proprio la Roma.

Le dichiarazioni

Scudetto? Impossibile prevedere prima la vincitrice finale, specialmente quest’anno con l’interruzione per i Mondiali. Milan e Napoli hanno iniziato bene. L’Atalanta, che sembrava avesse cambiato parecchio, è lì al vertice. Inter e Juventus hanno iniziato col freno a mano tirato, ma sono squadre che non possono stare dietro, oltre alla Roma di Mourinho che lotterà fino alla fine. Se la giocheranno tutte, forse fino all’ultima giornata. Il calcio italiano? Difficile dire quale sia il problema. Tra tutti i giocatori che si stanno formando forse ci manca il goleador. Immobile in Serie A è fenomenale, ma a livello internazionale forse non è adeguatamente supportato. La base della Nazionale è valida, Mancini sta facendo molto bene, all’Europeo ci ha fatto divertire tanto. Manca probabilmente quella fantasia che in passato davano giocatori come Totti, Del Piero, Riva – ha spiegato Ranieri -. Oggi, rispetto al passato, la cura verso i giovani è minore, in relazione alle possibilità che essi hanno nelle grandi squadre”.

“La Roma è stata un’avventura passionale: ai giocatori feci capire di essere più tifoso di loro. Allenare la Lazio? Io sono romanista, anche se oggi ammiro quando la Lazio gioca bene. C’è stata la possibilità di andare alla Lazio, ma io non me la sono sentita allora e nemmeno adesso eventualmente potrei valutare questa ipotesi”

“Tra gli allenatori italiani Pioli e Spalletti mi intrigano più di tutti. Spesso Spalletti lo capisco poco quando parla, ma è bravo e fa giocare benissimo la squadra. Mourinho? Sta dando ciò che ci si aspettava. l’Olimpico è sempre pieno, sta cercando di modellare una squadra che lo segue, per me sta facendo molto bene. Fuori dall’Italia quello che mi intriga di più è certamente Klopp, ha una personalità molto forte e mi piace davvero tanto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Sergio ha detto:

    Sarebbe bello leggere le interviste fatte dai giornalisti della redazione di Romanews a queste figure della Roma e romanisti, siete proprio pigri concettualmente, sempre il solito riportare, forza un po di ambizione, internet call, articolo, su tutte le piattaforme Internet.
    Avete trascritto decine di centinaia di articoli, sono convinto che potete tirare fuori belle interviste anche voi.

  2. Sergio ha detto:

    Sarebbe bello leggere le interviste fatte dai giornalisti della redazione di Romanews a queste figure della Roma e romanisti, siete proprio pigri concettualmente, sempre il solito riportare, forza un po di ambizione, internet call, articolo, su tutte le piattaforme Internet.
    Avete trascritto decine di centinaia di articoli, sono convinto che potete tirare fuori belle interviste anche voi.

  3. Pikens ha detto:

    abc