SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Contro lo Zorya giocheranno tutti i migliori per vincere ed evitare la brutta figura di una mancata qualificazione. La Roma dovrebbe stare sempre in Champions, la Conference League non l’avrei neanche giocata. Non è all’altezza della storia club. Zaniolo? Non lo definirei svogliato, ma forse ha avuto qualche problema di dialogo con i compagni di reparto. Ha giocato un po’ nervoso ultimamente. Quando Mourinho parla di “atteggiamento di squadra” non lo fa a caso. L’attacco della Roma è Champions, il problema sono gli altri reparti”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Lo Zorya vale una squadra di Serie C italiana. Fanno bene Mourinho e i giocatori a dire che è una finale, ma questa è la classica partita dove devi vincere con quattro o cinque gol di scarto. Stasera la mia attenzione sarà tutta per Zaniolo. Sulla sua gestione mi affido a Mourinho, ma il tecnico deve trovare il modo per valorizzarlo al massimo, perché è un patrimonio della Roma. Lui deve metterci del suo certamente, ma non voglio assistere a scene in cui viene messo da parte”.

Ugo Trani a Centro Suono Sport: “Se avessi avuto un giocatore come Darmian, il problema a destra non ci sarebbe stato. E invece ora siamo rimasti a Maicon come ultimo terzino buono. La Roma non ha la rosa per fare due competizioni, forse neanche per farne una. Ieri ho visto i cambi del Milan, sono di livello, non come i nostri. La società ha fatto un grande lavoro, ha preso giocatori interessanti, ha costruito. Io uno come Shomurodov non l’avrei mai preso, ma non è il peggiore della rosa. E tra l’altro si impegna più di altri”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Trasformare la partita con lo Zorya in una finale, significa dare credibilità a una squadra che tecnicamente non ce l’ha. Mi rende malinconico vedere Zaniolo trattato in questo modo, uno dei più grandi talenti del calcio italiano dovrebbe essere lasciato tranquillo di recuperare in serenità anche nei momenti di difficoltà tecnica. Chi si aspettava Zaniolo al 100% dopo gli infortuni che ha avuto non si è reso conto di ciò che passato il ragazzo”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Zaniolo è classe pura, credo sia doveroso da parte della Roma recuperare questo giocatore. Se sbaglia stasera che facciamo? Lo mandiamo fuori rosa? Lo Zorya è come una squadra di serie C, se questa è una finale allora c’è un problema. Se la Roma non vince stasera, ma di che parliamo?”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Stasera non deve essere un banco di prova per nessuno. Occorre tenere alta la concentrazione per non andare incontro ad altre brutte figure. Mourinho deve capire di più chi può avere a disposizione a centrocampo domenica prossima, perché arriva il Torino che è un avversario ostico”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Stasera credo che per la Roma non ci saranno problemi ma serve la concentrazione. Io credo che un 3 o 4 a zero sia il minimo sindacale”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Stasera poco più di un allenamento per la Roma. Può essere l’occasione per chi gioca meno per mettersi in mostra e per chi gioca spesso di essere protagonisti. E poi la vittoria per la felicità della squadra e dei tifosi”.

18 Commenti

  1. sempre i soliti sboroni, come se l’avversario venisse qui in gita. Mentalità da perdenti totali, i commenti dei sedicenti opinionisti laziali poi sono veramente una pena.

  2. “chiunque viene qua dice che questa è una piazza difficile dove non si vince per colpa dell’ambiente….io dico il contrario, due volte che sono state costruite due squadre forti, DUE VOLTE HAI VINTO” Sebino Nela.

    TUTTE LE CHIACCHERE DA BAR SONO SOLO ETERNA NOIA! FACTA E BASTA,CIARLATANI! ROMA VUOLE E PRETENDE LA VITTORIA!

    • Mi trovi d’accordo al 100%. Nela ha detto tutto. L’ambiente malsano è chi non chiede giocatori forti e pronti subito. Poi entra Felix fa doppietta e ancora dobbiamo aspettare Abraham o Mikitarian che una volta su 20 partite si svegliano. Hai ragione tu,FACTA.

    • Mourinho(non uno qualsiasi) ha certificato l’inadeguatezza di molti giocatori in rosa che sono stati pompati all’inverosimile spacciandoli per pseduo futuri campioni. Il calcio è un gioco facile: se hai buoni giocatori vinci altrimenti l’accolli al primo che passa tipo l’ambiente romano. Nela la sa lunga….

  3. D’accordo con te al 100%, bravo! Tutto il resto sono chiacchiere da P-boys, che hanno paura di tutto. Cmq stasera sono poco più di pellegrini, vanno asfaltati anche con la squadra rabberciata che hanno messo su i texani

  4. Comodo dire che sarà vittoria facile, specie se lo dici seduto su una poltrona con la possibilità di sproloquiare su un microfono, vi hanno mai allineato sul fatto che scendono sempre due squadre in campo? E solitamente con l’intento di fare risultato. “Poco più di un allenamento”? Dovrebbero insultarti solo per averla pensata questa frase da c…ne caro Sabatini. Tra l’altro porti lo stesso cognome di un grande uomo dalla finissima intelligenza, sagacia e sensibilità, una via di mezzo tra uomo di sport e filosofo, in pratica sette categorie di differenza da te

      • Beh in Champions c’è una squadra che equivale allo Zorya, lo Sheriff squadra moldava, ha vinto a Madrid; in Europa League il Galatasaray e lo Spartak Mosca che hanno battuto rispettivamente Lazio e Napoli, sono al 10mo posto del campionato turco e russo, non i migliori campionati europei. La squadra che sta dominando il campionato turco, con 7 punti sulla seconda, dove il Galatasaray è decimo, è il Trabzonspor che è stato eliminato ai play off di Conference League….quindi i commenti che fate sono da poltronari e gente che non ha mai fatto sport. Lo Zorya nel recente passato a 10 minuti dalla fine stava 0 0 contro il Tottenham, quindi nessuno ti regala niente e nessuno ti dice prego si accomodi, in piena corsa per il 3 posto in Ucraina alle spalle di Shaktar e Dinamo Kiev, non al 10mo posto del campionato turco. Poi se vi fa schifo una coppa con lo Zorya nei preliminari c’è chi non si è vergognato di sbandierare una coppa con 7 partite complessive incontrando Servette, Panhatinhaikos e Maiorca in finale…..

    • Anche secondo me si deve svegliare, però devi confrontarlo col 1° anno di Dzeko non con la somma della sua carriera nella Roma.
      E in quest’ottica al momento (AL MOMENTO) Abraham è persino avanti, con 1 gol ogni 3,6 partite contro 1 gol ogni 3,9 partite che Dzeko totalizzò nella sua prima stagione.
      A voler essere pignoli dovrei vedere quanti gol aveva fatto Dzeko dopo 18 partite in quella prima stagione (quante ne ha giocate Abraham finora) ma ora non mi va 😉

  5. Comunque se siamo in Conference anzichè in Champions significa che meritiamo di stare lì. L’unica vera risposta sarebbe vincerla e magari arrivare pure quarti, se non sarà così il significato sarà sempre quello. Quando la squadra verrà rinforzata e ci qualificheremo per la Champions, o lotteremo per lo scudetto o qualsiasi altra cosa, significherà che lo stiamo meritando, non è difficile cari miei, Lapalisse direbbe così, pare più che ovvio. Poi quelli a cui piace dire che la squadra è forte, che dovremmo arrivare quarti, che dovremmo vincere tutte le partite di Conference con 4 gol di scarto ecc continuate a dirlo se vi piace così, questo non cambia il fatto che non è vero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here