SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Xavier Jacobelli a Radio Radio Mattino: “La Roma ha bisogno di incoraggiamenti da parte del suo allenatore e non solo critiche anche quando si vince. Resto stupito da questo atteggiamento, sul mercato la società ha fatto due acquisti. Non riesco a capire queste pubbliche polemiche verso i suoi giocatori. Si rischia che la luna di miele tra i tifosi e Mourinho possa finire”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Mourinho sta perdendo il senso del pudore. Sta diventando offensivo verso i suoi giocatori. Se Veretout per lui non può giocare contro le riserve del Lecce c’è qualcosa che non va. I tifosi della Roma danno sempre ragione a lui ma ricordo che le ultime due squadre lo hanno mandato via.”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Mi sembra che sia chiaro il concetto che questa squadra ha 13-14 calciatori ed il resto è quello che è. La Roma è troppo sotto tono. Se Veretout e Ibanez sono quelli di ieri sera è meglio che gioca qualcun altro. Carles Perez sono due anni che è qui e ormai si è capito che giocatore sia. Con Zaniolo e Abraham è un’altra cosa. Sono pochi i giocatori che danno garanzie. Se gioca così la Roma prende un’imbarcata ad Empoli.”

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “In questo momento credo che sarebbe opportuno anche da parte della società prendere posizione per dire che hanno intrapreso un cammino diverso con la squadra che si rinforza gradualmente. Sembra che ora ci sia una grande società al comando della Roma.”

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “La Roma gioca male e anche con il Lecce ha fatto molta fatica. Il tecnico anche ha alcune colpe, se gioca così c’è anche una guida tecnica che lo fa fare. I giallorossi fanno sempre tantissima fatica a fare gol, se ieri Abraham non si inventa il tiro la situazione si poteva mettere male. Il fatto che l’allenatore dice sempre che la squadra è scarsa potrebbe dar fastidio ai calciatori.”

29 Commenti

  1. x orsacchiotto: se se se con i se econ i ma non si vincono le partite Abraham e’ pagato pure per inventarsi i gol!!!! pruzzo ha fatto colazione con il vino…. perche’ l’Empoli e’ piu’ forte del Lecce???

  2. Continuare a criticare un allenatore che risponde puntualmente e garbatamente, senza mai stracciare i giocatori, ieri irritanti, sciocchi e dispettosi verso chi non si sa… è appunto da prevenuti e incapaci. Ha messo l’accento sulla scarsissima tecnica che fa sbagliare passaggi a dieci metri…e io aggiungo la scarsissima voglia di muoversi per dettare il passaggio in avanti…la velleità nelle conclusioni, il non aggredire avversari di serie b, manco fossero il Barcellona…

  3. L’inglese terzino si perde completamente la marcatura sul gol del lecce, poi viene giustamente sostituito… sarebbe questa la mentalità che ci ha portato?

      • Rispetto la tua opinione, secondo me sulla marcatura in area è questione di concentrazione, che ieri è mancata. Il gol ci stava costando caro. Questi ragazzi forse sono mal consigliati, prima di dire che ci stanno portando qualcosa (mentalità, gambe, tecnica, etc.) e non viceversa sarebbe meglio aspettare di aver dimostrato che è così.

  4. Orsi, indubbiamente il tecnico ha le sue responsabilità, se non altro perché, avendo piena consapevolezza dei limiti della sua squadra, non è sempre e prontamente in grado di correggere quei limiti.
    Bene. Ma, detto ciò, Mourinho lo ha sottolineato per la milionesima volta: se determinati giocatori sbagliano trenta passaggi a dieci metri e se tu quei giocatori, obtorto collo, sei costretto a farli giocare perché quelli hai, quale responsabilità hai?
    Purtroppo, a torto o a ragione, giusto o sbagliato che sia, Mourinho è un po’ un Von Karajan del calcio, un ‘direttore d’orchestra’. Ora, Von Karajan, secondo te, dovrebbe spiegare ad un primo violino come va suonata la sua parte? Tu a Von Karajan gli devi dare gli emelenti giusti per suonare la giusta sinfonia; se gli dai la banda del paese è difficile che ne esca fuori un degno Concerto per violino in Tchaikovsky.

      • L’orchestra è quello che è (lo scrivo, per lo più criticato, da anni ormai) ma possibbile che da questa (costotsissima) rosa non si possa ottenere proprio niente di meglio? Vogliamo fare l’elenco umiliante delle sconfitte subite anche contro squadre modeste, peggiori sulla carta della nostra? Vogliamo discutere del fatto che molti titolari, con lo special one, hanno sensibilmente peggiorato (incredibile a dirsi) il loro rendimento?

    • Condivido quello che hai scritto, però, allo stesso tempo – usando la tua metafora musicale – non serve certo Mozart per battere Lecce, Venezia, Bodo Glimt, Bologna, Sampdoria, la peggiore Juve degli ultimi 10 anni…
      E’ ora che anche il direttore di orchestra si assuma qualche responsabilità

      • Aspettavo al varco esattamente questo tipo di appunto :’)
        Premetto (ce ne fosse bisogno) che non sono ‘pro’ nessuno, non mi pongo a priori né dalla parte del tecnico né dalla parte della squadra, tendenzialmente, per quanto mi è umanamente concesso, provo sempre ad essere il più obiettivo possibile, privo di preconcetti, etc, e devo dire che ieri sera mi sono arreso all’evidenza che ‘quella Roma’ avrebbe fatto difficoltà ad affrontare pure il Guidonia Calcio. Ha un comportamento tecnico, tattico, agonistico e mentale imbarazzante. Non ci sono davvero altri termini…imbarazzante.
        Per come la vedo ho già detto quello che penso: ho premesso che Mourinho ha le sue responsabilità, su questo non ci piove, ma temo che si viva un equivoco…lui si pone (perché lo è!) davvero come un direttore d’orchestra, sa far suonare un determinato spartito ad interpreti che ‘sanno’ eseguire uno spartito! Se l’oboista prende una stecca ogni due note, se il violinista impugna male l’archetto, se il trombettista non c’ha fiato, etc, Mourinho non è in grado di correggere quegli errori, esattamente come non saprebbe correggerli un Von Karajan a caso con un’orchestra di strumenti reali e non metaforici. Purtroppo è così, c’è poco da fare. Delle due una: o abbiamo sbagliato allenatore o abbiamo sbagliato i giocatori, non si scappa.

      • Hai ragione anche tu, certe partite bisogna viincerle e basta.
        Però, a mio modesto avviso, non credo che a Mourinho sia stato fatto un contratto triennale per il bel gioco (che, peraltro, non ha mai proposto in vita sua). Lui è stato chiamato per costruire una nuova Roma, cambiando dapprima la mentalità della squadra (o almeno dei giocatori che rimarranno), diventata provinciale soprattutto negli ultimi 2 anni, ma speciamente per individuare e pretendere (perchè lui può farlo), quei giocatori che possano farle fare i salto di qualità e di conseguenza convincere, anche con le cattive, quegli elementi che inutilmente stazionano (da anni) nella capitale percependo stipendi assurdi.
        Per fare tutto questo serve un grande profilo anzi, uno dei migliori: con lode in carisma ed esperienza e possibimente molto amico del procuratore più potente del mondo.
        Scusate tutta questa pappardella ma, per me, anche la nuova proprietà, non può essere paragonata alla precedente: Friedkin non è uno speculatore come l’orrendo gnocchettaro che c’era prima (che ci ha fatto regredire di 50’anni), ma un imprenditore di successo che, ne sono sicuro, vuole far crescere il suo investimento.
        Forza Roma

    • Si ma i giocatori che non sanno fare 3 passaggi li ha tenuti lui, mettendo fuori rosa e mandando via giocatori molto più validi.
      In un campionato scarso, la roma ha la rosa e la gestione più scarsa degli ultimi 30 anni

      • Cosa vuoi che ti dica, sono opinioni e le opinioni sono tutte giuste e nobili.
        Poi però, magari, visto mai, le opinioni proviamo pure ad argomentarle.
        “i giocatori che non sanno fare 3 passaggi li ha tenuti lui” Tipo? Cristante, Veretout, Ibanez o Perez li ha ‘voluti tenere’ lui? Cioé, Pinto e tutta la dirigenza gli ha detto “Dai, piazziamo tutti sti scarsoni e te ne prendiamo altrettanti più forti” ma Mourinho gli ha risposto “Ma no, voglio tenermi quelli che ci sono, tranquilli” Beh, in effetti ci sta :’)
        E i giocatori “molto più validi” (nemmeno “meno scarsi”, no, proprio “molto più validi”, certificati, non se sa in virtù di quale analisi critica :’) quali sarebbero? Villar? Diawara? Perdonami, ma ste cose le hai lette/sentite da qualche parte o sono farina di tue competenze specifiche? No, pe’ sapè, eh :’)

  5. Che colpa ha Mourinho se certi giocatori non sanno fare uno stop o un passaggio a tre metri e quando arrivano sulla trequarti sbagliano sempre la scelta fra tiro e passaggio? Ieri nel post partita ha detto la sacrosanta verità: gli avversari non hanno bisogno di recuperare la palla, la riconsegniamo noi al secondo passaggio anche in situazioni di gioco tranquille e senza troppa pressione.
    Alcuni giocatori hanno carenze tecniche e caratteriali così grandi da poter giocare solo in serie C e infatti soffrono anche con una squadra di serie B tosta e volenterosa come il Lecce di ieri.
    Salvando MN, impiegato sulla fascia opposta, v’è piaciuta la partita di Carles Perez, Ibanez, Veretout e Cristante?

  6. ma tutta la vita ha ragione mou..gli unici giocatori validi tecnicamente che possono giocare nelle prime 4 del nostro campionato sono pellegrini zaniolo abraham miki spina smalling..ibanez e cristante etutti gli altri sono giocatori normali con tecnica limitata ealcune volte imbarazzanti..

    • Ibañez e Cristante giocherebbeto nel Cagliari forse, Miky sta facendo una stagione da ectoplasma, Smalling gioca 1 su 6, Pellegrini non vale I soldi che costa.

  7. @Marco, al posto di certe “o” talvolta si può tranquillamente mettere una “e”. Qui ad essere sbagliati infatti sono sia i giocatori che l’allenatore. Stiamo efficacemente perseguendo il miracolo di fare addirittura peggio dello scorso anno. I limiti tecnici della rosa ci sono, ma qui si è perso malamente contro squadre certamente inferiori alla nostra, non c’è traccia di gioco e anche sul lato della corsa/intensità avrei da ridire. Non è indispensabile Messi per giocare a calcio, e Von Karajan qualcosa di decente dovrebbe tirarlo fuori anche da musicisti medi/mediocri, anche perché con 5/6/7 Messi probabilmente sono capaci tutti a vincere…

  8. Purtroppo sono tanti anni che la Roma non ha un gioco
    ma vi ricordate la prima roma di Spalletti ? , che spettacolo vederla giocare !

  9. Agresti e Jacobelli ma fatemi il piacere… ma state zitti…
    Finalmente un “Allenarore” alla Roma.. e finalmente un allenatore che dice ciò che pensa e che solo a noi tifosi ci può far felici non certo a voi servi di squadre blasonate perchè è l’unico che può iniziare un’inversione ed una epurazione di pixxe e mezze pixxe, ma questo ad altre squadre può solo dar fastidio perchè a tutti interessa una Rometta e soprattutto a voi servi.
    Non penso al fatto che viene da 2 esoneri ma rifletto sugli allenatori che lo hanno preceduto
    Fonseca, Spalletti 2, Ranieri (l’unico buono infatti se ne è andato), Di Francesco, Spalletti 1, Garcia, Andreazzoli, Luis Enrique. E nel mentre una marea di allenatorucoli che ci hanno snobbato….
    Dopo 20 anni abbiamo un allenatore con una mentalità vincente, sicuramente uno dei migliori … anche 10 al mondo e sta alla Roma… e anche se vi rode ce dovete stà. Se dice che allena delle pixxe e voi, solo voi, non ve ne rendete conto, allora il problema è il vostro lavoro… non ci capite niente.
    Come il giornalista di ieri Mino taveri che gli ha chiesto ma a me non sembrano giocatori tecnicamente scarsi quelli della sua squadra. E MOU… Grande Mou.. gli risponde: evidentemente io e te abbiamo due concetti diversi di tecnica. E glielo ha pure argomentato… Se sbagliano uno stop orientato se sbagliano passaggi a 10 metri se gli avversari non ci rubano la palla ma siamo noi a passargliela come dobbiamo definirli??
    GRANDE MOU

  10. Sono d’accordo con le metafore e con le analisi. Rafforzo il concetto: Ricordate il Milan di Pioli fino al 5-0 a Bergamo? Una squadra terrificante, poi hanno preso Ibra che per quanto sia odioso è fortissimo e dominante anche a 40 anni e ha una personalità e un ego smisurati, poi hanno fatto acquisti vari tra Tomori dal Chelsea, Tonali Bakayoko ecc e magicamente il Milan è diventato forte. Merito di Pioli adesso? Demerito di Pioli prima? Nessuna delle due

  11. Ma io dico. Orsi è laziale, si sa, come Melli, come altri giornalisti citati in questa rassegna stampa: ma perché riportare ogni giorno le opinioni di persone che, per il loro stesso animo, non potranno mai parlare che per danneggiare la Roma? Sono laziali, non è per cattiveria. Io, se fossi un giornalista sportivo, magari eviterei di parlare della Lazio (che solo a nominarla me sento male), ma se ne dovessi proprio parlare non ne parlerei certo con amore, e certo godrei delle loro disgrazie. Riportare le opinioni di questi laziali incalliti significa dare spazio a chi vuole il male della Roma e dei romanisti. Ogni cosa che dicono è per far male a tutti noi. Daje, Ci vuol poco a capirlo!!

  12. Gioco inesistente. Giocatori che non sanno neanche stoppare la palla o farsi un passaggio decente. Gli ultimi due rinforzi credo non siano niente di speciale. Servirebbe altro.

  13. Stiamo parlando di una partita vinta 3 a 1 e si poteva vincere di piu’ se ogni tanto Zaniolo fregasse un portiere…Questi sopra stanno facendo un analisi del 1 tempo gli ricordo che al calcio si giocano 2 tempi poi Pruzzo dovrebbe ricordarsi un Roma Lecce di qualche anno passato stenderei un velo pietoso sulle sue parole. Rimbrotto il solito Agresti continua imperterrito all’ attacco della Roma adesso se la prende con noi tifosi che non sappiamo dei 2 esoneri di Mourinho resta il fatto caro Agresti che con il Manchester ha vinto un Europa
    Leangue e con l’altra e’ arrivato in finale dove non era piu’ allenatore capisci Fiorentino magna cane se c’e’ l hai con Mou almeno facci sapere i motivi sto astio-

  14. Continuo a leggere che nella Roma ci sono giocatori che percepiscono da anni stipendi favolosi.Chi sono? Quali?Nella Roma quelli che percepivano stipendi favolosi non ci sono più da tempo.Gli unici rimasti sono fuori rosa (Fazio ?) o erano nella rosa fino a due anni fa.Tutti ricevono remunerazioni in linea con quelle di altre società di livello. Meno il rinnovato Pellegrini e quelli che ancora attendono l’adeguamento.Semmai sono le poltroncine dirigenziali che presentano uno sperpero ed un numero di incaricati eccessivo rispetto alle necessità dell’amministrazione della ASRoma.Oppure vogliamo affermare che il contratto di Mourinho è fuori norma rispetto a quanto percepiscono i suoi colleghi d’alto rango? Tra l’altro il Mou gode del risparmio della società per il rinnovo mancato a Dzeko.Unico che percepiva ancora uno stipendio molto alto.Il problema della rosa di prima squadra della Roma non è economico,è tecnico.

Comments are closed.