SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Juventus parte favorita. La Classifica e la prestazione della Roma contro Samp e Milan dicono questo. Un pareggio potrebbe andar bene”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Mourinho sta facendo male anche per il materiale umano che ha disposizione. Quello che non sopporto di lui è che a fine gara non parla mai di pallone, ma cerca altri alibi, altre colpe. Mourinho ha sbagliato nella gestione della rosa. Con Mayoral, Villar e Darboe al posto di qualcuno che aveva il fiato corto la Roma avrebbe qualche punto in più. Per me la Roma vince contro la Juve “.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Mourinho, come Allegri, ha un grande curriculum, ma quest’anno sta facendo male. Ha tante attenuanti ma ha anche commesso errori. E se non lo capisce vuol dire che sta invecchiando. Domani vedo un pareggio”.

13 Commenti

  1. Mi ricordo le critiche dei “veri romanisti”, quando già ad inizio stagione giudicavo molto insufficiente la costosissima rosa della Roma. Karsdorp? Il miglior terzino, Ibañez? Molto migliorato, velocissimo, gran marcatore, Mancini? Dovrebbe essere titolare pure in nazionale ma sono anti-ntromanisti, Viña, e che già lo critichi dopo 3 partite? Cristante? Ottimo anche lui, eclettico ed essenziale. Veretout? Gran lottatore ma di qualità, gran tiro. Mikhitaryan? Il miglior trequartista d’Italia, Pellegrini? Beh, lui è il capitano, il vero fuoriclasse, sempre il migliore in campo. Dulcis in fondo, finalmente il grande allenatore, la garanzia: lo specialone Mou. Ad inizio anno parlavo di 5°/6° posto, credo di aver sottovalutato l’handicap di questa conduzione tecnica (nei fatti quasi tutti i giocatori stanno rendendo persino al di sotto del loro livello). Spero di sbagliarmi, ma faticheremo a tenere dietro Fiorentina e Empoli che giocano senz’altro meglio di noi. Sempre Forza la mia povera ROMA, scivolata agli anni ’70…

    • a parer mio i giocatori della Roma sono sopravvalutati , senza fare nomi ,un po quasi tutti .quello che balla sotto gli occhi e` una cronica mancanza di precisione ,errori spesso autolesionisti ,ed una difesa che spesso si distrae ,segno che qualcuno manca di maturita`.
      Poi la scelta di MOU e` comprensibile da parte della societa per dare un segnale alla tifoseria , un allenatore top. Dal punto di vista pratico si sta rivelando un errore ,otto sconfitte sono tante ,alcune inspiegabili .
      Da questo si puo`desumere giocatori scarsi ,allenatore in parabola discendente , una squadra da meta` classifica come e` stata che io ricordi per tanti anni salvo rare impennate . E sono un vecchio tifoso che non ha mai perso la speranza.

      • Gli allenatori top lavorano in squadre top e generalmente disputano la Champions ad alti livelli, difficile trovarli in Conference (serie C europea), stentando persino nel girone. P.S. la Roma ha record di secondi posti, in generale dagli anni ’80 è stata spesso competitiva per i primi posti, l’orrore lo stiamo vedendo in questi ultimi 3/4 anni.

      • Purtroppo chiamiamola come l’ha definita Mourinho. Dal 2018 semifinale Champions Pallotta ha lasciato in mano ad affaristi senza scrupoli la gestione societaria che ha venduto a poco i pochi talenti ed ha pagato a peso d’oro quintali e quintali di merda.
        Questo è il primo anno di tentativo di pulizia straordinaria e non è facile perché di merda ce n’è ancora tantissima e superpagata e difficile da piazzare anche in regalo.
        Una volta fatta pulizia, ci si leccano le ferite con milioni e milioni di minus valenze e poi si potrà ripartire. Tre anni? Ancora saremo in fase di pulizia, il merito di Mourinho sera solo quello di aver valorizzato dopo 3 anni i giovani capitale in house della società e di aver santificato l’ambiente dei falsi campioni oggetto di mega truffa.

  2. Meglio la serie c e rifondare che continuare così. Basta, basta, mai una soddisfazione, uno scudetto ogni 50 anni, degni dei laziali.

  3. L’emblema di questa dirigenza incapace sotto tutti i punti di vista, è un solo nome : Reynolds. Il resto è pura fantasia dei nostalgici Paggetti che ancora adorano il Badrone (con la B!). La comica assoluta è ciò che esclama Pinto: politica dei giovani….dopo 2 ore infatti prendono scarpari e nonnetti Portoghesi….che dire,di male in peggio. Teniamoci quindi l’Okaka Inglese di nome Abraham, esaltiamone le sue doti mai avute e viste….e godiamoci le sconfitte attaccandoci agli arbitri. Grazie Texani, grazie! A proposito….ma ci vanno ancora a presenziare allo stadio ? Quale Diletta seguirà ora il piccoletto di famiglia? E a quando i FACTA????

  4. State tranquilli perché se non arrivavano gli attuali presidenti saremmo spariti come società. Comunque potete sempre candidarvi come allenatori, manager o direttori sportivi anche se capisco che non potete lasciare i vostri attuali lavori….

  5. Comunque prepariamoci , tanti fattori ci sono avversi quindi meglio buttare avanti le mani per non cadre.
    la juve ha un certo rispeeto dalla classe arbitrale che la Roma non ha , la ROMA non ha molto C… mentre la juve si , basta ricordare l’andata per capire. Poi sulla carta la juve ha qualcosa in piu`.
    Sarei contento di un pari.

Comments are closed.