• Calciomercato Roma: prestiti, rinnovi e scadenze. Il futuro entro due mesi

    Marco Guerriero
    24/03/2024 - 8:15

    Due mesi per decidere il futuro in casa Roma. Il rush finale di stagione può determinare il destino di alcuni tesserati giallorossi

    Foto Romanews.eu
    Calciomercato Roma: prestiti, rinnovi e scadenze. Il futuro entro due mesi

    ROMA FUTURO – Al termine della sosta nazionali di marzo, la Roma entrerà nel tour de force decisivo. L’arrivo di Daniele De Rossi ha permesso alla squadra di rimettersi in careggiata e giocarsi la stagione in questi due mesi di fuoco. Tra Europa League e campionato, il futuro di alcuni giallorossi rimane in bilico.

    Lukaku, Dybala e non solo: chi si gioca il futuro alla Roma

    Come sottolinea La Repubblica, in casa Roma c’è una squadra che in due mesi si gioca la permanenza in giallorosso. Si tratta di dieci giocatori più uno. In cui l’uno è Paulo Dybala. Sotto contratto con la Roma fino al 2025 ma con cui bisognerà sedersi entro l’estate per capire se e come continuare insieme. La clausola da 12 milioni pende sulle ambizioni romaniste. Così come il rischio di iniziare la prossima stagione senza rinnovo e con il contratto in scadenza.

    Oltre alla Joya, ci sono dieci calciatori, in scadenza o in prestito, pronti a dire addio dal prossimo giugno. A partire da Romelu Lukaku, in prestito dal Chelsea con un diritto di riscatto fissato a 43 milioni di euro. Il belga verrà rispedito al mittente e solo in un secondo momento si capirà se e come tentare un nuovo assalto. Con il nuovo direttore sportivo e insieme al nuovo (o vecchio) allenatore.

    Più semplici le gestioni degli altri nove cartellini in bilico. Rui Patricio, Spinazzola e Boer, con il contratto in scadenza il prossimo giugno, verranno salutati senza grandi rimpianti. Così come Renato Sanches e Kristensen, in prestito da PSG e Leeds. Discorso diverso per Huijsen, che sarà restituito alla Juventus, con il rammarico di non esser riusciti, a gennaio scorso, a strappare ai bianconeri un’opzione di acquisto a prezzi favorevoli.

    Per altri tre calciatori verrà fatto un ragionamento più strutturato. Azmoun è in prestito dal Bayer Leverkusen con diritto di riscatto fissato a 12,5 milioni di euro. L’iraniano (attualmente infortunato) ha convinto tutti e rappresenta un rincalzo perfetto. Ma la cifra pattuita con i tedeschi è ritenuta esagerata, solo con uno sconto potrà tornare a Trigoria.

    Discorso simile per Llorente. L’idea dei Friedkin di esercitare il riscatto dal Leeds (5 milioni) per poi fare cassa con la sua cessione sembrano tramontate. L’ultimo è Angeliño, arrivato lo scorso gennaio in prestito dal Lipsia. Con 5 milioni la Roma può riscattarlo e mettere un primo tassello su una fascia, quella mancina, che da giugno sarà totalmente scoperta.

    SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU FACEBOOK!

    Scrivi il primo commento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...