8 Agosto 2022

Roma-Shakhtar: quell’urlo di Joya del popolo in festa

Tutto ciò è avvenuto davanti a più di 60.000 spettatori giallorossi

Foto Tedeschi

La prima volta all’Olimpico non si scorda mai. Lo sa bene chi all’inizio ci mette piede come Dybala e Wijnaldum, che fino ad allora avevano sempre vissuto da avversari l’atmosfera dello stadio. Lo stesso Abraham, dopo poco tempo dal suo esordio con la maglia del club capitolino, incominciava ad andare già a tempo con le note dell’inno giallorosso. La voglia di Roma è tanta e ciò si è ampiamente dimostrato nella serata di ieri.

Il racconto della serata di ieri: la presentazione della squadra

L’amichevole contro il club ucraino ha riacceso i riflettori sulla stagione del Mourinho-bis. Come scrive anche Il Messaggero, l’occasione è quella delle più nobili: un’amichevole per sostenere lo Shakhtar Donetsk e diffondere un messaggio forte contro le atrocità della guerra.

LEGGI ANCHE

Tutto l’incasso dei biglietti, infatti, andrà al club ospite per lo Shelter Center Arena Lviv, un centro d’accoglienza per profughi realizzato dal club ucraino. Inoltre quattro maglie indossate verranno messe all’asta.

Alle 19.45 l’inizio della festa con 28 uomini della Federazione Italiana Sbandieratori, ognuno con due bandiere in mano che raffigurano il lupetto di Gratton. Successivamente, il tanto atteso ingresso dei calciatori: ognuno ha scelto una canzone che lo rappresentasse. Prima è stato il turno delle vecchie conoscenze, i più acclamati Zaniolo e Abraham, poi, i nuovi acquisti.

Dybala e Wijnaldum sono stati accolti tra i boati del pubblico. In particolare l’olandese è stato accompagnato dal coro ereditato dai tifosi del Liverpool che ha fatto da colonna sonora al suo arrivo nella Capitale.

Non solo giocatori, ma a ricevere gli applausi sono stati anche i membri dello staff tecnico, comprese le due psicologhe della squadra. Infine, la ciliegina sulla torta: Mourinho e Pellegrini entrano insieme. Il capitano prende la parola e si rivolge ai presenti: “Grazie per essere qui. Ripartiremo con lo stesso entusiasmo dello scorso anno verso altre vittorie“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.