1 Novembre 2020

Pizarro: “Mi auguro che i Friedkin possano fare di più di rispetto a Pallotta, Fonseca a volte mi lascia perplesso”

PIZARRO INTERVISTA ROMA – L’ex giallorosso David Pizarro si è raccontato in una lunga intervista a Il Messaggero. Queste alcune delle sue parole sulla Roma.

Il ritorno in Italia per diventare allenatore

“È stato solo un arrivederci, i miei amici sono tutti in Italia, a Roma. Qui sono rimasti solo i miei genitori. Torno presto, spero a gennaio, quando a Coverciano comincerò il corso da allenatore. Che calcio ho in testa? Offensivo: la palla lontana dalla mia porta”.

Friedkin e Fonseca

“Il debito c’è, e la situazione resta complicata. Mi auguro che i Friedkin possano fare di più di rispetto a Pallotta. Spero che un giorno la Roma possa tornare alle famiglie italiane. La Roma è attaccamento, sentimento. Queste proprietà straniere vanno e vengono, ora ci sono ora non ci sono, delegano. Io onestamente rimango perplesso, sono stato nell’Udinese dei Pozzo, nella Roma di Sensi. Poi a Firenze con i Della Valle… Fonseca a volte mi lascia perplesso. Mi sorprende e poi mi delude. Non ha una rosa ampia, però può gestire un undici forte. E non mi spiego questo trend altalenante. Ci sono partite troppo brutte per essere vere. L’allenatore deve lavorare su questo, deve trovare la continuità”.

Intervista, Pizarro parla anche di Roma-Fiorentina

“Due squadre e due città a cui sono molto legato. Ci ho lasciato un pezzo di cuore. Ma questo che vediamo ora non è calcio, il valore vero è il pubblico. Purtroppo è una situazione anomala. Manca la passione della gente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. NICOLA ha detto:

    Pensa a noi come ci lascia perplessi Fonseca …..