Piccareta: “Volpato preso dopo un’amichevole a Trastevere. Bove e Zalewski già maturi”

Giacomo Emanuele Di Giulio
21/02/2022 - 10:22

Foto Tedeschi
Piccareta: “Volpato preso dopo un’amichevole a Trastevere. Bove e Zalewski già maturi”

ROMA PICARRETA BOVE – La Roma ha visto l’esplosione di due giovani come Volpato e Bove che hanno completamente stravolto il match contro il Verona regalando il pareggio a Josè Mourinho. Una persona che li conosce bene è Fabrizio Piccareta che li ha allenati nella Roma Under 17 ed ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Ecco alcune delle sue parole.

Piccareta su Volpato e Bove

Partiamo da Cristian Volpato. È vero che l’ha scoperto lei? 
È vero, ma sono stato fortunato. Grazie a un contatto australiano, Tony Basha, venni a sapere di un adolescente molto bravo. Solo che non aveva un campionato in cui dimostrarlo, in pratica giocava per conto suo in un’accademia. Mi feci mandare un video ma non fu sufficiente: chiesi di conoscerlo personalmente prima di segnalarlo a Morgan De Sanctis. Organizzammo un’amichevole con l’aiuto del Trastevere che lo ospitò nella squadra Juniores: segnò 3 gol in quarto d’ora. La Roma a quel punto è stava brava a prenderlo.

E Totti, che di talento ne sa, non se lo è lasciato sfuggire. Qual è il ruolo migliore di Volpato? 
Per me è un centrocampista offensivo, non una punta. Gli piace giocare la palla puntando verso la porta, non è il tipo che aspetta il passaggio. Contro il Verona mi è piaciuto proprio questo atteggiamento: era praticamente un esordiente ma si è preso le responsabilità, anche grazie al gol che gli ha dato fiducia.

Di Bove avevamo già parlato due anni fa. 
Edoardo è un calciatore pronto, anche mentalmente. Non so se so possa fare subito il titolare della Roma, non spetta a me dirlo, ma ha le caratteristiche di un centrocampista completo. Mi ricorda Frattesi.

Parliamo di Zalewski. 

Ha fatto una partita di grade livello. Non era facile per lui calarsi nel ruolo di quinto di centrocampo. A mio avviso Nicola a 25-26 anni diventerà un’ottima mezz’ala. Lo vedo più dentro il campo. Certo, mi consenta una battuta: se gli avessi chiesto io nell’Under 17 di rincorrere l’esterno avversario non lo avrebbe mai fatto… Per la Serie A e per Mourinho invece si mette a disposizione al cento per cento. Un ottimo segno.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*