18 Agosto 2022

Possibile spazio per Wijnaldum dall’inizio con la Cremonese: Mourinho deve decidere chi tirar fuori

L'olandese potrebbe giocare già lunedì dal primo minuto all'Olimpico

Lunedì la Roma giocherà la sua prima partita ufficiale allo Stadio Olimpico per questa stagione. Alle 18.30 arriverà la Cremonese che nella prima giornata ha perso per 3-2 in casa della Fiorentina all’ultimo minuto. Josè Mourinho conta di avere a disposizione tutta la rosa.

L’olandese dovrebbe escludere uno dei Fab Four

La rosa della Roma metterà Josè Mourinho davanti a delle scelte. Secondo La Gazzetta dello Sport, da gestire c’è il progressivo ingresso in squadra di Georgino Wijnaldum. Già contro la Cremonese sarà probabile un aumento di minutaggio per l’olandese arrivato dal Psg. Lo Special One potrebbe anche pensare di schierarlo dal primo minuto ma per farlo deve escludere uno dei Fab Four. La presenza di Gini taglierebbe fuori uno tra Pellegrini, Zaniolo, Dybala o Abraham. Nel 3-4-2-1 il neo arrivato giocherebbe in coppia con uno tra Cristante e Matic con Pellegrini che potrebbe ritornare sulla trequarti al poto di uno tra l’argentino e il classe ’99 ex Inter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. Antonio ha detto:

    Giusto che a turno debbano uscire un po’ tutti perché si gioca in 11….ma perché si parla di Dybala, Abraham, Zaniolo e mai di pellegrini? Sicuramente buon giocatore ma non certo irrinunciabile

    • Forza AsRoma ha detto:

      Perché caro Mister Antonio, lei vuole fare polemica inutilmente. visto che”taglierebbe fuori uno tra Pellegrini, Zaniolo, Dybala o Abraham. ”

      ha visto sta presente anche Pellegrini.

    • Andrea ha detto:

      perche’ Pellegrini e’ tatticamente piu’ disponibile a coprire rispetto a Dybala e Zaniolo e da’ piu’ equilibrio senza privarti di qualita’. Basta vedere le partite.

    • Itti54 ha detto:

      Condivido 100%. Mai, dico MAI, togliere Zaniolo. Abrah mi sembra difficilmente sostituibile, Dyb deve entrare in condizione, lo può fare solo giocando, e poi è sempre in grado di trovare la giocata. Pellegrini invece, pur migliorando tanti aspetti sia tecnici che di gestione della personalità e del carattere, anche a Salerno, dove comunque ha giocato abbastanza bene e preso un sacco di botte, nel finale non si reggeva in piedi, perdendo in uscita due palloni sanguinosi. direi che Tammy davanti a Zaniolo e Dybala, con in mezzo Crist,Matic e Wjinaldum, sembra un’opzione ben assortita, equilibrata e sufficientemente “kattiva”. Mi auguro anche, giocando in casa una partita presumibilmente offensiva, di vedere Zalewsky a dx e Spina a sn. Ma sia chiaro : come li metti, li metti. Mou deciderà per il meglio, mai come st’anno abbiamo a disposizione una fuori-serie.

    • Pasquale ha detto:

      Invece Pellegrini è quello irrinunciabile.