SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “ I punti deboli di Roma e Juve sono simili.  La Juve ha un centrocampo friabile, a parte Locatelli. Il reparto difensivo è stato in parte aggiustato, davanti manca la prima punta. La Roma deve temere sulle fasce, Chiesa, Cuadrado, Kulusevski. Io temo i confronti contro Calafiori e Karsdorp. Se Zaniolo e Mkhitaryan farà bene la fase di contenimento problemi enormi davanti non li hai. Devi concedere meno contropiede possibile. L’attacco della Roma è più forte ora, se stanno tutti bene nella Juve se la giocano”

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “La Roma ha mostrato fragilità difensiva, per cui bisogna fare attenzione. In fase offensiva la Roma ha la sua carta migliore. Si incontrano due squadre imperfette, da questo può nascere la scintilla che deciderà la partita da una parte o dall’altra. Abraham deve smettere di litigare con i pali, e servono i primi gol di Zaniolo. Pellegrini sufficientemente maturo per risolvere partite decisive, è arrivato il momento.”.

Ugo Trani a Centro Suono Sport: “Preoccupato dalla situazione Smalling. Contro la Juve non ti devi scoprire, ma con i giocatori che hai è difficile fare una partita di contenimento. Io volevo battere la Juve anche sul mercato, ho visto Tchouaméni. Zaniolo, Pellegrini e Abraham possono fare paura alla Juve, non abbiamo un centrocampo migliore della Juve, Locatelli ad esempio è uno forte. La Roma risponde comunque con due Nazionali. L’attacco della Roma ha più talento di quello della Juve.

Marione a Centro Suono Sport: “La partita è importante, speriamo che tutti capiscano che si mette in gioco tutto il carisma di Mourinho in questa partita. Ma c’è sempre chi dirà ‘vabbè si può perdere’. Quando si dirà che con la Juve non si può perdere? Vedremo.  Non sono ancora gasato per questa Roma, dico la verità. Sono stato deluso per le sconfitte. La Juve deve aver paura di Zaniolo, Mkhitaryan, Abraham… non solo noi di Chiesa. La questione sarà chi avrà la difesa più tosta e il centrocampo più solido. Spero che Pellegrini faccia la differenza in questa partita. Zaniolo non mi sembra sentire la pressione mediatica, dove lo metti lo metti corre, penso che a Torino si possa sbizzarrire.”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “La voglia di calcio è aumentata, la campagna abbonamenti è un bel segnale, bisogna godersi questo momento, peccato per le disfunzioni, ma la Roma sembra aver aumentato la voglia di calcio. Il ritorno al 100% è un’ipotesi, ma neppure prima c’era spesso il sold out. Il 75% penso che soddisfi la tifoseria. Lasciando stare il derby che poteva finire in tanti modi, la Roma ha risposto presente a tutte le partite tranne Verona. Contro la Juve è un esame importantissimo, visto che a Torino è sempre stato un problema. Stavolta sarà diverso? E’ il grande interrogativo, o ne approfitta stavolta la Roma o è dura immaginare che possa farlo in futuro. È una Juve che ha più problemi degli anni scorsi

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Se la Juve perdesse pregiudicherebbe il sogno scudetto, la Roma è a 15 punti, se perdesse sarebbe comunque lì. La Juve è più debole senza Ronaldo, e se non rientra Dybala è una squadra normale, con Chiesa stratosferico ma non ci sono altri che fanno la differenza. Quest’anno è più abbordabile. Bisogna vedere se la Roma ha la mentalità giusta, io qualche dubbio ce l’ho perché la Roma qualche problema tattico ce l’ha, è una partita aperta, dò l’1% in più alla Juve perché sta allo Stadium. LA Roma non ha le caratteristiche per affrontare una squadra che si chiude e poi riparte.”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Vina da quando ha avuto l’infortunio non ha ancora ritrovato la condizione, Smalling si è fatto male ed è un problema. Ma è il caso di approfittare della condizione della Juve, sul momento faresti fuori una pretendente, aspetto di capire se la Roma è in grado di cambiare marcia in tal senso rispetto all’anno scorso. Con la Juve non puoi toppare, devi dare un segnale.

6 Commenti

  1. Chiacchiere e profezie…..a Torino vogliamo 3 punti. Nessuna scusa,FACTA E BASTA!

Comments are closed.