23 Novembre 2022

Quante delusioni sulla fascia: il dopo Cafu è un disastro

Rick Karsdorp è solo l'ultimo dei tanti terzini destri che hanno sofferto a Roma dal dopo Cafu

Foto Tedeschi

romanews-roma-napoli-rick-karsdorp

Karsdorp è solo l’ultimo di una lista lunghissima, quasi infinita di terzini che hanno fatto fatica in giallorosso. Dopo Cafu, la Roma ha sempre avuto (salvo pochissime eccezioni) tantissimi problemi sulla corsia di destra: tutte le sventure nel corso degli anni.

Tutti i flop (recenti e non) sulla corsia di destra

La situazione con Karsdorp ha fatto tornare a galla un problema che non ha mai abbandonato la Roma: quello relativo ai terzini, in particolar modo alla fascia destra. Come riporta Il Corriere della Sera, negli ultimi anni si sono succeduti una serie di giocatori che hanno avuto esperienze poco felici nella Capitale. Sono pochissimi quelli riusciti a distinguersi come Panucci, Maicon o Cafu, per il resto sono arrivate tantissime delusioni. I più recenti sono Piris e Torosidis, ma se si decide di andare a qualche anno prima ecco riaffiorare i ricordi di Motta, Rosi, Cicinho e Sartor. Alcuni di loro sono ricordati quasi più per le loro vicende extra-campo che per il loro non rendimento sul rettangolo verde. E infine Cassetti, che nonostante quell’indimenticabile gol al derby ed un atteggiamento da vero professionista, non ha mai fatto intravedere grandi doti. Karsdorp rappresenta dunque solo l’ultimo di tanti terzini che a Roma (ed anche altrove) non hanno mai spiccato definitivamente il volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Newthor ha detto:

    Per non parlare di Bruno Peres e Florenzi!

  2. Nuwanda ha detto:

    Cassetti è stato un professionista esemplare e un ragazzo che ha dato tutto per la maglia, trovo ingeneroso inserirlo in questa lista di mezzi giocatori