23 Novembre 2022

PRUZZO: “Difficile vendere Karsdorp”, AGRESTI: “Mourinho non ha fatto gli interessi del club”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Non posso dare un voto all’acquisto di Solbakken, adesso è insufficiente perchè non capisco l’utilità. Davanti Mourinho ha Abraham, Belotti. Solbakken non è conosciuto per essere un bomber. E’ un acquisto frutto del mercato estivo, l’avevano già pianificato, si potrà unire alla squadra da gennaio. Quando Mourinho accavalla i piedi significa che si aspetta un acquisto sul mercato, l’ha detto lui. La rottura con Karsdorp è irrecuperabile e la Roma deve provare a mandarlo in prestito da qualche parte. La Roma non può andare sul mercato per le questioni relative al bilancio, numericamente la squadra c’è, forse manca un centrale. Questa è la Roma, capisco che Mourinho si aspetti chi sa cosa ma sa benissimo che le potenziali economiche della società sono queste.”

Jacobelli a Radio Radio Pomeriggio: “La caratura dei giocatori che sono a disposizione di Mourinho è tale da consentire a Mourinho di integrare la rosa con Solbakken ma è vero anche che nel 2023 la Roma può recuperare con Dybala, Abraham e Pellegrini. L’organico è competitivo.”

Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Non voglio entrare nel dibattito sulla Roma che deve aspettare nuovi giocatori perchè se andiamo a vedere la rosa, ha cominciato una stagione con quattro difensori esterni (Kardorp, Celik, Zalewski e Spinazzola), tre centrali difensivi e un quarto (Kumbulla), Wijanldum e Cristante in mezzo al campo e come riserve Matic, Kamara, Bove, Volpato. Davanti addirittura ha come alternative El Shaarawy, Belotti, Shomurodov. La rosa importante e la stiamo facendo passare per una squadra che mette in mezzo il pranzo con la cena. Ma ci sono anche Dybala, Abraham, Pellegrini. Forse bisogna cercare di avere di più da quelli che ci sono e tirare fuori il meglio da loro, per me lo sforzo della Roma deve essere questo. La Roma ha preso che c’era dei parametri zero.”

Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Non mi sento di dire se Solbakken sia forte o meno, sicuramente non è un fenomeno. O la Roma pensa che lo diventi, oppure il suo acquisto non si spiega. Questa storia va avanti dall’incontro in Conference League. Non è un altro Dybala e lo sappiamo, ma qualcosa in testa alla Roma c’è se no è una follia. Mourinho? Incrociare le gambe o le braccia, non è un gesto che fa pensare alla voglia di lavorare. E’ un gesto che non deve diventare un simbolo dell’allenatore. Se va via Karsdorp è normale che debba arrivare un altro esterno, ma la Roma è questa, deve solo imparare a giocare meglio e pensare ai risultati.”

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Mi auguro che la vicenda Karsdorp venga risolta prima di un possibile scontro legale. C’è già un danno economico sul giocatore, il valore che aveva prima dovuto alle presenze, alla giovane età, alla partecipazione alla Conference. Queste cose comunque non fanno bene neanche alla società, sono esempi negativi che creano degli effetti.”

Marione a Centro Suono Sport: “Pallotta e Baldini vogliono la Samp? Se così fosse, cari amici doriani preparatevi a finire in Serie C… Mourinho si è fatto una foto con i piedi incrociati, chissà cosa avrà voluto dire, se ci sarà stato un messaggio dietro a quella immagine. La Roma? Non abbiamo mai chance di diventare la squadra più forte del mondo come ho sempre sperato”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Si ma ci sono delle cose che succedono come questa. Ci sta un contrasto così forte come quello tra Karsdorp e Mourinho. In giro non c’è gente disposta a spendere come per Shomurodov. Questo ormai fa parte del sistema calcio, secondo me farà fatica a trovare una collocazione sia perché non vuole ridimensionarsi che per il suo stipendio. Lui è un calciatore che ha dato poco rispetto alle aspettative ma ora si volta pagina.”

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “La situazione di Karsdorp è molto complicata. Oggettivamente l’olandese ha le armi per una rivincita legale. Mourinho lo ha messo in una situazione al limite per i rapporti interni e per la sua serenità personale. La Roma non è felice di quello che ha creato Mourinho e dell’atmosfera. La società deve fare i suoi interessi, ma mi pare che Mourinho non lo abbia fatto.”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Se ne esce solo se Pinto e il procuratore di Karsdorp si mettono uno davanti all’altro. Karsdorp ha il coltello dalla parte del manico. La situazione sta assumendo aspetti legali che possono essere scontati se si trova una soluzione. L’olandese può andare in prestito ma dato il suo ingaggio serve una squadra di un certo livello.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. Bruno Gaggi ha detto:

    Piccola nota se Mou doveva prendersela con qualche giocatore ,a parte che c’e modo e modo , nel mazzo ne entravano diversi e non solo Karsdorp. Adesso il danno e` fatto e tra le tante problematiche si aggiunge anche il terzino. Poi detto chiaro cambiare o aggiungere giocatori non risolvono il problema di un gioco che non hai , forse parlando controcorrente sarebbe bene cambiare allenatore.

  2. giovannib ha detto:

    E quale sarebbe il “Problema Karsdorp”? fatemi capire. Non serve fare pazzìe per sostituire uno che passa palla solo indietro, non salta mai un uomo con un dribbling, su 10 cross ne sbaglia 9 ed è pure un indolente, oltre che oggettivamente scarso e presuntuoso. Difensivamente ci ricordiamo tutti le sue fesserie madornali o mancate rincorse dove ci ha fatto perdere punti in più di una partita, qual’è il problema se non gioca? Puoi adattare Zalewsky sulla destra o anche uno della Primavera non potrà mai fare peggio di lui, ma di cosa state parlando con esattezza?

    • tuljulien ha detto:

      Completamente d’accordo. Giocatore spesso irritante già con la postura del corpo. Sempre passivo nei big match, poche buone prestazioni, soprattutto in Coppa. Aggiungici gli atteggiamenti, come l’esultanza sul fallo laterale, ridicola. Non mi è mai piaciuto. E’ un Torosidis meno grintoso, e pure con minore esperienza. Rimpiango altri giocatori, non certo Karsdorp.

  3. RomanistiX ha detto:

    Anche oggi ha ragione Marione, il n. 1 delle radio romane

  4. Grande Mourinho!!! ha detto:

    … e poi, alla fine ha ragione sempre Lui!
    Non mi sembra che nessuno degli epurati di Bodo abbiano fatto sfaceli altrove !!!
    Tutti mezzi giocatori pagati profumatamente !!!
    Finalmente abbiamo un allenatore che decide e si tromba questi ignavi mettendoci la faccia !!!
    Grande Mourinho!!!