CORSI: “La Roma non è una squadra da quarto posto”. LENGUA: “Senza Dybala rischi di affondare”

Teresa Tonazzi
02/04/2024 - 8:53

CORSI: “La Roma non è una squadra da quarto posto”. LENGUA: “Senza Dybala rischi di affondare”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: Non sono d’accordo con chi dice che la Roma con De Rossi è andata bene solo perchè ha sfruttato il calendario favorevole. Nel girone di andata queste partite apparentemente facili non sono state vinte. Se con Mourinho quelle partite fossero state vinte a questo punto la Roma sarebbe davanti al Bologna. De Rossi ha rpeso questa squadra al nono posto”

Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: Nei primi mesi con De Rossi oltre ai risultati si è visto del gioco. Questo gioco però ieri è sparito e secondo me De Rossi ha sbagliato a concentrarsi sul mancato rigore. Quella di Lecce è stata una frenata brusca su cui si deve ragionare e che non deve essere sottovalutata.

Focolari a Radio Radio Pomeriggio: Non mi è piaciuto chi oggi ha criticato De Rossi e ha parlato di calendario facile. Mourinho ha lasciato questa squadra al nono posto e adesso è quinta. Questi giudizi su De Rossi li trovo ingenerosi.

Lengua a Radio Radio Pomeriggio: Senza Pellegrini e Dybala questa squadra va in grande difficoltà. Karsdorp sono 7 anni che sta a Roma e non ha mai lasciato il segno. Angelino anche ieri ce l’ha messa tutta ma non è un esterno da squadra che ambisce alla Champions League. La Roma se ha tutti i giocatori a disposizione è da quarto posto, ma appena manca mezzo giocatore diventa una squadra quasi da metà classifica. Dybala è determinante, deve giocare sempre. Senza di lui rischi di affondare

Corsi a TeleRadioStereo: La colpa non è di De Rossi perchè ha fatto giocare quello o quell’altro. La colpa è solo la nostra che non ci accorgiamo che questa è una da quinto posto in giù. La Roma senza Dybala e Pellegrini è una squadra normalissima. Zalewski e Aouar non si può pensarw che diventino grandi giocatori. El Shaarawy se nessuno lo faceva giocare con continuità, nemmeno Mourinho, qualcosa ci sarà

Pruzzo a Radio Radio Mattino: Ieri è andato bene il risultato, una Roma così non l’avevo vista negli ultimi periodi. Ha subìto per un tempo intero, credo ci sia stato un problema fisico. Ti è mancata la qualità di Dybala e Pellegrini davanti, le attenuanti ci sono, ma la squadra è in difficoltà. L’episodio è discutibile. Lukaku mi sembra un po’ perso, ora però c’è una serie di partite importanti.

Orsi a Radio Radio Mattino: La Roma ha perso tanti palloni, ha sbagliato tecnicamente, Lukaku non ha mai fatto una profondità, sono arrivati pochi cross. Una partita brutta che la Roma ha portato a casa pareggiando con fortuna. Aouar si è mangiato un gol clamoroso. Lukaku non mi ha fatto mai impazzire. Ha fatto bene in alcune occasioni, secondo me non sta bene fisicamente ora. L’unico anno che ha fatto davvero bene è stato con Conte. Secondo me la Roma non sarebbe stata quinta oggi con Mourinho, è una mia opinione, non ho la controprova. La rosa della Juve non è meglio di quella della Roma, eppure è terza in classifica.

Sabatini a Radio Radio Mattino: La differenza tra De Rossi e Mourinho l’avevano fatta Dybala e Pellegrini, ieri non c’erano e ho rivisto la Roma di dieci giornate fa. Il rigore lo potevi dare. A volte li hai visti dare, altre volte no.

Vedi tutti i commenti (13)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

    1. Concordo al 100%. Chi va in campo è quello che è, e come diceva DDR pochi giorni fa, posso anche dirgli che è bravo ma se è una pi*pa resta una pi*pa.

  1. No la Roma di dieci giornate fa no, perché con Mourinho il gol era un utupia ma neanche era una squadra, che subiva in questo modo l’avversario.
    Ieri sembrata una Roma del Zeman ma non quello di Foggia e Pescara e della prima Roma, ma del Zeman crepuscolare.
    A vedere come ha giocato ieri la Roma, uno direbbe De Rossi no, però l’analisi va fatta sul periodo, i punti ci sono stati, ma francamente la squadra sembra sempre molto vulnerabile.
    Rinnovo o non rinnovo del tecnico è da pensarci bene

  2. Che male abbiamo fatto noi tifosi della Roma per assistere, almeno da sei anni, a questo scempio? Costantemente 2°/3° monte ingaggi e sempre 6°/7°/8° in classifica (sul gioco meglio glissare). Dietro chiunque, mai davvero competitivi. Sì d’accordo giocatori sopravvalutati, ma non venite a dirmi che il centrocampo di ieri, Cristante, Paredes, Bove è normale sia costantemente sopraffatto da quello del Lecce (tali Ramadani, Blin, Dorgu…). Per me manca (anche) la cultura del lavoro…
    Prossimamente poi parleremo non degli scarsi conclamati, che non mancano in squadra, ma dei presunti leader e intoccabili Mancini (ultima palla intercettata di testa non so a quando risalga), Ndicka (come il gemello), Paredes, Pellegrini (decine di partite insulse prima del lieve miglioramento post Mourinho), Cristante…

  3. Da tifoso mi auguro di non vedere più con questa maglia giocatori come Karsdorp ma soprattutto Cristante un giocatore lento macchinoso come se ne sono visti pochi!!! Lo so, si susseguono gli allenatori ma a lui nessuno rinuncia… pensate come siamo messi male…

  4. Ieri non si è perso solo perché i giocatori del Lecce son veramente scarsi, se giochiamo così non Lazie e Milan saranno dolori. Mourinho sarà bollito ma non tanto da non sapere che questa squadra non può giocare così aperta.
    Prima non prenderle, poi devi sperare in un guizzo di Lukaku o Dybala o Pellegrini in giornata.
    Ieri il guizzo lo doveva fare Aouar , e sappiamo come è andata!!!

    1. Ddr uno di noi.umile.realista ancora cor piacione pifferaio.portoghese . 4 pippi dal genoa. Partite insulse mai un tiro in porta o giocate nulla io allo stadio.mi addormentavo o vedevo la Cremonese farci fuori.. basta . Meno che Daniele e ‘una roccia .. non si nasconde dietro alibi . Lui Ama la NS Roma ! Andate a tifare il Milan l’Inter che. Hanno squadroni e vincono ..su..!!

      1. non hai capito nulla … non è na difesa di Mourinho ma di DDR, non è colpa sua se si fanna e si faranno figuraccie!!!

  5. Come si entra sul tecnico si dicono un sacco di fesserie.
    Stiamo ai fatti.
    Paredes è campione del mondo. se non può bastare, guardate quello che fa in campo senza prosciutto negli occhi e ditemi dove e quando sbaglia. Cristante è buono solo per un ruolo e questo è l’errore di DDR che addirittura l’ha messo trequartista. luii è un vero mediano e non deve avere impegni di impostazione. I vecchi ricordano Furino e Benetti, i meno vecchi Gattuso e De Napoli. Tutti grandi ma solo mediani. Quando è in quel ruolo Cristante è strautile.
    Trequartista doveva giocare Baldanzi, fuori Bove e Cristante al suo posto e Elsha sulla fascia. col cavolo che prendevamo 27 tiri dal Lecce.
    Poi questi pseudo tecnici che dicono sempre dopo una sconfitta o un pareggio che la Roma senza questo o quello non è da Champions, è uno squallido salire e scendere dal carro. Basta!! fate giocare altre squadre senza 2 o 3 giocatori fondamentali e vedrete 27 tiri del lecce contro chiunque…

    1. E’ il primo commento serio , critico, razionale che leggo da ieri sera girando su tutti i vari siti della Roma. DDR l’ha letta male la gara di ieri ed a volte capita. E’ stato fortunato a non perdere ma se Aourar la mette dentro comunque poteva vincerla. Credo anche che abbia caricato le gambe dei giocatori in vista dei prossimi impegni , in troppi mi sembravano imballati.

    2. Paredes è scarso, i fortissimi centrocampisti del Lecce se lo sono divorato, peraltro, nel secondo tempo, è direttamente sparito dal campo. D’altronde non lo vuole nessuno. Continuiamo con i Cristante (mediano o interno o altro è uguale) e i Paredes e il sesto/settimo/ottavo posto è garantito anche per il futuro.

    3. Basta un accenno di pressing, del Lecce, non dell’Ajax di Neeskens, e la capacità di palleggio dei vari Paredes e Cristante, Bove, Pellegrini finisce a palla persa/palla in tribuna…Strano ve?

  6. Concordo interamente con il commento di Costavi. E’ una analisi lucida senza la lagna di chi veramente “sale” sul carro o “scende” dal carro a seconda dei risultati. Molte chiacchiere animose e grande fuffa nello sproloquiare. Forza Roma e avanti con De Rossi!

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...